Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

» Primo lavoro navale Golden Star
Ieri alle 19:18 Da Gian Luca69

» Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?
Ieri alle 10:22 Da Giorgio 45

» san felipe
Mar 17 Ott 2017, 15:19 Da spada claudio

» Nuestra Señora del Pilar di Pier Antonio della Occre
Lun 16 Ott 2017, 19:17 Da pier antonio ceci

» Nuovo inizio
Lun 16 Ott 2017, 18:00 Da Walkyrja

» Costruzione fregata Unicorn
Lun 16 Ott 2017, 17:28 Da Giulio Meo Colombo

» U-Boat 1/48 Trumpeter
Lun 16 Ott 2017, 15:43 Da bianco64squalo

» Scritte per i nostri modelli
Lun 16 Ott 2017, 14:21 Da IGianni Giordano

» Topic unico di presentazione nuovi iscritti (1)
Lun 16 Ott 2017, 10:39 Da Laerte

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri membri hanno inviato un totale di 93429 messaggi in 2990 argomenti

Abbiamo 6057 membri registrati

L'ultimo utente registrato è Trilly70


    Maestoso San Felipe

    Condividere

    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 472
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 79

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da cervotto il Lun 02 Gen 2017, 12:23

    Veramente bello, ben fatto e "MAESTOSO", unico punto da notare (come dice Giulia) la punta blù delle aspe dell' argano, troppo simili a "fiammiferi". Da quello che vedo non mi pare che si possano imbragare i cannoni, almeno quelli sul castello, non c' è spazio per la ritirata e ricarica.
    Forse nel progetto non è prevista l' imbragatura, il disegnatore può avere pensato più all' estetica che alla precisione delle manovre. (cervotto dal Brasile)
    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2717
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Walkyrja il Lun 02 Gen 2017, 13:19

    Bravo Umberto "aspe" non mi veniva, sai la memoria per tutte le parti dei velieri nei giusti termini comincia a vacillare. Wink


    _________________
         

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Mar 03 Gen 2017, 01:08

    Grazie a tutti per la visita e soprattutto per le osservazioni; particolari che mi erano proprio sfuggiti, e in merito ai quali, per buona parte, ho intenzione di mettere mano per quanto possibile.
    Il colore nella parte terminale delle aspe sarà allungato fin quasi ad un terzo della lunghezza in modo da far perdere l' effetto "fiammifero".
    In quanto ai cannoni, anche se il modello come dice Cervotto, non prevede ulteriori dettagli proverò, senza non poca difficoltà in quanto già fissati alla coperta, a piazzare due piccoli anellini a murata per posizionare almeno l' imbrago della culatta.
    Per le landre invece, conto che vadano un po' più in tensione al momento della tesatura delle griselle. D' altro canto non ho potuto fare di meglio in quanto il filo di ottone con cui sono fatte è talmente sottile e morbido che risulta veramente difficile configurarlo in modo uniforme. Ho avuto il timore che tesarlo troppo in questa fase avrebbe potuto compromettere la stabilità dei parasartie.
    I monconi di albero non sono definitivi: io li uso in corso d' opera in occasione della sovrapposizione dei ponti per verificare in tempo, facendo le opportune correzioni, il loro corretto posizionamento: sai che sorpresa se al momento di infilare gli alberi i fori ai vari piani dei ponti non collimano!!
    In particolare quando, come in questo caso, attraversano tre ponti! Sono dell' idea che "è sempre meglio prevenire .....".
    Grazie ancora per i preziosi consigli e per gli apprezzamenti.



    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2717
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Walkyrja il Mar 03 Gen 2017, 01:17

    Forse è che hai usato ottone crudo per fare quelle landre, se provavi con il cotto era senz'altro più facile poiché molto più duttile, ricorda che le sartie in particolare la prima e l'ultima cima di ogni sartia devono essere ben tese per poi annodare le griselle, altrimenti tendono ad arcuare se lente, ma sono certa che farai un ottimo lavoro visto quello che hai fatto finora.

    Buon lavoro! Continuo a seguire questo pomposo modello con molto interesse. Wink


    _________________
         
    avatar
    geppo
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Cancro Dragone
    Numero di messaggi : 696
    Data d'iscrizione : 10.07.12
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : variabile

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da geppo il Mer 04 Gen 2017, 11:00

    senza parole e' veramente uno spettacolo

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Ven 06 Gen 2017, 20:28

    Grazie Geppo,
    e allora rieccomi per un breve aggiornamento: presumevo che la questione manovre dei cannoni  fosse una questione abbastanza complessa anche in virtù delle proporzioni della scala e del fatto di aver già fissato i pezzi in coperta e allora ho scelto di adottare una soluzione semplice che conciliasse l' estetica con la funzionalità che in questo caso non ha la pretesa di rappresentare appieno la realtà anche perché dal punto di vista strutturale una situazione del genere  non sarebbe mai potuta esistere ( i paranchi avrebbero dovuto essere ancorati agli scalmotti di rinforzo posti sui fianchi delle cannoniere e non alle murate, cosa che DeA  a mio avviso non ha considerato ). In quest' ottica spero comunque sia venuto un lavoro accettabile.
    Già che c' ero ho dato una sistemata ai quei "fiammiferi" che volevano assomigliare a delle aspe.
    Ora ho da finir di sistemare anche la fiancata opposta e poi via con le alberature: a proposito, per rispondere a Walkyrja, nella tecnica che io adotto e di cui abbiamo già parlato, le griselle le metto fuori opera e poi monto il tutto senza necessità di esasperare pericolosamente la tesatura delle sartie.
    Ciao  tutti e buon lavoro.
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 439
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 72
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giorgio 45 il Sab 07 Gen 2017, 10:46

    Ciao Giancarlo,

    stai realizzando un’ opera MAESTOSA e con gli ultimi ritocchi la stai ulteriormente migliorando … quelle caviglie in ottone lucido però … si trovano anche in legno, più facili poi da colorare in marrone scuro o nero … buon vento in poppa.

    Giorgio45

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Dom 26 Feb 2017, 19:43

    Ciao a tutti, e un po' in ritardo anche a Giorgio.
    Condivido la tua osservazione riguardo alle caviglie, credo però che l' obiettivo sia quello di sottolineare il contrasto tra il fasciame scuro, i particolari dorati (anche le cerniere del timone non sono proprio realistiche ) e il blu oltremare delle sovrastrutture di poppa.
    E' passato un po' di tempo dall' ultimo post sebbene non siano mancate le mie visite, ma come tutti sappiamo le alberature richiedono un po' di tempo: tra rastremature, incastri vari e armature il tempo passa. Quello che vedete tuttavia è solo una situazione tutta provvisoria, tutto quanto deve essere ancora  allineato, trincato, incollato ecc.
    Arrivati a  questo punto  DeA suggerisce, ed io non sono d' accordo e chiedo anche una vostra opinione, di posare il sartiame accavallandolo tra i traversi delle coffe passandolo da un lato all' altro dello scafo. Io di solito uso fare delle coppie di sartie formate da gasse da inserire nelle teste d' albero . Voi che ne pensate, mi sembra che il metodo proposto da DeA non sia proprio realistico.
    Ecco qua alcune foto,  vi aspetto sul forum e buon lavoro.



    avatar
    IGianni Giordano
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Toro Ratto
    Numero di messaggi : 2101
    Data d'iscrizione : 11.02.12
    Età : 81
    Località : Genova
    Umore : allegro

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da IGianni Giordano il Dom 26 Feb 2017, 21:07

    Bellissima realizzazione.
    Anche se hai trovato o ti hanno fatto notare piccoli errori, lscia stare le cose così come le hai fatte.Secondo me, i modelli quando sono perfettissimi,perdono molto in attrattiva. Diventano delle cose senza anima e sentimento.Evviva i modelli con tanti grossi difetti. Quando ero ragazzo e, quasi sempre per passare un pò di giornate per mare, trovavo il sistema per imbarcarmi su qualche vecchia nave a vela che ancora faceva qualche giretto fino alla Sardegna o giù verso Civitavecchia, non ho mai trovato un capo barca che lasciasse le manovre come le aveva trovate.Ognuno doveva farci qualche modifica-
    Se dervi collocare ancora qualcosa sul ponte, ti consiglio di fare prima tutte le manovre e poi sistemare il ponte. Lo ho sperimentato due volte e si lavora molto meglio con più spazio a disposizioe per far passare fili e filetti.

    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 472
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 79

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da cervotto il Dom 26 Feb 2017, 23:15

    Giansalis ha scritto:Ciao a tutti, e un po' in ritardo anche a Giorgio.
    Condivido la tua osservazione riguardo alle caviglie, credo però che l' obiettivo sia quello di sottolineare il contrasto tra il fasciame scuro, i particolari dorati (anche le cerniere del timone non sono proprio realistiche ) e il blu oltremare delle sovrastrutture di poppa.
    E' passato un po' di tempo dall' ultimo post sebbene non siano mancate le mie visite, ma come tutti sappiamo le alberature richiedono un po' di tempo: tra rastremature, incastri vari e armature il tempo passa. Quello che vedete tuttavia è solo una situazione tutta provvisoria, tutto quanto deve essere ancora  allineato, trincato, incollato ecc.
    Arrivati a  questo punto  DeA suggerisce, ed io non sono d' accordo e chiedo anche una vostra opinione, di posare il sartiame accavallandolo tra i traversi delle coffe passandolo da un lato all' altro dello scafo. Io di solito uso fare delle coppie di sartie formate da gasse da inserire nelle teste d' albero . Voi che ne pensate, mi sembra che il metodo proposto da DeA non sia proprio realistico.
    Ecco qua alcune foto,  vi aspetto sul forum e buon lavoro.



    Non ho capito bene il sistema suggerito dalla DeA, comunque io le ho sempre montate come suggerito da questa immagine

    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1688
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 61
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Lun 27 Feb 2017, 10:05

    sunny Suggerimento eccellente, Umberto!
    E' il modo standard di incappellaggio, qualsiasi altro è sbagliato.
    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.

    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 439
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 72
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giorgio 45 il Lun 27 Feb 2017, 14:44

    Volendo essere ancora più pignoli ...

    L’ incappellaggio (descrizione in generale) ha una disposizione ben definita:

    Prima le colonne a coppia, si inizia sempre da quella di sinistra, poi la coppia controlaterale.

    Seconda le sartie, a ventaglio, dalla prima coppia a filo con l’albero, sempre di sinistra, poi la coppia controlaterale e di seguito con tutte le altre, sempre alternate di numero sia pari che dispari.

    Terza normalmente i paterazzi dell’ albero di trinchetto e di maestra sono: il primo volante posto dopo la terza bigotta e gli altri (con diverse varianti nelle varie marine) a fine parasartie, inizialmente volanti, poi fissi con coppia di bozzelli o bigotte più piccole.

    Quarta strallo.

    Quinta controstrallo quando presente ; lo notiamo dal XVIII secolo in poi.

    Sesta paranchi.

    Giorgio45

    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1688
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 61
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Lun 27 Feb 2017, 16:02

    sunny Grandissimo, Giorgio!
    Credo che con questo, Giancarlo, tu abbia avuto la risposta definitiva.
    Adesso buon lavoro e
    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.


    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Lun 27 Feb 2017, 23:10

    OK ragazzi,
    L' incappellaggio a gassa è esattamente quello che anch' io ho sempre fatto finora. Ho voluto comunque avere una conferma e di questo ringrazio tutti.
    Sai com' è a volte si scopre qualcosa di nuovo ma in questo caso vedo che non esiste il minimo dubbio sul come procedere e allora via con il sartiame!
    Il lavoro non sarà breve ma la pazienza non manca. Ad ogni buon conto , tanto per capire la tecnica della DeA basti pensare che la sartia, invece che girare attorno all' albero e tornare dallo stesso lato, prosegue dal lato opposto; mai visto niente di simile!
    Ci risentiamo magari con qualche altra foto in progress.

    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 472
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 79

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da cervotto il Mar 28 Feb 2017, 00:49

    Giansalis ha scritto:OK ragazzi,
    L' incappellaggio a gassa è esattamente quello che anch' io ho sempre fatto finora. Ho voluto comunque avere una  conferma e di questo ringrazio tutti.
      Sai com' è a volte si scopre qualcosa di nuovo ma in questo caso vedo che  non esiste il minimo dubbio sul come procedere e allora via con il sartiame!
    Il lavoro non sarà breve ma la pazienza non manca. Ad ogni buon conto , tanto per capire la tecnica della DeA basti pensare che la sartia, invece che girare attorno all' albero e tornare dallo stesso lato, prosegue dal lato opposto; mai visto niente di simile!
    Ci risentiamo magari con  qualche altra foto in progress.
    Bhé la Staingraeber per i suoi modelli suggeriva questo sistema (anni '70) che forse è peggio
    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1688
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 61
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Mar 28 Feb 2017, 09:54

    Il metodo Staingraeber, oltre ad essere inguardabile, sembra anche essere più complicato.
    Credo che tutti noi cerchiamo il massimo realismo per i nostri modelli, quindi affidiamoci sempre alle regole dell'armamento navale della relativa epoca.
    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.


    nicola
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschile Acquario Serpente
    Numero di messaggi : 83
    Data d'iscrizione : 23.09.09
    Età : 63
    Località : Roma
    Umore : penso normale

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da nicola il Gio 02 Mar 2017, 15:17

    Laerte ha scritto:Il metodo Staingraeber, oltre ad essere inguardabile, sembra anche essere più complicato.
    Credo che tutti noi cerchiamo il massimo realismo per i nostri modelli, quindi affidiamoci sempre alle regole dell'armamento navale della relativa epoca.
    Buon Vento,
    Laerte

    Bel modello anch'io avevo iniziato lo stesso  modello  delle DeA e stavo per terminarlo, poi ho scoperto l'arsenale e ho iniziato La Belle.
    Posso inviarti delle foto come documentazione del mio San Felipe, se ti fa piacere.
    Ciao
    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1688
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 61
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Gio 02 Mar 2017, 16:20

    Le foto sono sempre ben accette, Nicola.
    Il confronto e molti suggerimenti sono la base della documentazione per l'esecuzione di un buon modello.
    Perdona l'intromissione, Giancarlo, ma credo che anche tu sia interessato a questo.
    Buon lavoro e
    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.


    nicola
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschile Acquario Serpente
    Numero di messaggi : 83
    Data d'iscrizione : 23.09.09
    Età : 63
    Località : Roma
    Umore : penso normale

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da nicola il Ven 03 Mar 2017, 01:14

    Laerte ha scritto:Le foto sono sempre ben accette, Nicola.
    Il confronto e molti suggerimenti sono la base della documentazione per l'esecuzione di un buon modello.
    Perdona l'intromissione, Giancarlo, ma credo che anche tu sia interessato a questo.
    Buon lavoro e
    Buon Vento,
    Laerte
    Certamente Laerte,
    aspetterò comunque la risposta di Giancarlo e scusatemi l'intromissione.
    "Massima efficacia con minimo sforzo" questa è la mia filosofia e ciao a tutti.

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Ven 03 Mar 2017, 23:26

    Assolutamente entusiasta di vedere le tue foto Nicola e scusatemi per il ritardo nelle mie risposte.
    Nel frattempo ho imbastito un po' di coppie di sartie e sartie singole. E fin qui tutto bene. Ora, diversamente dal metodo finora adottato pre-assemblando sartie e griselle fuori opera, proverò per la prima volta a imbastire la griselle sulle sartie già posizionate. Chissà cosa è meglio, per me è una novità, però sono sempre dell' idea che "quella nave che non lascia mai il porto..... ".
    A proposito di cose inguardabili, per legare le griselle DeA dice di eseguire dei nodi semplici ( nodi piani ) , ma quando mai una cosa del genere! Io solitamente faccio dei nodi parlati con incrocio sul lato dello scafo: questo per dire che non tutto quello che ci viene suggerito sia proprio così ortodosso.
    Aspetto con ansia le tue foto caro Nicola, e magari anche qualche prezioso consiglio da parte tutti gli amici.
    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1688
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 61
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Sab 04 Mar 2017, 11:14

    ...nodi piani sulle griselle!!!
    Non ci posso credere... Rolling Eyes
    Aspetto anch'io con ansia le foto di Nicola!
    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.


    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Dom 05 Mar 2017, 11:26

    Ciao amici,
    ecco qui un po' di sartie doppie con gassa e una semplice con asola (in quanto l' unica dispari), legate con avvolgimento secondo i canoni, almeno spero.
    Ecco invece come intendo procedere: sulla parte bassa della sartia pressapoco in corrispondenza della posizione della bigotta ho rieffettuato un' altra asola utilizzando la medesima legatura. Non è necessario al momento che la posizione sia precisa in quanto la legatura risulta ancora scorrevole (i capi sono ancora da recidere). Questo consente , oltre che ad adottare una legatura esteticamente accettabile, almeno credo, di regolare in seguito con particolare esattezza, sfruttando la possibilità di far scorrere il nodo, la posizione della bigotta una volta incappellate le sartie. Un leggero pre-tensionamento di verifica e poi l' incollaggio per fissare il nodo e il taglio dei fili eccedenti la legatura.
    Nella parte destra della foto ho un po' anticipato quello che dovrà succedere in opera, spero si riesca a vedere qualcosa magari ingrandendo un po' la foto.
    Che ne pensate? Mah, speriamo bene.
    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1688
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 61
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Lun 06 Mar 2017, 10:25

    Ottimo lavoro, non avevo dubbi vista la tua grande manualità.
    Aspetto di vederle in opera.
    Buon lavoro e
    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.


    nicola
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschile Acquario Serpente
    Numero di messaggi : 83
    Data d'iscrizione : 23.09.09
    Età : 63
    Località : Roma
    Umore : penso normale

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da nicola il Ven 10 Mar 2017, 14:58

    Ciao Giancarlo,
    come da accordi ecco alcune foto del San Felipe delle DeA, spero ti siano un pochino d'aiuto.
    Le scialuppe sono state fatte con la dima l'interno non si vede il paiolato ma c'è, ciao.





    nicola
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschile Acquario Serpente
    Numero di messaggi : 83
    Data d'iscrizione : 23.09.09
    Età : 63
    Località : Roma
    Umore : penso normale

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da nicola il Ven 10 Mar 2017, 15:02

    Altre foto ciao.
    E scusami se mi sono intromesso.




    Contenuto sponsorizzato

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Ven 20 Ott 2017, 05:11