Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 98601 messaggi in 3225 argomenti

Abbiamo 6469 membri registrati

L'ultimo utente registrato è Alesanremo


    Gommalacca per modello in legno

    tarloinfrack
    tarloinfrack
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschio Capricorno Cane
    Numero di messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 23.06.12
    Età : 72
    Località : Pordenone
    Umore : Disponibile

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da tarloinfrack il Gio 28 Giu 2012, 23:41

    Non vorrei passare per il "saputo" di turno, ma la uso da tanto tempo per cui vorrei dare solo il mio apporto costruttivo.

    Gommalacca

    La gomma lacca generalmente è formata da scaglie che si sciolgono in alcool da 95% a superiore.
    Si scioglie circa 250 - 300 grammi di gommalacca in un litro di alcool.
    Ad occhio (esperienza) si prende un contenitore si mette l'alcool e si mette senza agitare la gomma lacca fino a quanto non si copre per bene tutto l'alcool, quindi si lascia riposare.
    Quando si è sciolto tutto, viene generalmente passata a un setaccio o con una garza.
    La gommalacca non sciolta non è mai limpida è sempre torbida.
    Si passa a pennello o a tampone stando attenti a non bruciare la superfice, deve essere data con una certa velocità e leggerezza.
    Se la si lascia decantare per tanto tempo, la gomma lacca di superfice ottenuta è veramente ottima, limpida trasparente, anche se un pò scura, praticamente una "vernicetta".
    Quella decerata invece da una gommalacca limpida e trasparente, ma costa molto di più.
    Esistono delle gommalacca alla nitro, che invece diventano lucidissime e va dato in particolare sui mobili ricoperti o realizzati in radica.
    Quando si usa evitare di farlo nelle giornate umide, la gommalacca teme l'umidità,(succede anche quando si usa alcool con una percentuale inferiore al 94 %) in questo caso sbianca e non resta che ricominciare da capo dopo averla asportata.Lo stesso non dovrebbe essere usata a temperature troppo basse.
    Dopo aver dato la gommalacca, per ulteriori mani è consigliabile passare la paglietta finissima, prima di dare una mano successiva.
    Eventuali correzioni di colore delle venature può essere corretto con dei colori all'anilina, che si sciolgono in alcool.
    Dopo la correzione si passa di nuovo la gommalacca, infine dopo aver passato la paglietta finissima, si passa la cera che può essere quella per mobili, la possiamo dare con una spugna e la lucidiamo con un panno di lana, l'effetto caldo tra lucido e opaco è molto bello.
    Marco01
    Marco01
    Admin
    Admin

    Maschio Bilancia Cavallo
    Numero di messaggi : 1528
    Data d'iscrizione : 05.11.09
    Età : 41

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da Marco01 il Ven 29 Giu 2012, 09:16

    Ma quale "saputo", grazie per il contributo! Visto che sei disponibile un paio di domande:
    Io uso quella che si compra già pronta e diluita e la passo a pennello, differenze nel risultato?
    Lo scopo dei passaggi con la paglietta tra una mano e l'altra? E per far assorbire meglio la mano successiva?
    Ciao e grazie...


    _________________
    ...trasportati dal potere del vento...  Wink
    Ammiraglio
    Ammiraglio
    ADMIN Fondatore
    ADMIN Fondatore

    Maschio Sagittario Scimmia
    Numero di messaggi : 3547
    Data d'iscrizione : 26.06.09
    Età : 50
    Località : Roma
    Umore : se mi partono i 5 minuti......!!

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da Ammiraglio il Ven 29 Giu 2012, 09:27

    Salve ciurma.

    Questi sono 2 video che spiegano perfettamente la preparazione della gommalacca in scaglie.

    Buona visione:

    (I^ PARTE)


    (II^ PARTE)


    Ciao Rocco


    _________________
    "Non discutere mai con un idìota. La gente potrebbe non notare la differenza."(Arthur Bloch)

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Progre10 LEGGI IL REGOLAMENTO Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Spacermz

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Logo1wj
    tarloinfrack
    tarloinfrack
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschio Capricorno Cane
    Numero di messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 23.06.12
    Età : 72
    Località : Pordenone
    Umore : Disponibile

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da tarloinfrack il Ven 29 Giu 2012, 11:52

    Marco01 ha scritto:Ma quale "saputo", grazie per il contributo! Visto che sei disponibile un paio di domande:
    Io uso quella che si compra già pronta e diluita e la passo a pennello, differenze nel risultato?
    Lo scopo dei passaggi con la paglietta tra una mano e l'altra? E per far assorbire meglio la mano successiva?
    Ciao e grazie...

    Non so di quella comprata già pronta, non l'ho mai usata, credo che comunque vada bene.
    La sequenza di un restauro fa si che le prime mani di gommalacca funzionano da turapori, quindi si stucca, con stucco colorato con le terre (ottenere un colore simile al legno), si gratta il tutto infine si comincia a tamponare con gommalacca e a ritoccare con anilina ad alcool fino al raggiungimento del colore desiderato, l'anilina può essere data anche a tampone, con una mano metti con una togli(straccio imbevuto di alcool).
    Usare la paglietta finissima serve per togliere quelle piccole inperfezioni dovute alla polvere e quant'altro si trova sulla superfice, per rendere la stessa sempre più liscia.
    Ci sono poi delle tecniche che usano della pomice per rendere sempre più liscia la superfice, ma molto difficile da eseguire.
    Oppore si usano delle soluzioni invecchianti che si passano sulla gommalacca per invecchiare il colore del mobile.
    Sono tante le tecniche, ogni restauratore ne segue una, la cosa migliore è provare e riprovare, l'importante è non impregnare il legname di colorante, nel caso si sbagli e quello che si ottiene non piace uno sverniciante ci riporta all'inizio del tutto.
    edo958
    edo958
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Bilancia Cane
    Numero di messaggi : 392
    Data d'iscrizione : 26.12.10
    Età : 61
    Località : villasanta MB
    Umore : come il tempo

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da edo958 il Sab 30 Giu 2012, 19:39

    ciao
    visto che a breve devo cominciare a verniciare la sez. ho comperato la gomma lacca già pronta dopo qualche giorno si è formato un deposito sul fondo lasciando la parte superiore a occhio molto piu "pura" non so se è la definizione giusta,la domanda è si può usare senza rimescolare i fondi?
    edo
    gianfini
    gianfini
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschio Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 875
    Data d'iscrizione : 18.06.10
    Età : 74
    Località : civitanova marche

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da gianfini il Sab 30 Giu 2012, 20:01

    Ciao Edo,di norma prima di passare la gommalacca si usa il turapori, considera che in commercio esiste anche il turapori alla gommalacca, io sto usando solo quello dall'inizio della costruzione del mio modello

    gianfi


    _________________
    e volta nostra poppa nel mattino,
    dé remi facemmo ali al folle volo,
    sempre acquistando dal lato mancino.
    tarloinfrack
    tarloinfrack
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschio Capricorno Cane
    Numero di messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 23.06.12
    Età : 72
    Località : Pordenone
    Umore : Disponibile

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da tarloinfrack il Sab 30 Giu 2012, 22:27

    Certo che si.
    Se in qualche modo riesci a separare le due parti puoi usare la parte superiore da sola, tieni presente però che è praticamente una vernice a finire molto delicata in effetti più di qualcuno la chiama vernicetta.
    edo958
    edo958
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Bilancia Cane
    Numero di messaggi : 392
    Data d'iscrizione : 26.12.10
    Età : 61
    Località : villasanta MB
    Umore : come il tempo

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da edo958 il Sab 30 Giu 2012, 22:44

    ciao
    e grazie
    questa sera ho provato a dare una mano di gomma lacca a un pezzo di pero prima solo la parte superiore poi mischiandola con il deposito sul fondo ,non noto differenza tra i due trattamenti in piu non fa pelo classico e il risultato mi piace ho sbagliato qulcosa oppure anche senza turapori si puo usare
    edo
    tarloinfrack
    tarloinfrack
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschio Capricorno Cane
    Numero di messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 23.06.12
    Età : 72
    Località : Pordenone
    Umore : Disponibile

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da tarloinfrack il Sab 30 Giu 2012, 23:10

    Ciao
    Quando si riesce dopo tanto tempo a separare il sopranatante (liquido) dal sedimento (solido), la vernice resta la stessa, ovvio è molto più delicata e si usa spesso a finire.
    In quanto a non fare pelo a fare da turapori è anche una questione di legno, alcuni fanno tanto pelo altri no, in effetti il turapori serve anche per non consumare molta vernice è dare consistenza al tutto.
    Ovvio che stiamo parlando di superfici minime, una cosa è restaurare un armadio o un cassettone, una cosa è un modello di barca.
    Tieni inoltre presente che su un mobile si danno molte mani di gommalacca con un tampone non con un pennello, almeno per le mani a finire, inoltre i mobili vengono trattati prima il più delle volte con sverniciatori, con ammoniaca, acqua ossigenata, e alla peggio con soda caustica, tutte cose che riportano il legno a rilasciare pelo e a riaprire i pori, se non addirittura riaprire tutti i canali dei tarli, del resto serve sverniciarlo per passargli l'antitarlo, poi se effettivamente il legno è molto rovinato per via dei tarli si usa un consolidante chiamato Paraloid che altro non è che scaglie plastiche sciolte in acetone. Gli antitarli di oggi sono in effetti del petrolio inodore come veicolante e della perpetrina come antitarlo. Tanto per finire è ovvio e va da se che un trattamento antitarlo è adeguato al valore del mobile. Quelli di valore per lo più vanno trattati da ditte specializzate con camere a gas.
    giupy25
    giupy25
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschio Ariete Tigre
    Numero di messaggi : 74
    Data d'iscrizione : 17.11.11
    Età : 45
    Località : Palermo

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da giupy25 il Dom 21 Ott 2012, 02:23

    La magica gommalacca... Piu' la si usa e piu' piace... Essa viene usata anche sulle cornici dei quadri ossia sulla foglia d'argento, foglia oro, simil-oro, ect. Anche sui pianoforti laccati di nero.

    Contenuto sponsorizzato

    Gommalacca per modello in legno - Pagina 2 Empty Re: Gommalacca per modello in legno

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mar 12 Nov 2019, 15:13