Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

» Colore di sfondo del forum
Ieri alle 23:17 Da Walkyrja

» CORNIGIOTTINO PICCOLINO
Ieri alle 18:45 Da Walkyrja

» Scotland Corel
Ieri alle 17:42 Da pier antonio ceci

» corazzata veloce Italia
Gio 15 Nov 2018, 18:47 Da magnani claudio

» H.M.S. VICTORY (Sergal)
Mer 14 Nov 2018, 08:20 Da Giorgio 45

» base di lavoro
Mer 14 Nov 2018, 00:23 Da Giorgio 45

» Nuestra Señora del Pilar di Pier Antonio della Occre
Dom 11 Nov 2018, 15:42 Da Giorgio 45

»  Wasa's sharing projet
Dom 11 Nov 2018, 10:03 Da babbyo

» Santisima Trinidad da fascicoli DeAgostini
Sab 10 Nov 2018, 16:42 Da cervotto

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri membri hanno inviato un totale di 96233 messaggi in 3129 argomenti

Abbiamo 6290 membri registrati

L'ultimo utente registrato è paolo luigi lembo


    Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Condividi
    avatar
    Alfio Lo Faro
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 99
    Data d'iscrizione : 07.10.15
    Età : 29
    Località : Sicilia

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da Alfio Lo Faro il Dom 11 Feb 2018, 11:23

    Buongiorno a tutti! Come state? E' da un po' che non ci sentiamo...
    Volevo chiedervi una informazione: non ho ancora acquistato tutti i fascicoli (mi pare di esser arrivato al n° 108) e, leggendovi, ho capito che Hachette propone ulteriori cinque fascicoli. Cosa si trova in questi? Se si tratta solo dei pezzi della base, in tutta franchezza evito di comprarli..

    cervotto
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 668
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 80

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da cervotto il Dom 11 Feb 2018, 13:04

    Alfio Lo Faro ha scritto:Buongiorno a tutti! Come state? E' da un po' che non ci sentiamo...
    Volevo chiedervi una informazione: non ho ancora acquistato tutti i fascicoli (mi pare di esser arrivato al n° 108) e, leggendovi, ho capito che Hachette propone ulteriori cinque fascicoli. Cosa si trova in questi? Se si tratta solo dei pezzi della base, in tutta franchezza evito di comprarli..
    Guarda i commenti di Gianfranco la Selva e di Jack Sparrow che sono un poco più avanti di te, pensa e decidi.

    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Lun 12 Feb 2018, 09:06

    Ciao a tutti e ad Alfio
    bentornato ... ! Hachette ha fatto un casino ... nel N. 120 doveva cominciare la consegna della 1 parte della base del modello .. ma non c'era... allora abbiamo , tutti noi , scritto una email al servizio clienti di Hachette chiedendo ragguagli in merito .. Risultato .. nel N.121 hanno riparato all'errore inserendo il pezzo mancante . Per rispondere a te , caro Alfio, si sono previsti cinque numeri in più , quindi la raccolta finirà (mi auguro) , il 6/3/18 . Il numero 120 , però , dovresti comprarlo , poichè c'è anche la vela dell'albero maestro . Nel N. 122 che uscirà in settimana, ci saranno i tre pezzi che andranno sotto la chiglia , dove ci sono quelle incisioni .... Presumo che dopo seguiranno gli altri due pezzi della base mancante . Domani saprò essere più preciso.
    Comunque è successo un fatto curioso , non so se è arrivata anche a voi una email come è arrivata a me ....

    Buongiorno,

    si tratta di un errore di confezionamento di cui ci scusiamo.

    Recupererà la base mancante con l’uscita 121.

    A questo punto dovrebbe farsi rifornire nuovamente il numero 120 dal suo edicolante.





    Restiamo a sua completa disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento. Cordiali saluti.

    Servizio Clienti - Hachette Fascicoli Srl - fg
    Tel . 199 418 030*

    Ora, fermo restando che effettivamente hanno dato il pezzo mancante con il N. 121 , mi dite che logica è fare riprendere il N. 120 , che abbiamo regolarmente già preso ....???? Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked

    Mi sa che al servizio clienti di Hachette , sono fuori di cervello !!!!!!!!!!!!!!
    Fatemi sapere se è arrivata anche a voi !!!
    Buon vento a tutti
    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Lun 12 Feb 2018, 09:27

    Ciao a tutti
    per curiosità, ora , ho telefonato al servizio clienti di Hachette per chiedere del perchè si doveva di nuovo richiedere il N. 120 ... sapete cosa mi hanno risposto ? ... si tratterà di un errore di chi ha scritto email .... ed io ho replicato .... mi sembra che Hachette ne stia facendo troppi di errori in questo periodo ... specialmente verso clienti che hanno finora sborsato un migliaio di euro ...!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad
    Buon vento

    gianfranco la selva
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschio Scorpione Tigre
    Numero di messaggi : 122
    Data d'iscrizione : 17.06.13
    Età : 68
    Località : chieti (abruzzo)
    Umore : se sto con le persone giuste "buono"

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da gianfranco la selva il Mar 13 Feb 2018, 11:16

    buongiorno a tutti.
    un dubbio mi assale.... le lastrine di piombo le faremo partire da sotto l'incintone o rivestiremo anche questo?
    buon vento.
    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Mar 13 Feb 2018, 13:06

    Ciao Gianfranco
    io rivestirei anche l'incintone sarebbe brutto lasciarlo così ...
    Ciao Buon vento
    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Mer 14 Feb 2018, 13:57

    Ciao a tutti
    Per il buon ALFIO
    nella foto il contenuto .... del N. 122 ... ed un ancora ... che si era dispersa ...
    spero di possa essere utile ..
    Ciao
    Buon vento

    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Mer 14 Feb 2018, 14:05

    Avevo dimenticato due foto





    Buon vento a tutti
    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Dom 18 Feb 2018, 19:27

    Ciao a tutti
    vado a postare avanzamento lavori , nei quali illustro la tecnica per verniciare con aerografo le fotoincisioni in ottone del nostro modello : ritengo che questa tecnica possa essere applicata , anche a fregi in legno , o di altro materiale .
    Nelle prime due foto , ecco i materiali usati

    nello specifico ...

    il primo , partendo da sinistra , è un primer specifico , molto particolare , della Tamya , molto fine e sensibile (si capisce dalla numerazione 1500..) ; è un primer nero , come si potrà vedere nelle prossime foto : serve a dare un fondo più univoco e tendente a risaltare il colore dorato che verrà dato nella terza fase : quello centrale , è una vernice trasparente flatting , cioè opaca , che serve a dare trasparenza e maggiore lucentezza al colore successivo , il terzo, cioè color oro .
    TECNICA DI APPLICAZIONE
    FASE 1 :PRIMER : 8 gocce  e due gocce di diluente LONG LEVELING THINNER (al solito per avere più colore , raddoppiare entrambe le dosi...) : PRESSIONE COMPRESSORE : 1/1,2
    passare quindi una o più mani, a seconda della necessità, e lasciare asciugare .
    FASE 2: FLATTING : versare una piccola quantità del barattolino , direttamente nella coppetta dell'aerografo , SENZA NESSUNA DILUIZIONE : applicare una o due mani , e lasciare asciugare
    qui è bene aumentare un poco la pressione del compressore , per via della densità del prodotto ,1.4/1.5 , 1,4/1,5 .
    QUESTO E' IL RISULTATO CHE AVRETE

    COLORE : 8 GOCCE E DUE DEL DILUENTE : passare una o due mani , e lasciare asciugare
    Questo , nella foto sotto , è il risultato che avrete e che una volta asciugato bene , può essere incollato sul modello


    Per rendere meglio l'idea rispetto ad un procedimento tradizionale , con un primer normale , grigio per esempio , vado a postare una foto di due cucchiaini (sono ottimi per fare delle prove , essendo la plastica una superficie liscia e praticamente perfetta) : in quello di sinistra è stata applicata la procedura solita primer e colore ( sempre 8 primer due diluente , primer grigio della Tamya, e colore oro sopra riportato ) ; mentre in quello a destra , la procedura sopra riportata, cioè quella in tre passaggi : anche se la luce non rende come si vedrebbe ad occhio nudo , si vede però abbastanza, la netta differenza tra le due colorazioni .

    Nel prossimo messaggio , le incisioni ed il rostro di prua dipinti come sopra descritto.
    Buon vento


    Ultima modifica di JACK SPARROW 53 il Dom 18 Feb 2018, 19:43, modificato 1 volta
    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Dom 18 Feb 2018, 19:38

    Ciao a tutti
    vado a postare altre foto in cui vado a posizionare un altro fregio sul lato di dritta ; prima avevo dimenticato di dire che , dopo che il colore , oro in questo caso , si è asciugato bene , si può dare una leggera mano con la tecnica del Panel Line classico .
    in questa foto , altro particolare di come viene dopo verniciatura , anche se le luci , al solito , creano qualche problema...

    [url=https://servimg.com/view/19717496/253]
    [/url]

    qui , in questa fase , ho anche montato l'occhio , sempre dipinto con aerografo : anche qui ho usato la stessa tecnica , delle tre fasi , precedentemente riportata.





    Per ora è tutto , vi aspetto , come al solito , per critiche e/o commenti , sempre ben accetti
    Buon vento a tutti
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Maschio Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 718
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 73
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da Giorgio 45 il Lun 19 Feb 2018, 17:29

    Lavoro, come sempre, preciso e di grande effetto



    Attendo di vedere la realizzazione della piombatura che sarà la ciliegina sulla torta.

    A presto e buon vento
    Giorgio45
    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Lun 19 Feb 2018, 19:09

    Grazie Giorgio
    guarda mio messaggio privato a te rivolto
    Buon vento
    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Gio 22 Feb 2018, 20:26

    Ciao a tutti
    vado a postare alcune foto del rostro di prua , visto dal lato di dritta





    Come detto nei precedenti messaggi, tutto è stato fatto con aerografo , occhio apotropaico compreso , con la tecnica descritta precedentemente . In aggiunta , sul rostro , lieve tocco con tecnica del Panel line .
    Buon vento a tutti
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Maschio Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 718
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 73
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da Giorgio 45 il Ven 23 Feb 2018, 00:15




    Giorgio45
    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Lun 05 Mar 2018, 14:25

    Ciao a tutti
    vado a postare le foto dell'avanzamento lavori , in cui inizio la "piombatura" dello scafo , rifacendomi alle pressochè uniche foto disponibili, delle navi di Nemi , prima che andassero distrutte da un incendio (ed anche il piombo fu asportato tutto quanto , ma si era in tempo di guerra...almeno così ho letto....) . Ho cercato di attenermi, ad un andamento "verticale" delle placche , così come da foto sotto , che sembrano simulare , appunto, delle piastre. Ovviamente, una volta completato il montaggio , il tutto sarà trattato, con aerografo , con colore piombo , ed effetti vari ... .











    Per ora è tutto vi aspetto , come al solito , per commenti e/o critiche , sempre ben accetti.
    Buon vento

    gianfranco la selva
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschio Scorpione Tigre
    Numero di messaggi : 122
    Data d'iscrizione : 17.06.13
    Età : 68
    Località : chieti (abruzzo)
    Umore : se sto con le persone giuste "buono"

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da gianfranco la selva il Mar 06 Mar 2018, 11:54

    buongiorno a tutti.
    ciao Franco, noto con piacere che sei partito per la mission. volevo chiederti alcune cose
    1) che collante hai utilizzato per incollare la lamina di rame?
    2) mi sembra di capire che la lamina di rame l'hai incollata interamente dopo averla rivettata partendo la un lato all'altro.
    se cosi fosse, e ti assicuro che vorrei farlo anche io, essendo il metodo più semplice, dicevo se cosi fosse, credo che ci sia un problema (almeno mi sembra ) ovvero si verrebbero a creare 2 file di rivetature longitudinali al posto di 1.se come sembra logico le lastre venivano sistemate una ad una la chiodatura dovrebbe essere solo una per lato. spero di sbagliarmi e di essere stato chiaro. confido nell'aiuto sapiente dei nostri amici che ci legeranno.cmq complimenti e vento in poppa. gianfranco

    cervotto
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 668
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 80

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da cervotto il Mar 06 Mar 2018, 13:00

    Spero che prima o poi forniscano anche l' ANTIROSTRO che serviva perché il rostro non affondasse troppo e potesse essere ritirato (remando indietro) per non rimanere incastrato. E' ben visibile nelle ricostruzioni delle sculture, pitture, rilievi dell' epoca.


    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Mar 06 Mar 2018, 15:12

    Ciao a tutti
    Per Gianfranco
    no Gianfranco , non ho usato una lamina di rame , come in origine avevo, avevamo, pensato ; avevo preso un foglio di lamine fotoincise , sempre della Amati , ma poi, dal vivo , le lastrine erano troppo piccole (troppo fuori scala...) , ma soprattutto non avevano nessun rilievo , cosa importante per me in fase di pittura futura delle parti . Inoltre la lamina era sottilissima , molto difficile da tagliare : si piegava tutta . Insomma non mi soddisfaceva per niente !! Ho quindi optato , dopo avere fatto delle prove, con le piastrine , sempre della Amati , della misura che vedrai nella foto sotto , e che senz'altro conosci . Hanno una bella punzonatura, sono molto più grosse , e si lavorano con discreta facilità ; infatti le taglio con delle semplici forbici . Quindi quello che vedi nelle foto del mio modello , sono singole piastrine , messe una accanto all'altra ... Come puoi vedere , sono riuscito ad ottenere una discreta rastremazione delle stesse ; a me il risultato non dispiace . Certo è la soluzione più lunga e soprattutto più... costosa , ma si sa nel modellismo se vuoi fare le cose bene , devi sacrificare qualcosa .... Tanto tranquillo , la spesa si diluisce nel tempo . Infatti , secondo un mio approssimativo calcolo , per ogni lato ci vorranno circa 800/1000 piastrine. Quelle che vedi ora sono poco più di cento (vengono vendute in bustine da cento pezzi a 10 euro...) , e sto iniziando la seconda bustina ...! Queste, inoltre , mi sembrano un po' più in scala , e mi danno un'idea di somigliare di più a quelle poste sulle navi di Nemi . Certo, su quelle navi , erano inchiodate piuttosto fittamente , non avendo colle ... adeguate per quei tempi... !! Però, come dialogavo con il buon Giorgio45 , la chiodatura , non la farò ; significherebbe mettere circa 8 chiodini per placchetta !!!! Oltre a non avere , o anche se ci fossero chiodini in scala , sarebbe un'impresa molto complicata , e che secondo me andrebbe a rovinare , la discreta armoniosità , della punzonatura che ora puoi vedere . Inoltre , questre piastrine hanno un'altro pregio ; lasciano , un sottile interstizio tra l'una e l'altra , così che , in fase di pittura , ci si possa mettere una vernice tipo minio/ruggine . Cosa che con le lastre fotoncise , non sarebbe stato possibile . Come colla , ho usato la semplice cianoacrilica , quella ad attacco rapido , ; prima mi modello sullo scafo la placchetta , che si può facilmente piegare anche con delle semplici pinzette : poi , applico la colla , e premo fortemente per circa 10/15 secondi , e la placchetta è attaccata . Uso anche quei beccucci lunghi in in plastica, fatti apposta per fare uscire piccolissime gocce di colla . Come hai visto dalle foto , mi sono poi costruito un rudimentale supporto , così da tenere la nave ,,, capovolta ... altrimenti sarebbe impossibile lavorarci . Ecco anche perchè non ho messo niente sul ponte !! . E tu a che punto sei ...?? Hai cominciato la .. mission impossible ... della piombatura ? Dai posta delle foto ...!!
    Per cervotto
    sinceramente non conoscevo nemmeno dell'esistenza di un ... anti rostro , ne della sua utile funzione . Interessante però ... con un pò di pazienza si potrebbe anche fare ... incidendo n pezzo di legno.. Ti ringrazio , mi hai dato un 'idea niente male ... ci penserò ... comunque , nel piano dell'opera , (finita oggi con l'uscita del N. 125..!!) , non è previsto un anti rostro , quindi spazio alla fantasia , così come è stato per la piombatura , anch'essa non prevista...
    Per ora è tutto



    Le piastrine sono , ovviamente , quelle più grandi , 8*18.....

    Buon vento a tutti

    cervotto
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 668
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 80

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da cervotto il Mar 06 Mar 2018, 16:59

    I quella che feci io molti anni fa lo misi per ultimo. Nell' immagine presa dalla Enciclopedia Fabbri era una testa di caprone con corna ma ho preferito la testa di lupo, più facile da fare che le corna rotonde del caprone.
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Maschio Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 718
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 73
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da Giorgio 45 il Mar 06 Mar 2018, 18:18

    Le osservazioni di Umberto (Cervotto) sono sempre appropriate e pertinenti … prendere in considerazione un suo “imput” porta ad un ulteriore miglioramento anche sotto il profilo storico.

    Per le teste da destinare ad antirostro si può pensare di utilizzare, modificandole, una delle tante polene in commercio o adattare una testina d’animale di presepe o altro ... se si preferisce non cimentarsi in mini sculture.

    Del resto è semplice collocarla copiando una delle ricostruzioni storiche postate sempre da Umberto … personalmente vedo chiara e molto esplicativa la prima foto che riporta il raccordo e il rinforzo in legno.

    Buono e valido, Jack, sicuramente il posizionamento delle piastre e la loro rastrematura … più si va avanti e più si scopre che c’è da lavorare più del previsto ... ma questo significa essere modellisti!

    Buon Vento
    Giorgio45

    gianfranco la selva
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschio Scorpione Tigre
    Numero di messaggi : 122
    Data d'iscrizione : 17.06.13
    Età : 68
    Località : chieti (abruzzo)
    Umore : se sto con le persone giuste "buono"

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da gianfranco la selva il Mar 06 Mar 2018, 21:01

    buona serata a tutti.
    caro Franco, mi complimento per l'ottimo lavoro che stai portando avanti, certo che l'0cchio vuole la sua parte e tu del tuo ne hai messo affinchè ciò avvenga, bravo.
    volevo però portare alla tua e alla vostra attenzione quanto scritto su uno dei testi più importanti di modellismo e mi riferisco a "costruiamo un modello di nave a vela" a cura di Giancarlo Bassi e Federico Ostan, in cui leggo testuali parole riferite alla messa in opera delle piastre.
    ...le piastre venivano montate a file continue che seguivano la curvatura dei corsi di fasciame partendo da poppa e dalla linea di galleggiamento e procedendo verso prua e verso la chiglia. in pratica,in ogni singolo corso del rivestimento, il bordo anteriore di ogni piastra era sottoposto al bordo posteriore di quella subito successiva verso prua e il bordo inferiore di tutte le piastre di un corso era sottoposto al bordo superiore di tutte le piastre del corso immediatamente inferiore verso la chiglia.
    questo per maggior chiarezza sperando di essermi sbagliato.
    buon vento. gianfranco
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Maschio Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 718
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 73
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da Giorgio 45 il Mar 06 Mar 2018, 21:18

    Ciao Gianfranco,
    quello che dici sulla posa delle lastre in rame è verissimo ma è da intendere per navi a vela del XVII/XVIII secolo o comunque intorno a quel periodo storico mentre qui si tratta dal II sec a.c. al III/IV secolo d.c. e sono in piombo; poi la posa sulle navi di Nemi (rivedi le molteplici foto pubblicate) sembra sia eseguita in modo diverso da quello da te riportato.
    Buon Vento
    Giorgio45

    gianfranco la selva
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschio Scorpione Tigre
    Numero di messaggi : 122
    Data d'iscrizione : 17.06.13
    Età : 68
    Località : chieti (abruzzo)
    Umore : se sto con le persone giuste "buono"

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da gianfranco la selva il Mar 06 Mar 2018, 21:25

    bene Giorgio, come avevo precedentemente scritto sono felice di essermi sbagliato, grazie per la lezione.
    avatar
    JACK SPARROW 53
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschio Pesci Serpente
    Numero di messaggi : 447
    Data d'iscrizione : 17.06.17
    Età : 65

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da JACK SPARROW 53 il Mer 07 Mar 2018, 00:17

    Ciao Gianfranco
    Ti ringrazio per la citazione riportata ma come dice Giorgio45 questa si riferisce a .. secoli dopo . Del resto, nel mio messaggio N1081, cioè quello dove posto le foto dell’inizio della piombatura, cito chiaramente che mi rifaccio alla piombatura delle navi di Nemi. Essendo della stessa epoca , ho ritenuto, e ritengo tutt’ora, che una testimonianza più sicura, non possa esserci. Seppoi le piastre di piombo, partissero da prua o da poppa, penso che non lo sapremo mai. Come già detto, guardando le foto, ho cercato di mantenere la disposizione verticale delle piastre. L’unica cosa che non possiamo imitare, è lil sistema di fissaggio delle piastre, cioè che venivano inchiodate con molti chiodi. Io credo che l’importante sia , nel modellismo, di rendere il più possibile una realizzazione aderente ad una realtà storica. Purtroppo stiamo parlando di secoli fa , gli unici reperti sono pezzi di legno marciti . Forse solo le navi di Nemi, avrebbero potuto darci più risposte. Io penso, in tutta sincerità, di essere abbastanza nel giusto. Comunque andiamo avanti. Dai Gianfranco posta delle foto; rendiamo questo forum del nostro modello, più vivo, più attivo , anche se capisco che ognuno di noi ha i suoi tempi ed i propri problemi, che vanno al di sopra del nostro amato hobby . Grazie comunque di tutto è sempre bello imparare cose nuove.
    Buon vento a tutti
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Maschio Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 718
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 73
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da Giorgio 45 il Mer 07 Mar 2018, 15:53

    Se qualcuno ha ancora dubbi o perplessità sull’ antirostro segnalato da Cervotto che è ben visibile nelle ricostruzioni delle sculture, pitture, rilievi dell' epoca … è opportuna una considerazione preliminare:
    i romani non possedendo fonti celeri d’ informazione si affidavano alle monete per rendere pubbliche le imprese più memorabili e … quando sconfitti i cartaginesi divennero i “padroni” delle rotte nel mediterraneo iniziarono a battere moneta con sul rovescio una prua di nave.
    Ovviamente la presenza dell’ antirostro è un miglioramento dettato dall’ esperienza e dall’ opportunità perché potrebbe sembrare non di grande utilità contro imbarcazioni più leggere e meno pesanti come quelle cartaginesi in cui il rostro non s’ incagliava ma squarciava l’ imbarcazione avversaria  affondandola ma … anche in quel periodo storico si tendeva a riciclare o riutilizzare il bene avversario catturato.

    Alcune foto di monete romane







    Buon Vento
    Giorgio45

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab 17 Nov 2018, 08:29