Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

» Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?
Oggi alle 15:09 Da Umberto Campo

» HMS Bounty Del Prado
Oggi alle 10:56 Da Giansalis

» restauro galeone 1980
Gio 17 Ago 2017, 16:38 Da cervotto

» Nave Traghetto FFSS Gennargentu
Gio 17 Ago 2017, 13:41 Da JACK SPARROW 53

» Golden Star in costruzione! Mantua Model
Mer 16 Ago 2017, 11:57 Da Laerte

» BRIGANTINO NAVE ITALIA
Mar 15 Ago 2017, 21:03 Da IGianni Giordano

» Il leudo in scatola, ohi ohi, seeembra facile!
Lun 14 Ago 2017, 11:00 Da Laerte

» Sono nuova e mi voglio presentare
Ven 11 Ago 2017, 08:14 Da luigi43

» Novizio in cerca di aiuto
Mer 09 Ago 2017, 15:16 Da magnani claudio

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri membri hanno inviato un totale di 92558 messaggi in 2952 argomenti

Abbiamo 6010 membri registrati

L'ultimo utente registrato è campafranco


    Maestoso San Felipe

    Condividere

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Leone Capra
    Numero di messaggi : 177
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Dom 11 Set 2016, 16:11

    Come sempre un grande saluto, poi ecco qui il secondo fasciame completato e levigato.
    Ho volutamente trascurato di rifinire nella parte poppiera quello che sta tra i due livelli inferiori di incastri perché in futuro non sarà a vista.
    Colgo l' occasione per condividere una mia "casuale" sperimentazione.
    Solitamente per la chiusura di piccole fessurazioni è uso saturarle con la tradizionale pappetta segatura-colla vinilica, io questa volta ho risolto facendo una vera e propria calafatura utilizzando gli scarti delle rastramature dei listelli di fasciame nella loro parte più fine e colla vinilica (vedi foto).
    Quello che si ottiene è un risultato di grande efficacia, indistinguibile dalle normali sfumature del legno, cosa che spesso non accade con il metodo pappetta che lascia tracce più rugose e qualche solco in fase di cartavetratura.
    Certo è che occorre un briciolo di pazienza in più, ma neanche più di tanta. Sicuramente verrà fuori che ho scoperto l' acqua calda ma la soddisfazione forse sta nel fatto che è stata comunque una  intuizione a prescindere.  



    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1578
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 60
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Lun 12 Set 2016, 10:32

    Come avevo previsto ottimo risultato!

    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.

    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2695
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Walkyrja il Lun 12 Set 2016, 15:34

    Concordo con Laerte, gran bel risultato, hai una gran bella mano, complimenti.


    _________________
         

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Leone Capra
    Numero di messaggi : 177
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Gio 22 Set 2016, 22:53

    Come al solito il mio saluto a tutti gli amici e poi le mie scuse, in particolare a Walkyrja e Laerte, per la scarsa sollecitudine delle mie risposte ma il tempo a volte ....... comunque eccomi qui per un po' di avanzamento degli ultimi lavori: chiglia, tagliamare, dritto di poppa,  giardinetti con tanto di mensole e incintoni. Qui però mi è doveroso fare qualche osservazione riguardo la qualità dei materiali che mi hanno inaspettatamente a dir poco alquanto deluso.
    In particolare gli elementi della chiglia si presentano esageratamente imbarcati ( a dir poco storti! ) e di materiale così scadente da sbriciolarsi solo a guardarlo. Inoltre una delle misure indicate per il montaggio dell' incintone, risulta completamente sbagliata, tanto da compromettere, se osservata,  il resto della costruzione.
    Comunque già che ci sono, vorrei sottoporre al vostro gusto il giudizio su due campioni di rifinitura dello scafo che nel frattempo ho preparato.
    Quello a destra, decisamente più uniformemente scuro, e quello a sinistra che presenta dei riflessi un po' più chiari.
    Sono proprio curioso di conoscere la vostra opinione.
    Alla prossima e buon lavoro a tutti.




    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2695
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Walkyrja il Ven 23 Set 2016, 00:15

    Senza ombra di dubbio quello a destra più scuro. bounce


    _________________
         
    avatar
    geppo
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Cancro Dragone
    Numero di messaggi : 696
    Data d'iscrizione : 10.07.12
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : variabile

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da geppo il Ven 23 Set 2016, 06:37

    io di solito rifinisco con gommalacca e vado sempre sul chiaro perché ho paura di non poter tornare indietro per cui mi verrebbe di consigliarti la finitura a sinistra.
    A parte questo stai facendo un lavoro spettacolare
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 392
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 71
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giorgio 45 il Ven 23 Set 2016, 07:50

    La colorazione del legno la ritengo soggettiva, poi dipende molto da quello che sarà fatto in seguito:
    anche pittura o solo legno?
    Imbarcazione appena uscita dal cantiere o “navigata”?

    Ritengo fondamentale una buona posa del fasciame … e la tua è ottima … una rifinitura che non copra le naturali venature del legno ma tenda ad esaltarle ed infine un’ armonia nelle varie tinte che saranno successivamente usate sia per il “varo” che per il “vissuto”.

    Giorgio45

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Leone Capra
    Numero di messaggi : 177
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Sab 15 Ott 2016, 02:09

    Ecco ancora un' occasione che aspetto sempre con emozione per fare due chiacchere con gli amici.
    Nel frattempo un po' di lavoro è andato avanti: quello che mi ha più impegnato è stato senza dubbio l' intersezione dei rinforzi verticali con le incinte che come potete vedere si presentano a sezione sovrapposta.
    Ecco allora nelle foto, a meno di alcune rifiniture, il risultato della verniciatura dello scafo, particolari della zona prodiera, del ponte principale, dei rinforzi verticali,  incinte,  capi di banda e timoneria.
    Il prossimo impegno è il posizionamento dei parasartie e il lungo allestimento e attrezzaggio dei ponti che richiederà un po' di tempo durante il quale continuerò sempre a seguirvi.
    Qui mi sta a cuore ancora spendere un consiglio per coloro che affrontano come me lavori a fascicoli e cioè di aspettare il più possibile le successive uscite prima di montare in via definitiva gli elementi: troppo spesso si scopre che conoscere in anticipo alcune  informazioni  ci può di gran lunga agevolare il lavoro o addirittura evitare, ahimè, sgradite complicazioni.    
    A proposito, è tanto che non ho notizie di cantieri di questo tipo che stavo seguendo con interesse e che spero non siano in difficoltà.




    avatar
    onip
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Maschile Sagittario Ratto
    Numero di messaggi : 513
    Data d'iscrizione : 20.02.12
    Età : 68
    Località : Matera
    Umore : paziente e riservato

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da onip il Sab 15 Ott 2016, 09:03

    Molto bello, sarebbe stato opportuno brunire le cerniere del timone, come tutta la ferramenta, comunque bel lavoro preciso e pulito ...

    Pino
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 392
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 71
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giorgio 45 il Sab 15 Ott 2016, 10:19

    Giansalis ha scritto:
    “Qui mi sta a cuore ancora spendere un consiglio per coloro che affrontano come me lavori a fascicoli e cioè di aspettare il più possibile le successive uscite prima di montare in via definitiva gli elementi: troppo spesso si scopre che conoscere in anticipo alcune informazioni ci può di gran lunga agevolare il lavoro o addirittura evitare, ahimè, sgradite complicazioni.
    A proposito, è tanto che non ho notizie di cantieri di questo tipo che stavo seguendo con interesse e che spero non siano in difficoltà.”

    Ciao Giancarlo,

    un “bravo” per il lavoro … ancora da fare la brunitura delle cerniere … non puoi lasciarle così innaturali.

    Per quanto mi riguarda, con il Wasa, il motivo è proprio quello da te segnalato: “aspettare il più possibile le successive uscite prima di montare in via definitiva gli elementi” … con l’ultimo invio(4 fascicoli per volta in abbonamento) che arriva ogni mese con 2 – 3 settimane di ritardo rispetto all’ ultimo fascicolo presente in edicola … stanno completando il primo fasciame … per le “decorazioni” poi se si segue il loro consiglio di colorarle di volta in volta … sai che spreco di tempo e colori … per non parlare dei ritocchi in colore diverso … e quando riusciresti a rifarli tutti simili?

    Quindi prossima tappa, a breve, completamento delle ordinate con i rispettivi rinforzi interni … di cui ancora stanno fornendo pezzettini … per i ponti in vista credo proprio che ci sia ancora molto da attendere.

    Per ovviare a questi inconvenienti è consigliabile lavorare, spazio permettendo, su più modelli in contemporanea … minimo un paio, occupando del tempo anche nella documentazione, almeno quando possibile.

    Giorgio45

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Leone Capra
    Numero di messaggi : 177
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Dom 16 Ott 2016, 01:31

    Ciao Pino, ciao Giorgio,
    condivido con voi circa la brunitura delle ferramenta che purtroppo DeA al contrario non prevede,  e  allora qui vi chiedo qualche buon consiglio su come procedere perché  molto umilmente confesso di non avere molta esperienza con questo trattamento che anzi devo dire proprio non conosco.
    Tutto ciò sempreché l' intervento sia ancora possibile senza danneggiare  qualcosa, altrimenti pazienza.
    Riguardo  la tua  osservazione sul Wasa, in particolare sulle colorazioni, non fa proprio altro che confermare  le mie perplessità. Tuttavia  siccome sono molto affascinato da questa costruzione che seguo con attenzione, mentre porto avanti il San Felipe del quale ho già tutte le uscite, metto da parte i fascicoli così da avere quasi tutto il materiale pronto nel momento opportuno.
    Metto su un po' di allestimento dei ponti e parasartie e poi posto qualche foto.
    A presto.
    avatar
    onip
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Maschile Sagittario Ratto
    Numero di messaggi : 513
    Data d'iscrizione : 20.02.12
    Età : 68
    Località : Matera
    Umore : paziente e riservato

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da onip il Dom 16 Ott 2016, 07:42

    Ciao Giansalis,

    la brunitura non è complicata, ma non credo tu possa farla comunque bene senza smontare le cerniere, nel web facendo la ricerca "brunitore ottone" trovi video ed istruzioni per eseguirla correttamente, il prodotto si trova in anche in armeria, ma è spesso quello per l'acciaio, per brunire i graffi sulle canne di fucile ...

    Pino
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 392
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 71
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giorgio 45 il Dom 16 Ott 2016, 07:57

    Ciao Giancarlo,
    sono stato preceduto da Pino, con cui concordo, ma cerco ugualmente di darti maggiori informazioni:

    Premesso che ogni metallo ha il suo brunitore specifico ti posto un breve …

    MANUALE DEL BRUNITORE:
    1) Che cos' è il Liquido Brunitore ed a cosa serve: si tratta di un liquido che serve per brunire (scurire) i metalli, in special modo le canne e le parti metalliche dei fucili, delle pistole e delle armi in genere che non debbono rilucere/riflettere alla luce del sole per evidenti ragioni di nascondere chi le usa; secondo alcuni vi sono liquidi brunitori diversi per ogni tipo di metallo (senza fonte). Il metallo immerso in tale liquido assume una "colorazione" più scura, una consistenza (visiva) più rugosa, come se il metallo fosse stato molto tempo all' aperto ed alle intemperie e - sebbene non rugginoso - assume una "patina di anzianità" tipica dei metalli in tali condizioni (anche ove pulito di frequente, cosa che avviene sulle navi - specie militari - di ogni epoca).
    2) Dove si compra e che aspetto ha il Liquido Brunitore: il Liquido Brunitore si compra presso E-BAY o ferramenta e - soprattutto -negozi di vendita d' armi o di modellismo.
    Generalmente si trova in piccole confezioni - boccette - tipo contenitori di colla ciano - che costano circa 5,00 €, e che hanno un ugello a beccuccio per dosarlo (alcuni sostengono una vendita/uso in taniche, ma deve trattarsi di un prodotto industriale per fabbriche del settore specialistico).
    Il Liquido contenuto è trasparente, incolore, leggermente vischioso, di facile dosaggio per queste sue caratteristiche.
    Il Liquido è sicuramente - e fortemente - tossico, quindi occorre evitare di ingerirlo, possibilmente di respirane i vapori (anche se allo stato normale non ne presenta in modo particolare, nemmeno ove posto in uso a contatto con il metallo); occorre toccarlo il meno possibile e lavarsi le mani con acqua e saponi neutri dopo l' uso; non toccare con le mani sporche del liquido nè le mucose nè gli occhi, nè fumare sigarette.
    3) Come si usa il Liquido Brunitore:
    Il Liquido Brunitore va versato in un piccolo recipiente (io ne ho usato uno metallico - tappo di vasetto di vetro - per paura che se di plastica si sciogliesse con il Liquido). Nel Liquido si collocano e si bagnano gli oggetti metallici da brunire per brevissima immersione; Trink sostiene che deve trattasri di "una "tocccata e fuga" (in quanto è molto aggressivo ed meglio diluirlo in po', altrimenti rame ed ottone tendono a "sfogliarsi") o a pennello (un po' meno aggressivo, se la passata è veloce). In entrambi i casi, consiglio di lavare immediatamente con acqua dopo la brunitura, cosa che ferma la reazione chimica".
    Tutti coloro che hanno esperienza del Liquido sostengono la necessità di un' OTTIMA sgrassata degli oggetti da brunire prima di bagnarli nel Liquido.
    A tal proposito "va benissimo il sapone per piatti. Dopo la sgrassatura non maneggiare il pezzo (se non volete vedere le vostre impronte digitali emergere sulla brunitura)
    Il bagno nel Liquido Brunitore deve essere più o meno di 5minuti ed è tutto fatto; deve essere ben asciutto il pezzo prima di montarlo.
    Una volta finita la brunitira del pezzo di metallo bisogna aver cura a non graffiarlo: la brunitura su pezzi piccolissimi risultà un pò fragile".
    Pimini sostiene: "Io immergo il pezzo da brunire nel solvente nitro, lo lascio due minuti, poi lo tolgo dal contenitore del solvente, lascio evaporare la nitro (se si ha un aerografo a portata di mano il soffio velocizza l'evaporazione della nitro) e senza MAI toccarlo con le mani lo immergo nel liquido brunitore. Per fare questo uso delle forcine per capelli in alluminio appositamente adattate per assottigliare la punta se il pezzo è molto piccolo. Il tempo di immersione nel brunitore dipende dal prodotto, con quello che uso io bastano pochi secondi, poi lavo il pezzo brunito sotto l'acqua per fermare l'azione corrosiva. Io lo uso con l'ottone, so che funziona anche con l'alpacca, non saprei con altri metalli".

    Temo che applicarlo ora sia troppo tardi, però potresti “camuffare” il tutto usando un pennarello indelebile nero facendo attenzione a non debordare … l’ uso di “scotch trasparente” tutto intorno alle cerniere facilita il lavoro o, in alternativa, dipingere le cerniere con colori acrilici.
    Smontare il tutto ... forse è troppo drastico e il brunitore ... non viene spesso nominato o consigliato per la bellezza che l' ottone conferisce al modello.

    Mi raccomando, fai prima delle prove e tieni presente se nella tua realizzazione l’opera morta sarà dipinta o meno … perché potrebbero essere veramente poche le cerniere da trattare.

    Buona segatura

    Giorgio45
    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2695
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Walkyrja il Dom 16 Ott 2016, 20:46

    Secondo me lo può dare ancora l'imbrunitore, con più passate con un pennellino non troppo intriso che non goccioli, l'importante è che sgrassi molto bene le parti da trattare con un cotton fioc umido di acetone o nitro. Secondo me imbruniscono lo stesso.


    _________________
         
    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1578
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 60
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Lun 17 Ott 2016, 16:41

    Sicuramente dopo una opportuna sgrassatura, come indica Giulia, potrai trattare l'ottone in opera con un pennellino piatto, possibilmente delle stessa larghezza della cerniera, evitando il più possibile di debordare sul legno. Il pennello non dovrebbe essere troppo intriso di liquido. Appena l'ottone si è scurito, con un altro pennellino simile lava le cerniere con acqua fredda ed asciuga il tutto con un colpetto di phon. In questo modo ho ottenuto buoni risultati su parti in metallo già in opera, ma anch'io consiglio il bagnetto preventivo... Prevenire è meglio che curare, ovviamente.
    La tua "Filippa" è notevolmente bella e la tua manualità ti permette di trattare il legno in qualsiasi modo. Devo dire in tutta onestà che il colore che vedo attualmente mi piace moltissimo, non lo scurirei così come non sovrapporrei nessun colore.
    Buon lavoro,
    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.


    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Leone Capra
    Numero di messaggi : 177
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Mar 08 Nov 2016, 00:16

    Ragazzi, sono veramente stupito da tanta esperienza e per questo non posso che ringraziare tutti per tanta attenzione.
    Mi sembra di capire che il trattamento di brunitura sia ora un po' tardivo e forse a rischio di  qualche pasticcio anche visto e considerato che si tratta della prima applicazione da farsi in condizioni a dir poco non proprio agevoli.
    Il modello così come pensato mette molto in contrasto le parti in ottone con il chiaro scuro dei legni e mi sembra che il risultato lo confermi.
    Poco colore e tanto legno :  blu oltre, ma molto oltre mare dove già applicato e il rosso dei cannoni .
    Vi posto qualche foto dello stato dei lavori con l' allestimento dei ponti e parte delle fiancate escluso le landre per le quali sto studiando qualcosa di alternativo visto che quello proposto da DeA è a dir poco inguardabile.





    .

    Bompresso
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Cane
    Numero di messaggi : 150
    Data d'iscrizione : 23.02.10
    Età : 71
    Località : Bussolengo (ogni tanto Gargano)
    Umore : Lunatico

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Bompresso il Mar 08 Nov 2016, 04:21

    Scusa,è un effetto ottico o quelle  squadrette sulle mensole ,le istruzioni,te le hanno fatte montare a ridosso dei sabordi? Perché così i cannoni non si possono tanto manovrare.
    Comunque stai facendo un bel lavoro
    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1578
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 60
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Mar 08 Nov 2016, 10:16

    Mi correggo, il colore blu oltremare è notevolmente efficace nel contrasto dei legni!
    Con gli ottoni applicati raggiungerai un effetto stupendo.
    Bellissima nave!
    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.


    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Leone Capra
    Numero di messaggi : 177
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Mar 08 Nov 2016, 22:41

    Ciao Laerte, ciao Mimmo,
    tutto molto incoraggiante e stimolante!
    In quanto alla tua osservazione, caro Mimmo, devo dire che in effetti ci sono alcune mensole che rispetto ai sabordi si presentano un po' affiancate ( una piccola parte per fortuna, le altre sono più un effetto ottico ) ma credo che questo sia calcolato anche in funzione dell' interferenza con le future sartie.
    Ti saprò dire appena arriverò al dunque.
    Al prossimo step e ancora "grazie"!

    lux
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Acquario Bufalo
    Numero di messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 16.10.16
    Età : 68

    maestoso san felipe

    Messaggio Da lux il Mer 09 Nov 2016, 09:04

    Ciao Giancarlo, grazie ancora per le immagini del Baunty.
    Riguardo allo stucco:il problema della segatura impastato con vinavil e' che diventa nero per via dell'acqua presente nel collante.
    Impastando segatura con legante per stucco(resina che usano i palchettisti per stuccare i pavimenti in legno) questo non succede.Mi sono ricordato di questo particolare leggendoti. verificare sempre.
    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1578
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 60
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Gio 10 Nov 2016, 11:24

    Ottimo suggerimento, da verificare ma certamente interessante!
    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.


    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Leone Capra
    Numero di messaggi : 177
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Dom 01 Gen 2017, 19:10

    Spero di essere ancora in tempo per fare gli auguri di buon anno a tutti, dopodiché rieccoci ancora qua in occasione del completamento dello scafo del San Felipe. Vi assicuro che la difficoltà maggiore che ho incontrato è stata quella di non incappare negli errori che discenderebbero seguendo ad occhi chiusi le istruzioni di montaggio della DeA. L' unico modo è stato quello di procedere con la massima prudenza andando a vedere in tutti i successivi fascicoli "come va a finire o a che cosa è finalizzata" quella particolare lavorazione i corso. Solo allora ci si accorge se è necessario portare modifiche o prestare particolare attenzione per successivi incastri o montaggi. Mi immagino che le cose non siano cambiate neanche per il Wasa, e allora attenzione!!
    Con degli anelli con gambo debitamente ripiegati mi sono permesso di realizzare gli alamari a scafo per l' ancoraggio delle landre. Ciò che proponeva la DeA era una cosa veramente inguardabile. E allora ecco un po' di foto, tre particolari dei ponti, uno delle prua e uno della poppa: a voi i commenti e ancora tanti auguri.




    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2695
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Walkyrja il Lun 02 Gen 2017, 00:39

    Caaavolo!! Shocked

    Hai proprio azzeccato il titolo del topic, è proprio "Maestoso" Shocked

    Gran bel modello, pulito e accurato, se proprio devo trovare un pelo nell'uovo tanto per dire qualcosa, non mi convince il colore blu in cima ai pali del cabestano, che li fanno apparire un po' troppo "fiammiferi" e cerniere e catene della timoneria "troppo nuove di fabbrica" Laughing ma a parte ciò, stai facendo un gran bel lavorone.

    Complimenti davvero!


    _________________
         
    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1578
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 60
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Lun 02 Gen 2017, 11:02

    Hai saputo portare a "Maggior Gloria" il modello della DeA che altrimenti rischiava di essere una scatola con i cannoni.
    Mi aspetto di vedere ben rifiniti proprio questi ultimi... e devo dare ragione a Giulia per il bluette su vari particolari del ponte, mentre trovo molto bello il contrasto sulle murate, anche se l'ottone è un po' troppo ottone, ma mi piace!
    Ancora complimenti e
    Buon Vento per un '17 ricco di sempre miglior modellismo,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.

    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2695
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Walkyrja il Lun 02 Gen 2017, 11:38

    Vero Laerte, gran bel modello veramente, e ora che lo riguardavo attentamente, mi chiedevo come farai a imbragare i cannoni sul ponte dopo aver montato lucernai e botti e carabottini e caviglie e tutto il resto... non sarà semplice fare le imbragature. scratch

    Il tuo risultato riguardo l'ancoraggio delle landre va benone, anche se c'è qualcuno più lento e qualcuno più teso, ma bisogna proprio andare a cercare il pelo, direi che vanno più che bene così... ...purché quando andrai a fare le sartie e griselle, le bigotte non si tendano in maniere diverse.
    Ma a tal proposito poi volevo chiedere, visti i tronconi di albero, ma completi l'alberatura o rimane come un modello d'arsenale senza?

    Ma è veramente maestoso. Wink


    Ultima modifica di Walkyrja il Lun 02 Gen 2017, 13:17, modificato 1 volta


    _________________
         

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab 19 Ago 2017, 16:51