Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Unisciti al forum, è facile e veloce

Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Modellisti Navali

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 106054 messaggi in 3510 argomenti

Abbiamo 6758 membri registrati

L'ultimo utente registrato è franco pastifieri


+3
Jolly Roger
Ammiraglio
Albatros
7 partecipanti

    I lavori di Albatros

    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Lazzaro Mocenigo

    Messaggio Da Albatros Sab 25 Lug 2009, 09:19

    Dopo un periodo di pausa ho ripreso i lavori sul Mocenigo.
    Lo scafo è stato rivestito con la carta per evitare che il legno (anche se stagionato) mostri le sue giunzioni e dopo un paio di mani di cementite è stato nuovamente verniciato.
    Per il momento ho dato una mano di vernice acrilica della Vallejo (vernice consigliatatmi da Rocco e che ringrazio).
    Per il momento la colorazione è troppo scura, ma ho voluto fare delle prove anche per prendere confidenza con questo prodotto che non avevo mai provato (anche per il problema allergia non ho riscontrato controindicazioni).

    Ciao Mauro



    I lavori di Albatros Moceni10

    I lavori di Albatros Moceni11

    I lavori di Albatros Moceni12

    I lavori di Albatros Moceni13
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Sab 25 Lug 2009, 10:53

    Bello Mauro!
    Ciao
    Luca
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Dom 26 Lug 2009, 19:20

    Piccoli aggiornamenti sul cantiere del Mocenigo.
    Terminata la verniciatura dello scafo con la vernice definitiva ho applicato e verniciato qualche accessorio.
    Manca ancora il montaggio del periscopio, radar e snorkel ed ovviamente la bandiera Italiana.

    Mauro

    I lavori di Albatros Moceni14

    I lavori di Albatros Moceni15

    I lavori di Albatros Moceni16

    I lavori di Albatros Moceni17
    Ammiraglio
    Ammiraglio
    ADMIN Fondatore
    ADMIN Fondatore

    Maschio Sagittario Scimmia
    Numero di messaggi : 3547
    Data d'iscrizione : 26.06.09
    Età : 52
    Località : Roma
    Umore : se mi partono i 5 minuti......!!

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ammiraglio Lun 27 Lug 2009, 12:47

    Bene Mauro.....
    Vedo che il Lazzaro è abbastanza "avanti" con il Lavoro!
    Prima di fine settimana ti faccio uno squillo.......ci potrebbero essere Novità!!! I lavori di Albatros 873948

    Ciao Rocco


    _________________
    "Non discutere mai con un idìota. La gente potrebbe non notare la differenza."(Arthur Bloch)

    I lavori di Albatros Progre10 LEGGI IL REGOLAMENTO I lavori di Albatros Spacermz

    I lavori di Albatros Logo1wj
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Mer 12 Ago 2009, 18:34

    Allora......
    Ho riverniciato completamente il modello abbandonando le vernici acriliche e tornando alle odiate (per problemi allergici) Humbrol in quanto mi è stata segnalata la Humbrol 77 che rispecchia quasi fedelmente la colorazione del modello originale, mentre per la parte bassa del modello è una vernice nera opaca (sempre della Humbrol).
    Diciamo che essendo la terza volta che rivernicio il modello mi sono quasi stufato e pertanto spero che sia anche l'ultima.
    Ieri sera nel togliere il nastro carta da carrozziere ho avuto la brutta sorpresa di riscontrare che la vernice è rimasta legermente ombrata nei punti di contatto con la colla e sono parzialmente riuscito a rimuoverla con una spugnetta umida (con semplice acqua). Vi è mai capitata una cosa del generè?

    Mauro



    I lavori di Albatros Mocenigo20090812
    I lavori di Albatros Mocenigo20090812c
    I lavori di Albatros Mocenigo20090812d
    I lavori di Albatros Mocenigo20090812e
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Dom 16 Ago 2009, 18:32

    Credo di aver quasi finito......
    Ho dato una prima invecchiata al modello, manca ancora un pò di rugine ed una bella teca, ma soprattutto devo realizzare le bande numerate che misurano l'assetto del sommergibile e non sò proprio come farle.
    Andrebbero scritti dei numeri in bianco ma sono troppo piccoli da realizzare a mano.
    Si accettano consigli.


    Mauro


    I lavori di Albatros Mocenigo20090816a

    I lavori di Albatros Mocenigo20090816c

    I lavori di Albatros Mocenigo20090816d

    I lavori di Albatros Mocenigo20090816g

    I lavori di Albatros Mocenigo20090816h
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Mer 26 Ago 2009, 10:05

    Risolto il problema dei numeri.

    Per realizzare questi numeri ho utilizzato una siringa da insulina alla quale ho arrotondato l'ago e (utilizzando la vernice acrilica della Tamiya) l'ho utilizzata come se fosse una penna stilografica.

    Il risultato non è eccezionale, ma meglio di così non sono riuscito a realizzare queste cifre alte circa 1,5 mm.
    Ora è rimasto da completare il supporto e ho ancora qualche dubio sulla ruggine da simulare sullo scafo.

    Quanta ruggine poteva esserci su uno scafo d'acciaio di un mezzo operativo?

    Mauro



    I lavori di Albatros Mocenigo20090826

    I lavori di Albatros Mocenigo20090826a
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Mer 26 Ago 2009, 10:44

    Ciao Mauro, bel lavoro!!
    I numeri ti sono venuti molto bene a giudicare dalle immagini.
    Per la ruggine, mah!, non credo ce ne sia tanta su un mezzo operativo. Magari invece qualche segno di alghe e incrostazioni quello si, almeno se devo assimilarlo alla portaerei Garibaldi sulla quale sono stato inbarcato come AUC per diversi mesi tanti anni fa.
    Luca
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Mer 26 Ago 2009, 21:01

    Ciao Luca, io non ho esperienza di mare e pertanto non mi rendo bene conto di come potrebbe essere un modello reale che rientra da una lunga missione.
    Hai qualche immagine dello scafo di qualche imbarcazione da prendere come spunto?
    Diciamo che non voglio esagerare ma qualche idea mi farebbe comodo.

    Mauro
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Gio 27 Ago 2009, 10:58

    Ciao Mauro,
    purtroppo non ho foto del genere... ma mi riservo di fare una ricerca fotografica su internet e spero di trovare qualcosa che possa essere di tuo interesse.
    Luca
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Gio 27 Ago 2009, 11:15

    Ciao Mauro,
    posto un piccolo contributo. spero ti piaccia.
    Luca


    A seguito delle clausole armistiziali, all’Italia fu impedito di possedere sommergibili/sottomarini nel secondo dopoguerra. Decadute le clausole la Marina Militare torno a studiare un progetto di sommergibile, che sfociò nella classe Toti , impostata a Monfalcone nel 1965. Doveva essere una classe di un battelli con caratteristiche antisottomarino (da cui la sigla NATO SSK- Submarine Submarine Killer), inseriti appieno nel clima di guerra fredda a cui parteciparono per tutta la loro vita operativa. Della classe facevano parte Bagnolini , Dandolo e Mocenigo. Il sottomarino Lazzaro Mocenigo matricola (SSK 514), terzo a portare questo nome e ultimo sommergibile della classe Toti, fu costruito dall'Italcantieri di Monfalcone. Impostato il 12 giugno 1967, varato il 20 aprile 1968, consegnato alla Marina Militare il 28 Giugno 1968 posto in disarmo il 15 ottobre 1993.

    Nome [modifica]

    Questo è il terzo sommergibile intitolato all’ammiraglio Lazzaro Mocenigo (Venezia 1624-Stretto dei Dardanelli 17 luglio 1657), eroe della Repubblica di Venezia nella guerra contro i Turchi che infiammò il Mediterraneo nel 1600; tre sommergibili della Marina Militare hanno portato questo nome. La prima unità fu un sommergibile della classe “Micca” impostato nel 1916 presso il Regio Arsenale della Spezia e consegnato nel 1919 alla Regia Marina. È stato un sommergibile tipo Laurenti di 1244 t. in immersione armato di 2 cannoni e 6 tubi lanciasiluri, sarà radiato nel 1937 dopo una intensa attivita addestrativa. Il secondo battello a portarne il nome apparteneva alla classe "Marcello", impostato al cantiere C.R.D.A. di Monfalcone nel 1937, varato lo stesso anno e consegnato nel 1938. Fu in generale una ottima classe di sommergibili da 1300t. in immersione, che ottenne lusinghieri successi in Atlantico durante il secondo conflitto mondiale. Il Mocenigo (2°), in particolare, attraverserà indenne Gibilterra nel novembre 1940 diretto a Betasom, dalla quale effettuerà altre 4 missioni affondando diversi mercantili. Rientrato in Mediterraneo nell’agosto 1941 parteciperà a diverse missione offensive e di trasporto materiali. Sarà affondato da un attacco aereo nel porto di Cagliari il 13 maggio 1943

    Curiosità [modifica]

    In effetti, pur riferendosi allo stesso eroe, il sommergibile della seconda guerra mondiale porta un nome diverso dal primo e dall’ultimo. Il Mocenigo della 2^ Guerra Mondiale portava, quale nome completo, il semplice cognome della famiglia veneziana, a differenza degli altri che portavano il nome completo di Lazzaro Mocenigo.

    Sulla parte anteriore della vela del Mocenigo campeggiava un ferro di cavallo dipinto di rosso, simbolo di fortuna per il battello.

    Operatività [modifica]

    Nel corso della sua attività il Mocenigo ha accumulato 22.000 ore di moto percorrendo 119.000 miglia. L'equipaggio, composto da 26 fino ad un massimo di 30 persone, si divideva in due o tre squadre di guardia a seconda della durata della "missione" e della categoria (specializzazione) di appartenenza. In taluni casi prestavano servizio secondo lo schema 4+4, cioè 4 ore di guardia, 4 ore di riposo in una branda “calda” (alternata con un collega) in altri casi i turni rispettavano lo schema 4+8 (sempre con branda calda quindi, con due brande si dormiva in tre). Il caratteristico bulbo a prora (detto "naso") conteneva l'impianto ecogoniometrico che costituiva il "sistema attivo" meglio conosciuto col nome di sonar), mentre l'impianto idrofonico che costituiva il "sistema passivo") era contenuto nella porzione di perimetro anteriore basso, subito sotto i tubi lanciasiluri del "battello" e tutto ciò, con la netta prevalenza nell'uso del sistema passivo, creava l'impianto necessario ad individuare i bersagli. La classe Toti è stata essenzialmente impiegata per addestramento e nelle esercitazioni per simulare attacchi a sommergibili sovietici o a task force del Patto di Varsavia, riscuotendo sempre lusinghieri risultati grazie alla sua silenziosità e manovrabilità. Al momento il sommergibile Mocenigo è ormeggiato ad Augusta, in attesa di essere trasformato in sommergibile museo.

    Note [modifica]

    La Città di Augusta (SR) storica sede del sommergibile Mocenigo gli ha intitolato una via della Città in prossimità della sede del Comando Militare autonomo in Sicilia (Marisicilia)
    I lavori di Albatros 0110
    I lavori di Albatros 0510
    I lavori di Albatros 1010
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Gio 27 Ago 2009, 11:21

    Altro contributo.
    Ciao

    I sommergibili sono costituiti da uno scafo detto "resistente" (che ha lo scopo di proteggere dalla pressione del mare persone e macchinari) e da uno scafo detto "leggero" (che ha lo scopo di dare un avviamento idrordinamico alle strutture che racchiude). La classe Toti è del tipo detto "a semplice scafo"; ovvero lo scafo resistente non è protetto ai lati dallo scafo leggero.
    Lo scafo resistente, evidenziato in rosso nella figura, ha una forma cilindrica, come cilindriche sono altre parti che devono resistere alla pressione del mare: i tubi lanciasiluri ad esempio.Lo spessore dell'acciaio, tipo Asera 52, poteva variare da 2 a 10 cm
    Alle estremità prodiera e poppiera sono applicate delle strutture (in azzurro/blu nel disegno) con lo scopo di avviare idrodinamicamente lo scafo, lo stesso scopo viene assolto da una ulteriore struttura superiore centrale normalmente detta "vela".
    Queste strutture formano lo "scafo leggero" e sono conformate per comprendere le casse zavorra (in blu nel disegno) che hanno lo scopo di allagarsi durante l'immersione permettendo al sommergibile di annullare la spinta di Archimede.
    I lavori di Albatros Totis510

    Lo scafo resistente è suddiviso in 3 compartimenti principali:
    cominciando da poppa, vi il "locale macchine" (rosso) che ospita i motori diesel e il motore elettrico di propulsione; sotto di esso vi sono un certo numero di casse per vari servizi.
    Proseguendo verso prora vi è la "camera manovra" (blu) che ospita i quadri elettrici, il locale igiene, la radio, il sonar e la manovra vera e propria ovvero il locale da cui si comanda e dirige il sommergibile e le sue armi;
    sotto la manovra c'è il locale "ausiliari avanti" che ospita macchinari per il funzionamento del battello come il condizionamento, la pompa assetto, la pompa sentina e le centrali oleodinamiche;
    sempre sotto la manovra si trovano (celeste) le casse di compenso, la cassa disimpegno, la cassa espulsione e alcune casse gasolio.
    L'ultimo compartimento inizia con la cucina, che sull'opposto lato dritto vede l'alloggio del comandante (giallo);
    a seguire la "camera lancio", che è anche locale dormitorio e mensa(in marrone);
    sotto di essi vi sono i "locali batterie di propulsione" (viola)
    e il "locale ausiliari avanti" (verde chiaro) che ospita i macchinari per il funzionamento delle batterie e, fino al 1992 anche il tubo lanciarifiuti.
    la parte terminale inferiore ospita una cassa assetto(celeste).
    Pur non essendo locali fanno comunque parte dello scafo resistente la garitta di fuoriuscita e i tubi lanciasiluri (arancione).
    I lavori di Albatros Legger10

    All'interno o sopra la vela si trovano i seguenti apparati:
    Lo scarico dei motori diesel (rosso);
    l'antenna radio per le frequenze medie e alte nonchè l'IFF(fucsia), la linea quasi orizzontale è la posizione di riposo della parte finale dell'antenna; vi era anche una ulteriore antenna di emergenza (bianca)
    la canna di aspirazione dello snorkel(blu);
    l'antenna ESM (verde chiaro) che aveva lo scopo di rilevare le emisioni radar degli avversari;
    il radar (marrone);
    il periscopio (giallo);
    il trasduttore del telefono subacqueo(verde scuro);
    l'antenna VLF (viola) che permetteva di ricevere trasmissioni radio anche con battello totalmente immerso;
    fino al 1985 vi era un ulteriore sensore passivo del sonar dietro la vela(celeste) poi eliminato.
    I lavori di Albatros Antenn10
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Gio 27 Ago 2009, 17:50

    Ciao Luca e grazie per il contributo storico/culturale che hai dato al Lazzaro.
    Certo che la storia della branda calda mi ha fatto sorridere e rende l'idea di quanto poco spazio ci possa essere a bordo di una imbarcazione del genere (in tempo di pace) se poi pensiamo alla vita a bordo dei sommergibili durante la seconda guerra modiale credo che la nostra immaginazione non sia sufficiente.

    Mauro
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Ven 28 Ago 2009, 23:31

    Ciao Mauro,
    negli anni 90 riuscii ad entrare in Marina come allievo ufficiale di complemento. Volevo riuscire ad unire l'obbligo del servizio militare con uno stipendio conguo al tempo che dovevo dedicare alla leva. Mi costo' chiaramente quasi il doppio dei mesi di leva. Fui imbarcato tempo dopo su portaerei Garibaldi. Ti posso assicurare che la vita a bordo per certi versi non puo' essere paragonata alla vita a terra per una infinita' di ragioni. E quello che ho visto, allora faceva venire la pelle d'oca, oggi mi fa sorridere e anche con un po' di malincona per quella esperienza unica.
    Comunque a bordo, non so oggi, era piuttosto TOSTA!!
    Ciao
    Luca
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Dom 06 Set 2009, 16:41

    E' FINITO.
    Oggi, dopo circa un anno di lavoro, ho terminato i lavori sul Mocenigo.
    Ho realizzato la teca che lo terrà al riparo dalla polvere e sostituito il basamento di supporto con il definitivo.
    Ho terminato la targhetta identificativa del sommergibile e dato qualche punto di ruggine (senza esagerare).
    La teca non è ancora terminata, manca il vetro da un lato e gli angolari (sempre in legno), ma con grande soddisfazione considero il cantiere terminato.
    Di grande impatto sono le due bandiere italiane, è il primo modello sul quale riesco ad issare la nostra bandiera e questo mi dà grade soddisfazione.

    Come prossimo modello cambio tipologia di imbarcazione e mi dedico alla Tartana Ligure in ammiragliato, ma per questo c'è tempo.

    Ciao Mauro

    I lavori di Albatros Mocenigo20090906

    I lavori di Albatros Mocenigo20090906b

    I lavori di Albatros Mocenigo20090906g

    I lavori di Albatros Mocenigo20090906h
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Dom 06 Set 2009, 16:53

    Ciao Mauro,
    non commento, si commenta da solo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Luca


    I lavori di Albatros 855371 I lavori di Albatros 855371 I lavori di Albatros 855371 I lavori di Albatros 855371 I lavori di Albatros 855371
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Dom 06 Set 2009, 17:10

    Proprio ora mentre prendevo un caffe' stavo ricordando come se fosse ieri un pezzo di varie tavole nel tuo lavoratorio pieno di trucioli che stavi lavorando per dare la forma al sommergibile. Beh allora sembrava un bel missile ti ricordi??
    E su Betason che cercavi informazioni?
    Ne e' passato di tempo.
    Ora vedo un sommergibile della Marina.
    Sei stato grande Mauro!!!
    Ciao
    Luca
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Dom 06 Set 2009, 23:11

    Più che un missile assomigliava ad una mazza da baseboll, mi sono fatto anche una foto in posizione pronto per la battuta.
    Si, per molti consigli e suggerimenti devo ringraziare Betason e soprattutto Totiano che essendo stato imbarcato sul Toti mi ha saputo aitare con molte infermazioni tecniche. Inoltre ho aggiunto qualche particolare e modificato qualche cosa in quanto questi progetti hanno sempre qualche lacuna.

    Mauro
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Dom 06 Set 2009, 23:38

    Ciao Mauro,
    so che hai appena concluso il tuo sommergibile ma..... scusa l'insistenza (sai che e' interessata Very Happy ).... ma quando apri il nuovo cantiere in ammiragliato???
    I lavori di Albatros 246293
    Luca
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Lun 07 Set 2009, 17:28

    Ciao Luca, dammi il temmpo di digerire il lazzaro e poi apro il nuovo cantiere.
    Ho iniziato comprando le tavole per lo scalo e ho fatto duplicare il proggetto per non lavorare sull'origine. Appena ho qualche foto dell'inizio cantiere apro la nuova discussione.
    Ma tu con che tipo di colla hai incollato il progetto sul compensato? con vinilica o la colla stic per carta?
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Lun 07 Set 2009, 20:18

    Ciao Mauro,
    ho usato colla stik per carta. Tiene perfettamente e va via con una pezzolina bagnata. Usa la PRITT. Le altre ho provato, troppo umide, non incollano come la PRITT.
    Luca

    PS: Non compensato Mauro, massello di pero.
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Lun 07 Set 2009, 22:15

    I quinti in massello, ma la base del cantiere l'hai fatta in pero?
    Io ho comprato multistrato da 3 Cm per la base e compensato da 6mm per la linea del ponte come riportato sul manuale.
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Lun 07 Set 2009, 22:32

    Ciao Mauro,
    pensavo ti riferissi alle copie dei pezzi da incollare sul massello.
    Per il cantiere ho utilizzato multistrato come te e con gli stessi spessori. La domanda che mi facevi si riferiva al riporto sulle basi di compensato dell'imboscatura dei quinti??
    Albatros
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschio Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2813
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 57
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Albatros Lun 07 Set 2009, 22:35

    Si esatto.
    Ci hai incollato sopra il progetto con la vista dall'alto?
    Hai utilizzato sempre la stic?
    avatar
    Ospite
    Ospite

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Ospite Lun 07 Set 2009, 22:39

    Purtroppo per il Fleuron non potevo incollare le tavole sul multistrato perche non avrei avuto l'esatto riporto dell'profilo dell'imboscatura. E quindi dalla tavola delle linee maestre e dei quinti di riempimento(ovvero profilo dell'imboscatura) ho riportato tutto su corer designer, plottato su lucido, riportato sul multistrato. Un lavoraccio. Ma e' stato doveroso per avere un cantiere perfetto. Il mio in particolare si presenta su due piani. Ho spiegato tutto nel mio wip sul Fleuron.
    Ciao
    Luca


    Ultima modifica di ammutinato il Lun 07 Set 2009, 23:13 - modificato 2 volte.

    Contenuto sponsorizzato

    I lavori di Albatros Empty Re: I lavori di Albatros

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mer 22 Set 2021, 23:46