Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

» STAD AMSTERDAM
Sab 19 Mag 2018, 18:04 Da IGianni Giordano

» Nave Romana Hachette - Diario di Costruzione Capitan Mattevale
Sab 19 Mag 2018, 13:46 Da Capitan Mattevale

» La Belle 1684 scala 1/24 piani ANCRE cantiere di grisuzone
Ven 18 Mag 2018, 20:01 Da luigi migliaccio

»  Wasa's sharing projet
Gio 17 Mag 2018, 08:46 Da JACK SPARROW 53

» May Flower
Mer 16 Mag 2018, 19:41 Da geppo

» Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?
Dom 13 Mag 2018, 22:01 Da Giorgio 45

» Stella Polare - Hachette
Dom 13 Mag 2018, 07:41 Da Walkyrja

» corazzata veloce Italia
Ven 11 Mag 2018, 15:55 Da geppo

» Roma Model Show 2018
Gio 10 Mag 2018, 17:08 Da luigi 57

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri membri hanno inviato un totale di 95342 messaggi in 3072 argomenti

Abbiamo 6200 membri registrati

L'ultimo utente registrato è rubbyfred


    PROXXON MACCHINARI

    Condividi
    avatar
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschile Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2815
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 53
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da Albatros il Dom 16 Ott 2011, 14:59

    Gli utensili Proxxon sono costosi ma indispensabili per lavorare in arsenale.
    Io ho anche qualche attrezzo commerciale, ma la differenza si vede e la si nota di più quando ci si lavora.
    Il consiglio è di non esagerare con le spese ed accontentarsi degli attrezzi indispensabili per il lavoro.

    Di veramente indispensabile trovo la sega circolare FKS/E o FET (per intendeci il modello più grande della Proxxon) e la sega a nastro.
    Molto utile è anche il minitrapana (non obbligatoriamente Proxxon), per il resto ci sarebbero altri accessori ma bisogna accontentarsi.

    Mauro


    matiz
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 419
    Data d'iscrizione : 23.09.10
    Età : 60
    Località : Pisa
    Umore : sereno, salvo annuvolamenti, tramutabili in rovesci (quando sono incazzato, è vietato sostare nel raggio d'azione della macchina, ma, tendenzialmente, sono un bonaccione)

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da matiz il Lun 17 Ott 2011, 05:17

    Di indispensabile, aggiungerei anche la fresatrice, la MF 70, col tavolo a croce e una morsa di precisione dedicata, è piccola, ma precisa, ci fai di tutto, la puoi usare anche come trapano, con le opportune attenzioni
    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 45
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da OLONESE il Lun 17 Ott 2011, 08:51

    giancarlodogma71 ha scritto:buona domenica a tutti,mi stavo chiedendo:adesso riprendero' la costruzione del mio Vespucci in scatola ma la mia aspirazione è iniziare con le costruzioni in arsenale ovviamente partendo da un modello di piccole dimensioni per poi passare ai grandi vascelli,il punto è questo,stamane sono stato in un brico della zona ed ho potuto vedere i prodotti proxxon,ed ho notato che un po tutti sono di dimensioni veramente ridotte e farebbero al caso mio in quanto non dispongo di molto spazio ma la mia domanda è un giorno avvicinandomi come dicevo prima ai grandi vascelli potrei lavorare con queste macchine oppure non ci sono dentro con gli spazi quindi farei una spesa inutile?
    premetto che l'unica cosa che evitero' è di acquistare legno da piallare e portare a dimensione esatta


    Ciao Giancarlo,
    quoto Albatros, e Matiz per la fresatrice, aggiungendo sol che la gran parte dei modelli in arsenale che vedi in giro sono "passati sotto i Proxxon e da utilizzatore del genere posso assicurarti che sono soldi spesi bene.


    Un salutone
    avatar
    giancarlodogma71
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Bilancia Maiale
    Numero di messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 09.10.11
    Età : 46
    Località : casoria
    Umore : insomma........

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da giancarlodogma71 il Lun 17 Ott 2011, 23:11

    ciao olonese,grazie per le info,in realta' io posseggo un minitrapano proxxon da anni e devo dire che sta' piu che bene per la costruzione delle scatole di montaggio ma mi appresto quanto prima ad entrare nel mondo d'arsenale pensando di lavorare su scale grandi quindi avendo visto dal vivo parte dell'assortimento proxxon mi sembravano prodotti un po risicati in riferimento alle loro dimensioni,ma adesso che mi avete rassicurato e consigliato credo che continuero' sulla strada proxxon.
    voglio ringraziare anche gli altri utenti che mi hanno risposto.
    ciao a tutti
    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 45
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da OLONESE il Mar 18 Ott 2011, 09:17

    giancarlodogma71 ha scritto:ciao olonese,grazie per le info,in realta' io posseggo un minitrapano proxxon da anni e devo dire che sta' piu che bene per la costruzione delle scatole di montaggio ma mi appresto quanto prima ad entrare nel mondo d'arsenale pensando di lavorare su scale grandi quindi avendo visto dal vivo parte dell'assortimento proxxon mi sembravano prodotti un po risicati in riferimento alle loro dimensioni,ma adesso che mi avete rassicurato e consigliato credo che continuero' sulla strada proxxon.
    voglio ringraziare anche gli altri utenti che mi hanno risposto.
    ciao a tutti

    Ciao Giancarlo,
    senza voler fare pubblicità, voglio solo aggiungere, che questi "giocattolini", hanno dimensioni ridotte ma buone capacità di lavoro. Sono potenti quanto basta, e basta non forzali che fanno egregiamente il loro lavoro.
    Altro punto a loro favore è la silenziosità...non so dove lavori, ma io lo faccio a casa ed il fatto che siano silenziosi, mi permette di lavorare a qualsiasi orario.
    Terzo, hanno il vantaggio di poter cambiare qualunque pezzo si rompa (a me non è mai successo) compreso il motore, senza dover faticare troppo o peggio essere costretti a gettare l'apparecchio.... e secondo me questo non è poco.

    A te la scelta...


    Un salutone
    avatar
    Perru82
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Scorpione Cane
    Numero di messaggi : 330
    Data d'iscrizione : 30.09.09
    Età : 35
    Località : Arborio (Vercelli)

    consiglio su alcuni macchinari proxxon

    Messaggio Da Perru82 il Sab 29 Ott 2011, 13:45

    Ciao giovinotti!
    Io a casa ho già una sega circolare proxxon, e un trapanino proxxon più altre cosine che non sono importanti per quello che voglio chiedervi.
    Mi mancano 2 macchinari abbastanza importanti che molte volte avrei voluto avere per fare dei lavori migliori e con meno problemi, un trapano a colonna e un traforo elettrico. Certo non sono indispensabili ma sono sempre utili soprattutto se volessi iniziare le Bateau de Lanveoc.
    Per quanto riguarda il traforo elettrico direi che proxxon DSH-2 è una via di mezzo più che ottima mi confermate?
    Il problema arriva sul trapano a colonna.....compro il supporto per il trapanino proxxon oppure prendere un trapano a colonna già con motore oppure faccio il salto della quaglia e vado direttamente sulla fresatrice MF 70 e non ci penso più?
    avatar
    ammutinato
    Moderatore
    Moderatore

    Maschile Scorpione Scimmia
    Numero di messaggi : 805
    Data d'iscrizione : 24.09.10
    Età : 49
    Località : BARI
    Umore : Alto

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da ammutinato il Sab 29 Ott 2011, 13:53

    Ciao Marco,
    allora hai deciso di prendere Ancre. Sono contento.
    Peraltro la barca di Lanveoc e' un bel modello.

    Per gli strumenti di cui parli li presi entrambi tempo fa.
    Direi che sono fondamentali.
    Puoi andare ad occhi chiusi sia sulla DHS che sulla MF70.
    Per la MF 70 tieni presente che monta codoli fino a 3,2mm.
    Ti consiglio di prendere anche il set frese dedicato.

    Per il traforo, ha due velocita'... sono piu' che sufficienti per i lavori che facciamo.
    Per le lame ti consiglio il set lame a dentatura grossolana sempre proxxon.

    Ciao.

    Edit: DImenticavo... ti serve anche una cartatrice combinata a nastro e disco. La Valex e' un bel giocattolino cinesino... costa poco e non mi da problemi gia' da un paio di anni.





    _________________
    ID SKYPE: LUCA.S494

    GMN

    RICHIEDI ADESIONE


    avatar
    Perru82
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Scorpione Cane
    Numero di messaggi : 330
    Data d'iscrizione : 30.09.09
    Età : 35
    Località : Arborio (Vercelli)

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da Perru82 il Sab 29 Ott 2011, 14:02

    una combinata nastro disco ce l'ho già, non è della valex ma è quasi simile.
    Non sono ancora convinto di iniziare però se ho a casa il traforo potrei incominciare a prenderci la mano per magari iniziare a fare delle prove.
    Come dischi e nastri abrasivi che grane usi principalmente?
    avatar
    ammutinato
    Moderatore
    Moderatore

    Maschile Scorpione Scimmia
    Numero di messaggi : 805
    Data d'iscrizione : 24.09.10
    Età : 49
    Località : BARI
    Umore : Alto

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da ammutinato il Sab 29 Ott 2011, 14:08

    Grana 80 sia su nastro che su disco.

    Ciao

    P.S.: Guarda che la Ancre ha in ristampa La Belle in italiano. E' prevista la distribuzione da fine novembre.
    Facci un pensierino.


    _________________
    ID SKYPE: LUCA.S494

    GMN

    RICHIEDI ADESIONE


    avatar
    Ammiraglio
    ADMIN Fondatore
    ADMIN Fondatore

    Maschile Sagittario Scimmia
    Numero di messaggi : 3612
    Data d'iscrizione : 26.06.09
    Età : 49
    Località : Roma
    Umore : se mi partono i 5 minuti......!!

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da Ammiraglio il Sab 29 Ott 2011, 14:25

    Mrco caro...ascolta:
    Mettiti un attimo seduto,e con un paio di proggetti davanti a te.

    Uno di quelli comrciali e commercializzati da case editoriali che farebbero meglio a vendere riviste di Gossip e cronaca rosa.

    Un altro ben realizzato (e magari in arsenale) che ti permetta di realizzare un modello degno del nome che porta.

    Poi decidi.

    Una volta che avrai scelto se il primo o il secondo,ti muoverai di conseguenza.
    Dico questo perchè ti leggo un pochino confuso (senza offesa),vorresti realizzare le Soleil Rryal.....fatto trà l'altro con l'accetta....ma allo stesso tempo vorresti fare il salto di qualità.

    il mio consiglio?
    Fai sto benedetto salto di qualità,e con i soldi che spenderesti in edicola per l'altro modello compraci i fumetti di Alan Ford e il gruppo TNT...saranno meglio investiti! Wink

    Ciao Rocco


    _________________
    "Non discutere mai con un idìota. La gente potrebbe non notare la differenza."(Arthur Bloch)

    LEGGI IL REGOLAMENTO

    avatar
    ammutinato
    Moderatore
    Moderatore

    Maschile Scorpione Scimmia
    Numero di messaggi : 805
    Data d'iscrizione : 24.09.10
    Età : 49
    Località : BARI
    Umore : Alto

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da ammutinato il Sab 29 Ott 2011, 14:36

    Marco se mi permetti.... sono daccordissimo con Rocco.
    Lascia stare i fascicoli.

    Ciao


    _________________
    ID SKYPE: LUCA.S494

    GMN

    RICHIEDI ADESIONE


    avatar
    Perru82
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Scorpione Cane
    Numero di messaggi : 330
    Data d'iscrizione : 30.09.09
    Età : 35
    Località : Arborio (Vercelli)

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da Perru82 il Sab 29 Ott 2011, 15:13

    sicuramente voi avete ragione...... ma dovete tenere conto che io ho costruito solo 2 modelli di cui uno mancano ancora buona parte di vele ed erano abbastanza piccoli. Ho ancora il Vespucci li fermo da 2 anni e ormai è più di un anno che sono abbonato alla Soley quindi se non la continuassi sarebbero soldi buttati via.
    Quello che vorrei fare io, ovviamente se il tempo e la voglia mi sono favorevoli sarebbe continuare con il soley royal e farne una buona parte almeno fino alla fine dei fascicoli che ho e riprendere un pò di manualità e poi incominciare pian piano a ritagliarmi tutti i pezzi della chiglia e dei vari pezzi del Bateau.
    Però capite anche voi che dopo 2 anni di assenza e dopo 2 miseri modellini non posso permettermi di partire in quarta con modelli in arsenale senza neanche più ricordarmi i termini tecnici basilari e senza aver preso in mano un pezzo di legno da cosi tanto tempo! Smile
    Magari il mio ragionamento è sbagliato ma conoscendo la mia testa di xxxxx è meglio cosi! Very Happy
    avatar
    ammutinato
    Moderatore
    Moderatore

    Maschile Scorpione Scimmia
    Numero di messaggi : 805
    Data d'iscrizione : 24.09.10
    Età : 49
    Località : BARI
    Umore : Alto

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da ammutinato il Sab 29 Ott 2011, 15:40

    Ma se la tua intenzione e' cmq quella di iniziare con l'arsenale perche' non acquisti almeno i primi due tomi del vascello da 74 cannoni??
    Perche' tanto prima o poi i volumi del 74 li devi prendere.




    _________________
    ID SKYPE: LUCA.S494

    GMN

    RICHIEDI ADESIONE


    avatar
    Perru82
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Scorpione Cane
    Numero di messaggi : 330
    Data d'iscrizione : 30.09.09
    Età : 35
    Località : Arborio (Vercelli)

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da Perru82 il Sab 29 Ott 2011, 17:01

    non è che ho intenzione...... Smile
    Il bateau mi piacerebbe farlo perchè è molto carino e relativamente semplice rispetto ad altre.
    Per adesso ho l'arte del modellismo della Ancre e se devo scegliere se prendere i libri ho i 2 macchinari preferisco prendermi i macchinari, intanto per adesso dei libri me ne faccio poco, non sono ancora riuscito a leggere neanche quelli che ho. Embarassed Crying or Very sad
    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 45
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da OLONESE il Sab 29 Ott 2011, 22:13

    Scusate....
    tutto ciò che avete detto è molto bello...
    però vorrei porvi una serie di domande...
    Ma l'immenso mondo del navimodellismo si è ristretto solo e soltanto ad Ancre?
    Ma prima di Ancre che cavolo facevamo?
    Essere un modellista vuol dire essere come Frolich?
    Guardo siti e vedo Ancre, guardo foto e trovo Ancre, non faccio che trovare le 4 navi di Ancre ripetute, copiate, fotocopiate, e riprodotte alla nausea.
    Ma i mari erano solcati solo dalle navi di Ancre?
    Ma siamo modellisti o fotocopiatrici?
    Quindi se realizzo un modello in maniera perfetta, ci metto anche un po' di ricerca storica, e utilizzo legni nobili non sono un modellista perché non è disegnato da Boudriot?
    Posseggo 15 volumi tra progetti e monografie della Ancre, ma sinceramente ho la stessa ammirazione per qualunque altro modello, anche a fascicoli, se ben fatto, con passione e con la ricerca che comporta l'inevitabile miglioramento del modello.
    Ma voi non vi stufereste a copiare sempre lo stesso quadro d'autore, o vi piacerebbe anche creare qualcosa di vostro?

    Dunque ora vi chiedo:

    qual'è il modello degno del nome che porta, quello fatto bene o quello fatto da Boudriot?







    avatar
    caracciolo
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Acquario Ratto
    Numero di messaggi : 1484
    Data d'iscrizione : 02.07.09
    Età : 33
    Località : napoli
    Umore : variabile

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da caracciolo il Dom 30 Ott 2011, 00:07

    OLONESE ha scritto:Scusate....
    tutto ciò che avete detto è molto bello...
    però vorrei porvi una serie di domande...
    Ma l'immenso mondo del navimodellismo si è ristretto solo e soltanto ad Ancre?
    Ma prima di Ancre che cavolo facevamo?
    Essere un modellista vuol dire essere come Frolich?
    Guardo siti e vedo Ancre, guardo foto e trovo Ancre, non faccio che trovare le 4 navi di Ancre ripetute, copiate, fotocopiate, e riprodotte alla nausea.
    Ma i mari erano solcati solo dalle navi di Ancre?
    Ma siamo modellisti o fotocopiatrici?
    Quindi se realizzo un modello in maniera perfetta, ci metto anche un po' di ricerca storica, e utilizzo legni nobili non sono un modellista perché non è disegnato da Boudriot?
    Posseggo 23 volumi della Ancre, ma sinceramente ho la stessa ammirazione per qualunque altro modello, anche a fascicoli, se ben fatto, con passione e con la ricerca che comporta l'inevitabile miglioramento del modello.
    Ma voi non vi stufereste a copiare sempre lo stesso quadro d'autore, o vi piacerebbe anche creare qualcosa di vostro?

    Dunque ora vi chiedo:

    qual'è il modello degno del nome che porta, quello fatto bene o quello fatto da Boudriot?


    io sono d'accordo con te per la questione ripetitività di modelli .però sono i modellisti che seguono stupidamente una moda , spesso non finiscono nemmeno un modello che subito passano ad un altro secondo l'aria che tira
    l'ancre è la casa editrice che fornisce in assoluto la maggior scelta di navi sia dal punto di vista di tipologie di navi sia dal punto di vista di epoche ,le navi sono molte, ma i modellisti fanno sempre le stesse.non è colpa dell ancre se i modellisti sono modaioli e superficiali ,poi ci sono le pubblicazioni di delacroix o la conway.
    la cosa peggiore da fare è comprare una pubblicazione ricca di dettagli e svilupparla peggio di un kit mantua questo è a dir poco imbarazzante.
    l'ancre è una delle poche case che spiega filologicamente la ricostruzione storica degli impianti di bordo del bastimento ,questo è fondamentale oltre al fatto che una nave è disegnata fin nei minimi dettagli seguendo regole certe di cantiere
    questa è una garanzia da tenere realmente in considerazione
    questo non lo troverai mai in una nave a fascicoli o in un kit di -----------, puoi metterci tutta la passione che vuoi ma arrivi ad un punto che dici vabbè tanto è uguale chi lo vede ...., ma non è uguale e chi ne capisce lo vede.
    per la questione frolich lui ha semplicemente fatto un manuale di modellismo secondo il suo stile includendo soluzioni che ha trovato via via nella sua vita modellistica.esistono tuttavia altri stili e altre tecniche ancora più complesse di quelle illustate sul frolich sta al modellista andarsele a cercare o a trovarne di sue, non capisco dove è il problema.
    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 45
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da OLONESE il Dom 30 Ott 2011, 00:37

    caracciolo ha scritto:
    OLONESE ha scritto:Scusate....
    tutto ciò che avete detto è molto bello...
    però vorrei porvi una serie di domande...
    Ma l'immenso mondo del navimodellismo si è ristretto solo e soltanto ad Ancre?
    Ma prima di Ancre che cavolo facevamo?
    Essere un modellista vuol dire essere come Frolich?
    Guardo siti e vedo Ancre, guardo foto e trovo Ancre, non faccio che trovare le 4 navi di Ancre ripetute, copiate, fotocopiate, e riprodotte alla nausea.
    Ma i mari erano solcati solo dalle navi di Ancre?
    Ma siamo modellisti o fotocopiatrici?
    Quindi se realizzo un modello in maniera perfetta, ci metto anche un po' di ricerca storica, e utilizzo legni nobili non sono un modellista perché non è disegnato da Boudriot?
    Posseggo 23 volumi della Ancre, ma sinceramente ho la stessa ammirazione per qualunque altro modello, anche a fascicoli, se ben fatto, con passione e con la ricerca che comporta l'inevitabile miglioramento del modello.
    Ma voi non vi stufereste a copiare sempre lo stesso quadro d'autore, o vi piacerebbe anche creare qualcosa di vostro?

    Dunque ora vi chiedo:

    qual'è il modello degno del nome che porta, quello fatto bene o quello fatto da Boudriot?


    io sono d'accordo con te per la questione ripetitività di modelli .però sono i modellisti che seguono stupidamente una moda , spesso non finiscono nemmeno un modello che subito passano ad un altro secondo l'aria che tira
    l'ancre è la casa editrice che fornisce in assoluto la maggior scelta di navi sia dal punto di vista di tipologie di navi sia dal punto di vista di epoche ,le navi sono molte, ma i modellisti fanno sempre le stesse.non è colpa dell ancre se i modellisti sono modaioli e superficiali ,poi ci sono le pubblicazioni di delacroix o la conway.
    la cosa peggiore da fare è comprare una pubblicazione ricca di dettagli e svilupparla peggio di un kit mantua questo è a dir poco imbarazzante.
    l'ancre è una delle poche case che spiega filologicamente la ricostruzione storica degli impianti di bordo del bastimento ,questo è fondamentale oltre al fatto che una nave è disegnata fin nei minimi dettagli seguendo regole certe di cantiere
    questa è una garanzia da tenere realmente in considerazione
    questo non lo troverai mai in una nave a fascicoli o in un kit di -----------, puoi metterci tutta la passione che vuoi ma arrivi ad un punto che dici vabbè tanto è uguale chi lo vede ...., ma non è uguale e chi ne capisce lo vede.
    per la questione frolich lui ha semplicemente fatto un manuale di modellismo secondo il suo stile includendo soluzioni che ha trovato via via nella sua vita modellistica.esistono tuttavia altri stili e altre tecniche ancora più complesse di quelle illustate sul frolich sta al modellista andarsele a cercare o a trovarne di sue, non capisco dove è il problema.

    Ciao Caracciolo,
    come già detto, non credo che tu debba spiegarmi che cos'è Ancre o Conway, anche perché non conoscendomi non te lo permetto, sono ben documentato e fornito dell'articolo che leggo speditamente essendo madrelingua ma il senso univoco del discorso mi infastidisce...

    cito:
    "realizzare un modello degno del suo nome...."
    "lascia stare i fascicoli..."

    Cosa vorresti dire che dei 1559 membri iscritti al forum tolti i 10 che seguono Ancre, gli altri sono tutti dei giocattolai?
    Potremmo allora chiamare il Forum "modellismo Frolich" e noi poveri gioccattolai ritirarci me per primo in altro loco...

    Tanto di cappello alla documentazione di Ancre, ma il modellismo in quanto tale va rispettato tutto, altrimenti diventa FANATISMO e per quello amo rispondere a tutti, e sopratutto a chi è alle prime armi, invece di intervenire solo quando si parla di arsenale"

    Le modéllisme doit rester un loisir et un délassement: l'excès en tout est un défaut.

    Hubert Berti
    Jean Boudriot
    avatar
    caracciolo
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Acquario Ratto
    Numero di messaggi : 1484
    Data d'iscrizione : 02.07.09
    Età : 33
    Località : napoli
    Umore : variabile

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da caracciolo il Dom 30 Ott 2011, 01:49

    OLONESE ha scritto:
    caracciolo ha scritto:
    OLONESE ha scritto:Scusate....
    tutto ciò che avete detto è molto bello...
    però vorrei porvi una serie di domande...
    Ma l'immenso mondo del navimodellismo si è ristretto solo e soltanto ad Ancre?
    Ma prima di Ancre che cavolo facevamo?
    Essere un modellista vuol dire essere come Frolich?
    Guardo siti e vedo Ancre, guardo foto e trovo Ancre, non faccio che trovare le 4 navi di Ancre ripetute, copiate, fotocopiate, e riprodotte alla nausea.
    Ma i mari erano solcati solo dalle navi di Ancre?
    Ma siamo modellisti o fotocopiatrici?
    Quindi se realizzo un modello in maniera perfetta, ci metto anche un po' di ricerca storica, e utilizzo legni nobili non sono un modellista perché non è disegnato da Boudriot?
    Posseggo 23 volumi della Ancre, ma sinceramente ho la stessa ammirazione per qualunque altro modello, anche a fascicoli, se ben fatto, con passione e con la ricerca che comporta l'inevitabile miglioramento del modello.
    Ma voi non vi stufereste a copiare sempre lo stesso quadro d'autore, o vi piacerebbe anche creare qualcosa di vostro?

    Dunque ora vi chiedo:

    qual'è il modello degno del nome che porta, quello fatto bene o quello fatto da Boudriot?


    io sono d'accordo con te per la questione ripetitività di modelli .però sono i modellisti che seguono stupidamente una moda , spesso non finiscono nemmeno un modello che subito passano ad un altro secondo l'aria che tira
    l'ancre è la casa editrice che fornisce in assoluto la maggior scelta di navi sia dal punto di vista di tipologie di navi sia dal punto di vista di epoche ,le navi sono molte, ma i modellisti fanno sempre le stesse.non è colpa dell ancre se i modellisti sono modaioli e superficiali ,poi ci sono le pubblicazioni di delacroix o la conway.
    la cosa peggiore da fare è comprare una pubblicazione ricca di dettagli e svilupparla peggio di un kit mantua questo è a dir poco imbarazzante.
    l'ancre è una delle poche case che spiega filologicamente la ricostruzione storica degli impianti di bordo del bastimento ,questo è fondamentale oltre al fatto che una nave è disegnata fin nei minimi dettagli seguendo regole certe di cantiere
    questa è una garanzia da tenere realmente in considerazione
    questo non lo troverai mai in una nave a fascicoli o in un kit di -----------, puoi metterci tutta la passione che vuoi ma arrivi ad un punto che dici vabbè tanto è uguale chi lo vede ...., ma non è uguale e chi ne capisce lo vede.
    per la questione frolich lui ha semplicemente fatto un manuale di modellismo secondo il suo stile includendo soluzioni che ha trovato via via nella sua vita modellistica.esistono tuttavia altri stili e altre tecniche ancora più complesse di quelle illustate sul frolich sta al modellista andarsele a cercare o a trovarne di sue, non capisco dove è il problema.

    Ciao Caracciolo,
    come già detto, non credo che tu debba spiegarmi che cos'è Ancre o Conway, anche perché non conoscendomi non te lo permetto, sono ben documentato e fornito dell'articolo che leggo speditamente essendo madrelingua ma il senso univoco del discorso mi infastidisce...

    cito:
    "realizzare un modello degno del suo nome...."
    "lascia stare i fascicoli..."

    Cosa vorresti dire che dei 1559 membri iscritti al forum tolti i 10 che seguono Ancre, gli altri sono tutti dei giocattolai?
    Potremmo allora chiamare il Forum "modellismo Frolich" e noi poveri gioccattolai ritirarci me per primo in altro loco...

    Tanto di cappello alla documentazione di Ancre, ma il modellismo in quanto tale va rispettato tutto, altrimenti diventa FANATISMO e per quello amo rispondere a tutti, e sopratutto a chi è alle prime armi, invece di intervenire solo quando si parla di arsenale"

    Le modéllisme doit rester un loisir et un délassement: l'excès en tout est un défaut.

    Hubert Berti
    Jean Boudriot
    non fraintendermi facevo un discorso generale poichè le domande erano a 360 gradi ho dato risposte generiche .non riferendomi a te o a qualcuno in particolare mi riferivo all'andazzo medio che si vede su tutti i forum nazionali e internazionali. come già introdotto da te non ti conosco di persona e poi non credo che ho argomentato la risposta dicendo "olonese",poichè il discorso è pubblico e hai fatto domande a tutti mi sono riferito ad un pubblico vasto oltre gli iscritti al forum ovvero tutti.

    per la seconda cosa del" modellismo frolich "non mi pare di aver detto questo ,ho detto: che ha fatto un manuale qualcuno lo segue altri no ad esempio a me non piace segire le tecniche di frolich e non ne vedo il problema, poichè ognuno fa quel che vuole.dei 1559 iscritti ognuno fa quel che gli pare, secondo le proprie esigenze e disponibilità

    per la terza parte non riesco a trovare giocattolaio nella mia risposta e non ho parlato di segregazione,ho semplicemente detto che l ancre è più attendibile di un opera a fascicoli o di disegni presi da kit
    per il fanatismo non ne vedo, nessuno ha imposto niente a nessuno, ognuno lavora come crede l'importante è divertirsi ed essere soddisfatti dei propri lavori
    cordialment
    avatar
    traippo
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Gemelli Capra
    Numero di messaggi : 194
    Data d'iscrizione : 19.07.10
    Età : 62
    Località : Roma
    Umore : Ottimista e solare

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da traippo il Dom 30 Ott 2011, 02:06

    Ciao a tutti
    mi intrometto in questo discorso perchè, forse, sono uno dei pochi, se non l'unico, che a me non piace il modellismo in arsenale per alcuni semplici motivi:
    1° - non mi piacciono questi tipi di modelli che si vede tutto, mi sa sempre di modello incompiuto (cmq sempre belli);
    2° - a me piacciono i modelli di navi, antiche e non, belle luccicanti, nuove e anche colorate (visto che li coloravano anche per far vedere quanto erano ricchi o potenti, allora dato che tanti modellisti prediligono la veridicità del modello perchè li lasciano con il lasciame in vista??);
    3° - il modellismo, navale e in genere, deve essere un passatempo, cioè per staccare la spina dal mondo frenetico che ci circonda e che ne facciamo, purtroppo, parte;
    4° - per fare un certo tipo di modellismo, forse questo vale per me, ci vogliono tanti EURINI, sia per macchine che per legno e per non parlare dei tomi ed altro;
    5° - non parlo della manualità che uno può averla più o meno;
    6° - e poi sinceramente adesso non me la sento più di leggere leggere leggere, certo ora mi sono abituato ad informarmi sul modello che faccio o devo fare, però entro certi limiti;
    Dopo queste considerazioni, io personalmente mi sentirò sempre un modellista che lo fà per passatempo e piacere personale anche se non arriverò mai a fare un modello in arsenale, magari facendoli in autocostruito o in fascicoli o in kit.
    Per concludere, sono daccordo con olonese al 100%.
    Vi saluto e scusate ancora per l'intrusione.

    Silvano ........alias traippo
    avatar
    Perru82
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Scorpione Cane
    Numero di messaggi : 330
    Data d'iscrizione : 30.09.09
    Età : 35
    Località : Arborio (Vercelli)

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da Perru82 il Dom 30 Ott 2011, 02:57

    ragazzi vi lascio soli qualche ora e và che cosa mi tirate fuori! Very Happy
    Ognuno è libero di pensarla come vuole e sono d'accordo con traippo, ogni persona vede il modellismo in maniera diversa. Io non sarò mai uno che cercherà di fare il modello perfetto o più vicino alla realtà possibilie perchè per me leggere, cercare, documentarmi è di una noia mortale! Mi piace costruire barche e lo faccio come posso, in fondo deve sempre rimanere un passatempo e non un lavoro o una fatica. Wink
    Da 2 anni ho il libro della Ancre l'arte del modellismo e non ho ancora finisco di leggere neanche un capitolo.... fate voi! Embarassed
    Invidio chi fà modelli perfetti, con materiali perfetti, accurati al minimo dettaglio con degli studi e delle ricerche molto approfondite ma io non lo farei mai mi annoierei prima ancora di iniziare il cantiere.
    E.......scusate se mi permetto ma siete andati leggermenti un pò off topic!
    avatar
    ErPiotta71
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Maschile Gemelli Maiale
    Numero di messaggi : 1054
    Data d'iscrizione : 24.02.11
    Età : 46
    Località : Civitavecchia (RM)

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da ErPiotta71 il Dom 30 Ott 2011, 08:56

    Io ho già in cantiere ben sette modelli:
    1) President quasi finita;
    2) Leudo da fare a tempo perso mentre faccio quelli principali;
    3) HMS Victory sezione maestra
    4) Lancia armata
    5) Amerigo Vespucci forse dinamica tramite vele
    6) Royal Caroline
    7) Riva Acquarama
    Da notare che la lista potrebbe cambiare ma la trovo difficile, almeno fino al punto 5.

    Visto cosa costruiro non credo che io sia un tipo modaiolo! Smile

    Vero che le navi della Ancre sono molto dettagliati e rispondenti alla realtà storica ma non per questo che chi fà solo le loro navi è un tipo modaiolo.
    E' solo perchè gli piace le navi Ancre, così come un mio amico modellista (non faccio nomi) fà solo navi inglese.
    Ognuno fà le navi secondo i propri gusti.

    A me l'arsenale non piace proprio come dice Traippo tranne la lancia armata in quanto è completo e soprattutto mi fà molta impressione il grosso cannone montato sulla scialuppa! ! !
    avatar
    ammutinato
    Moderatore
    Moderatore

    Maschile Scorpione Scimmia
    Numero di messaggi : 805
    Data d'iscrizione : 24.09.10
    Età : 49
    Località : BARI
    Umore : Alto

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da ammutinato il Dom 30 Ott 2011, 10:18

    OLONESE ha scritto:
    il senso univoco del discorso mi infastidisce...

    cito:
    "realizzare un modello degno del suo nome...."
    "lascia stare i fascicoli..."

    Ciao Armando,
    visto che citi sia la frase di Rocco che la mia, ti rispondo per quello che ho scritto io a Perru.
    Per quanto mi riguarda hai fatto di un "pelo" un "palo".
    Perru manifestava la volonta' di voler realizzare la barca di Lanveoc che e' un'edizione Ancre.
    E quindi la Ancre e' uscita semplicemente per questo.
    Nessuno ha consigliato libri Ancre per l'arsenale.
    La volonta' di acquistare Lanveoc era gia' radicata.

    Quindi..........

    Per quel che riguarda i facicoli... io esprimo le mie opinioni senza che debbano infastidire nessuno come mi scrivi nel post.
    E poi scusa tu scrivi "senso univoco del discorso".
    Armando e' una frase che non significa niente.
    Dove leggi senso univoco del discorso ad una nostra semplice opnione personale.
    Le opinioni personali sono sempre univoche e per tali vanno prese. Altrimenti che opinioni sono.

    Abbiamo semplicemente espresso un parere:
    Fascicoli versus autocostruzione; Di sicuro meglio la seconda. Ma un parere personale Armando nulla di piu'.

    Tutto quello che scrivi nei tuoi post io la vedo semplicemente come una arringa ad affermazioni mie e di Rocco che non ci sono mai state. Mai esistite.

    Ciao.





    _________________
    ID SKYPE: LUCA.S494

    GMN

    RICHIEDI ADESIONE


    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 45
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da OLONESE il Dom 30 Ott 2011, 10:21

    caracciolo ha scritto:
    OLONESE ha scritto:
    caracciolo ha scritto:
    OLONESE ha scritto:Scusate....
    tutto ciò che avete detto è molto bello...
    però vorrei porvi una serie di domande...
    Ma l'immenso mondo del navimodellismo si è ristretto solo e soltanto ad Ancre?
    Ma prima di Ancre che cavolo facevamo?
    Essere un modellista vuol dire essere come Frolich?
    Guardo siti e vedo Ancre, guardo foto e trovo Ancre, non faccio che trovare le 4 navi di Ancre ripetute, copiate, fotocopiate, e riprodotte alla nausea.
    Ma i mari erano solcati solo dalle navi di Ancre?
    Ma siamo modellisti o fotocopiatrici?
    Quindi se realizzo un modello in maniera perfetta, ci metto anche un po' di ricerca storica, e utilizzo legni nobili non sono un modellista perché non è disegnato da Boudriot?
    Posseggo 23 volumi della Ancre, ma sinceramente ho la stessa ammirazione per qualunque altro modello, anche a fascicoli, se ben fatto, con passione e con la ricerca che comporta l'inevitabile miglioramento del modello.
    Ma voi non vi stufereste a copiare sempre lo stesso quadro d'autore, o vi piacerebbe anche creare qualcosa di vostro?

    Dunque ora vi chiedo:

    qual'è il modello degno del nome che porta, quello fatto bene o quello fatto da Boudriot?


    io sono d'accordo con te per la questione ripetitività di modelli .però sono i modellisti che seguono stupidamente una moda , spesso non finiscono nemmeno un modello che subito passano ad un altro secondo l'aria che tira
    l'ancre è la casa editrice che fornisce in assoluto la maggior scelta di navi sia dal punto di vista di tipologie di navi sia dal punto di vista di epoche ,le navi sono molte, ma i modellisti fanno sempre le stesse.non è colpa dell ancre se i modellisti sono modaioli e superficiali ,poi ci sono le pubblicazioni di delacroix o la conway.
    la cosa peggiore da fare è comprare una pubblicazione ricca di dettagli e svilupparla peggio di un kit mantua questo è a dir poco imbarazzante.
    l'ancre è una delle poche case che spiega filologicamente la ricostruzione storica degli impianti di bordo del bastimento ,questo è fondamentale oltre al fatto che una nave è disegnata fin nei minimi dettagli seguendo regole certe di cantiere
    questa è una garanzia da tenere realmente in considerazione
    questo non lo troverai mai in una nave a fascicoli o in un kit di -----------, puoi metterci tutta la passione che vuoi ma arrivi ad un punto che dici vabbè tanto è uguale chi lo vede ...., ma non è uguale e chi ne capisce lo vede.
    per la questione frolich lui ha semplicemente fatto un manuale di modellismo secondo il suo stile includendo soluzioni che ha trovato via via nella sua vita modellistica.esistono tuttavia altri stili e altre tecniche ancora più complesse di quelle illustate sul frolich sta al modellista andarsele a cercare o a trovarne di sue, non capisco dove è il problema.

    Ciao Caracciolo,
    come già detto, non credo che tu debba spiegarmi che cos'è Ancre o Conway, anche perché non conoscendomi non te lo permetto, sono ben documentato e fornito dell'articolo che leggo speditamente essendo madrelingua ma il senso univoco del discorso mi infastidisce...

    cito:
    "realizzare un modello degno del suo nome...."
    "lascia stare i fascicoli..."

    Cosa vorresti dire che dei 1559 membri iscritti al forum tolti i 10 che seguono Ancre, gli altri sono tutti dei giocattolai?
    Potremmo allora chiamare il Forum "modellismo Frolich" e noi poveri gioccattolai ritirarci me per primo in altro loco...

    Tanto di cappello alla documentazione di Ancre, ma il modellismo in quanto tale va rispettato tutto, altrimenti diventa FANATISMO e per quello amo rispondere a tutti, e sopratutto a chi è alle prime armi, invece di intervenire solo quando si parla di arsenale"

    Le modéllisme doit rester un loisir et un délassement: l'excès en tout est un défaut.

    Hubert Berti
    Jean Boudriot
    non fraintendermi facevo un discorso generale poichè le domande erano a 360 gradi ho dato risposte generiche .non riferendomi a te o a qualcuno in particolare mi riferivo all'andazzo medio che si vede su tutti i forum nazionali e internazionali. come già introdotto da te non ti conosco di persona e poi non credo che ho argomentato la risposta dicendo "olonese",poichè il discorso è pubblico e hai fatto domande a tutti mi sono riferito ad un pubblico vasto oltre gli iscritti al forum ovvero tutti.

    per la seconda cosa del" modellismo frolich "non mi pare di aver detto questo ,ho detto: che ha fatto un manuale qualcuno lo segue altri no ad esempio a me non piace segire le tecniche di frolich e non ne vedo il problema, poichè ognuno fa quel che vuole.dei 1559 iscritti ognuno fa quel che gli pare, secondo le proprie esigenze e disponibilità

    per la terza parte non riesco a trovare giocattolaio nella mia risposta e non ho parlato di segregazione,ho semplicemente detto che l ancre è più attendibile di un opera a fascicoli o di disegni presi da kit
    per il fanatismo non ne vedo, nessuno ha imposto niente a nessuno, ognuno lavora come crede l'importante è divertirsi ed essere soddisfatti dei propri lavori
    cordialment

    Le mie domande non erano a 360° ma rivolte all'Ammiraglio e ad Ammutinato finché non ti sei introdotto nel discorso.
    Oltretutto erano poste in relazione ad un ragionamento ben preciso, e cioè di abbandonare una raccolta costata chissà quanti euro riguardante un meraviglioso modello, per fare un bateau...
    Una cosa da folli!
    Per quanto riguarda Monsiur Frolich, Boudriot e compagnia bella tengo a sottolineati che altro non è che un'enorme operazione commerciale.
    Boudriot da architetto ha impiegato ben poco a scopiazzarsi i piani originali di Palais de Chaillot, oltretutto con non pochi errori, e questo non lo dico io ma chi a digerito già diversi libri riguardanti questi piani.
    Frolich ha avuto la fortuna di un pensionamento precoce (visto l'aria che tira) e di dedicarsi appieno a raccogliere le singole tecniche sperimentate da altri (questo lo ammette lui stesso), confrontate con quelle di altri modellisti per nulla citati e raccoglierle in un libro a fini commerciali, ( sono felice per lui se arrotonda la pensione) e puntualmente tradotto in 5 lingue...
    Due libri 160€, per fare sempre le stesse 4 navi.
    Tu esordisci dicendo che i modellisti seguono la "moda del momento" abbandonando certi modelli per dedicarsi subito ad altri...e questo non è seguire una moda?
    Ho rotto le palle per 3 settimane al presidente della Cotre Corsaire di Saint Malo per farmi avere i piani originali del cantiere che ha riprodotto "Le Renard" di R.Surcouf costo 60€ per dei piani sicuramente attendibili visto che la nave in questione in questo momento starà probabilmente navigando..
    Vogliamo parlare dei piani del Vasa redatti dall' equipe di storici del museo di Stoccolma, che oltretutto hanno messo fine alla disputa sulla colorazione della nave?
    45€ compresa una bella monografia con tante foto a colori...
    Vogliamo parlare dei piani dello Statenjacht ricostruito nei cantieri Sarshoutbouw? 22€ e se vuoi ti inviano i piani anche in cd-rom. Visto che ho citato la Sarshoutbouw e d'obbligo tirare fuori anche i piani del Batavia, anche questo riprodotto dallo stesso cantiere e acquistabili dalla VoC con tutta la carpenteria per 109€ anche questa nave è navigante.
    Come puoi vedere, le scopiazzature, Ancre se le fa pagare, ma a differenza delle sopra citate, le navi di Ancre rimangono sempre col ragionevole dubbio della veridicità e dell'errore, mentre per meno posso ottenere la perfezione, in quanto tranne il Vasa haimé, queste navi prendono ancora il vento.

    Io la vedo così, a 2 metri da me ci sono 23 volumi di Ancre, ho già costruito la Barca Armata, e sicuramente costruirò ancora con questi volumi.
    Sul tavolo da lavoro c'è un modello che stò auto costruendo prendendo da varie fonti, sotto il tavolo ho 2 kit da terminare ai quali si è aggiunta La Perla che storicamente non stà ne in cielo ne in terra, ma trovo il film divertente, come il protagonista, e mi divertirò come un matto a fare questa cavolata.
    Come vedi questo è il modellismo a 360°, divertente e completo, mentre questa logorante ricerca della perfezione a caro prezzo mi sembra diventato il lavoro dei "bottai", tutte uguali, tutte perfette, tutte dello stesso colore, forma e legno.
    Ti rammento che in questa sede si sono "ammazzati" per mesi sul discorso scultoreo dei modelli...questa io la chiamo esasperazione e non divertimento!
    Chi è senza peccato scagli la prima pietra diceva un tipo molto fico! Fare un modello vuol dire anche esprimersi come conoscenze e come gusto personale con tutti i "peccati" che il modello potrebbe avere, e non esprimere il lavoro di altri solo perchè la moda del momento lo valuta perfetto.
    Di piani navali perfetti ne esiste solo uno, quello dell'Arca, ma non è acquistabile.
    Detto questo impariamo a rispettare i lavori di tutti, fatti a tutti i livelli, perchè qui nessuno è in grado di insegnare niente a nessuno, ma solo di scambiarsi informazioni per rendere quest'hobby e sottolineo Hobby più bello e accessibile a tutti, l'alternativa è
    chiudersi a chiave avec les Français in uno stato di cronico disturbo ossessivo compulsivo a calibrare l'infinito, nell'erronea convinzione che quello sia un punto di arrivo, mentre per me è solo un'altro modo di iniziare per di più dispendioso, quando la cultura, anche navale, dovrebbe essere alla portata di tutti in quanto cultura.
    Non me ne vogliano i tanti appassionati del "settore", non me ne voglia Riccardo che stimo da sempre nonostante sia uno "zuccone", e del quale ho visto "la Belle" in fase di costruzione un po' di anni or sono, e non me ne voglia l'amico Franco che conosco dai tempi di "Magellano", e sopratutto non me ne volere tu caro Caracciolo, ma questo giusto o sbagliato è ciò che penso.
    Rispetto per tutto, poi se qualcuno è intimamente convinto di essere l'unico a saper fare...sono contento per lui e per il suo psicologo.







    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 45
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da OLONESE il Dom 30 Ott 2011, 10:53

    ammutinato ha scritto:
    OLONESE ha scritto:
    il senso univoco del discorso mi infastidisce...

    cito:
    "realizzare un modello degno del suo nome...."
    "lascia stare i fascicoli..."

    Ciao Armando,
    visto che citi sia la frase di Rocco che la mia, ti rispondo per quello che ho scritto io a Perru.
    Per quanto mi riguarda hai fatto di un "pelo" un "palo".
    Perru manifestava la volonta' di voler realizzare la barca di Lanveoc che e' un'edizione Ancre.
    E quindi la Ancre e' uscita semplicemente per questo.
    Nessuno ha consigliato libri Ancre per l'arsenale.
    La volonta' di acquistare Lanveoc era gia' radicata.

    Quindi..........

    Per quel che riguarda i facicoli... io esprimo le mie opinioni senza che debbano infastidire nessuno come mi scrivi nel post.
    E poi scusa tu scrivi "senso univoco del discorso".
    Armando e' una frase che non significa niente.
    Dove leggi senso univoco del discorso ad una nostra semplice opnione personale.
    Le opinioni personali sono sempre univoche e per tali vanno prese. Altrimenti che opinioni sono.

    Abbiamo semplicemente espresso un parere:
    Fascicoli versus autocostruzione; Di sicuro meglio la seconda. Ma un parere personale Armando nulla di piu'.

    Tutto quello che scrivi nei tuoi post io la vedo semplicemente come una arringa ad affermazioni mie e di Rocco che non ci sono mai state. Mai esistite.

    Ciao.




    Ciao Ammutinato,
    se non ricordo male il tuo "soprannome" proviene da una vecchia costruzione del Bounty....
    Comunque bando alle ciance e ti rispondo brevemente:
    1° Grazie a Dio distinguo benissimo peli da pali, e in italiano "lascia stare i fascicoli" è sinonimo di "butta via tutto tanto non serve a niente".
    2°Secondo un'opinione deve essere sempre propositiva, e prospettare una migliore alternativa senza denigrare ciò che si è fatto fin'ora, e senza la presunzione che ciò che si afferma sia inconfutabile.
    3°Le mie domande erano ben indirizzate finché Caracciolo non mi ha fatto una fin troppo esaustiva lode della "intoccabile", "santissima" Ancre, ma al quale mi sembra di aver ampiamente dato delucidazioni riguardo il mio pensiero.
    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 45
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da OLONESE il Dom 30 Ott 2011, 11:14

    Detto questo tolgo al direttivo l'incombenza di dovermi bannare, visto che lo vado a fare autonomamente, considerando che l'andare avanti nella discussione non farebbe altro che inasprire ancor di più i toni, anteponendoci allo spazio da dare giustamente agli altri utenti.
    Spero che chi aveva instaurato un bel rapporto modellistico con il sottoscritto, prendendo per buoni i miei modestissimi e umilissimi consigli, sempre nel rispetto delle opinioni altrui, possano concludere i loro lavori anche senza la mia disponibilità, ma confidando nell'indubbia esperienza di grandi modellisti incontrati sul Forum tra cui Pietro, Luca, Henry, Piotta, Fernando e tanti altri...

    Con il messaggio 1086 (832 messaggi in 2 mesi) concludo quest'esperienza salutando tutti.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: PROXXON MACCHINARI

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun 21 Mag 2018, 09:18