Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

» Primo lavoro navale Golden Star
Ieri alle 19:18 Da Gian Luca69

» Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?
Ieri alle 10:22 Da Giorgio 45

» san felipe
Mar 17 Ott 2017, 15:19 Da spada claudio

» Nuestra Señora del Pilar di Pier Antonio della Occre
Lun 16 Ott 2017, 19:17 Da pier antonio ceci

» Nuovo inizio
Lun 16 Ott 2017, 18:00 Da Walkyrja

» Costruzione fregata Unicorn
Lun 16 Ott 2017, 17:28 Da Giulio Meo Colombo

» U-Boat 1/48 Trumpeter
Lun 16 Ott 2017, 15:43 Da bianco64squalo

» Scritte per i nostri modelli
Lun 16 Ott 2017, 14:21 Da IGianni Giordano

» Topic unico di presentazione nuovi iscritti (1)
Lun 16 Ott 2017, 10:39 Da Laerte

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri membri hanno inviato un totale di 93429 messaggi in 2990 argomenti

Abbiamo 6057 membri registrati

L'ultimo utente registrato è Trilly70


    Maestoso San Felipe

    Condividere

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Dom 24 Lug 2016, 23:24

    Per prima cosa, visto che è un po' di tempo che non ci si sente, un grandissimo saluto a tutti.
    Mi ripresento con un nuovo lavoro iniziato il 5 di Giugno, inizialmente pensato come "transitorio" in attesa di ben più stimolanti e rappresentativi cantieri quali ad esempio il Vasa (di cui sto nel frattempo collezionando le uscite) e che invece sto scoprendo giorno per giorno ricco di grande interesse.
    Motivo di tanto interesse è senza dubbio il confronto tra il piano di lavoro e le tecniche indicate dalla DeA e la mia personale interpretazione di cui vi riferirò e illustrerò mano a mano. Per ora mi limito a dire, anche a titolo di consiglio, che il procedere all' assemblaggio secondo l' ordine delle uscite può riservare delle vere e proprie amare sorprese. Come primo esempio io ho scelto di assemblare l' intera falsa chiglia e dopo di che  le ordinate evitando le prevista esecuzione a "blocchi" che a mio avviso può portare ad errori di allineamento poco graditi.
    Anche per la listellatura dei ponti ho preferito un' altra divisione rispetto a quella ad alternanza semplice proposta da DeA.
    Posto subito qualche foto per annoiarvi il meno possibile e a risentirci a presto.




    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Mer 27 Lug 2016, 23:56

    Eccomi ancora qua per un altro piccolo passo: prima di iniziare la posa del secondo fasciame ho dato un' occhiata ad un po' di fascicoli avanti per vedere come la DeA intende affrontare questo importante passaggio e con sommo stupore o meglio, orrore, ho scoperto che la parola rastrematura è stata completamente cancellata dal suo vocabolario. Nella prima foto si può vedere il criterio di posa proposto, con i corsi di fasciame che non rastremati finiscono per terminare contro il corso maestro invece che contro la ruota di prua.
    E' vero che la tecnica proposta deve essere, per ovvie ragioni commerciali, più semplice possibile, e questo mi fa sospettare che possa essere adottata anche per altre costruzioni tipo il Vasa, ma a tutto c' è  un limite.
    E' ancor vero che tecniche simili, se non ricordo male, sono state realmente adottate in Nord Europa ma non mi risulta abbiano avuto lunga vita.
    E allora, forte degli argomenti trattati con l' amico Carmine e dei tanti suggerimenti e documentazione ricevuta da tanti altri amici, ho deciso di dare la mia interpretazione. Tutto ciò tenuto conto che la posizione del corso maestro imposta da DeA con una sorta di incastro visibile nelle ultime due foto, mi costringerà a suddividere in due le zone di posa che risulteranno leggermente diverse, ma vista la condizione spero siano accettabili.
    Ci risentiamo a secondo fasciame in corso e buon lavoro a tutti.


    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 439
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 72
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giorgio 45 il Gio 28 Lug 2016, 09:05

    Ciao Giansalis,
    dalle foto che posti della DeA mi sembra che quello sia da interpretare come primo fasciame, del resto anche le tavolette in compensato per l’ opera morta sembrano confermarlo.
    Vedo altri problemi invece con quella posa … i numerosissimi chiodini impediscono un buona levigatura dello scafo … io li ometterei tutti; con le colle che oggi si usano non sono più necessari per la “tenuta” e se li hanno messi … non sono sicuro che seguirà un secondo fasciame.
    Noto anche le ordinate dove poserà il fasciame poco, molto poco, levigate con un conseguente incollaggio di “spigolo” ed un risultato finale che prevedibilmente sarà ad onda … ma questo … è il “vecchio” modellista che parla!

    La DeA deve rendere possibile anche ai “non modellisti” di arrivare alla fine e ciò può “stimolare” i modellisti a trovare soluzioni personali più valide anche se più complicate … è una guida, non certo una Bibbia e stiamo facendo un modello ad “ ordinate e fasciame” non un “modello d’arsenale” che ha regole ben diverse!

    Giorgio45

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Gio 28 Lug 2016, 22:44

    Ciao Giorgio, felicissimo della tua visita.
    In effetti quello che hai osservato è assolutamente vero: quello che vedi nella prima foto è ciò che DeA propone per il primo fasciame e sono assolutamente d' accordo con te circa il fatto che oggigiorno non è necessario "impiantare" un'infinità di ingombranti chiodi.
    In effetti, con efficaci colle ciano acriliche (meglio in gel) ho messo in opera senza problemi lavori come jl Bounty e il più complesso Revenge, ma questa volta ho deciso di cimentarmi proprio in questa tecnica, colla vinilica e chiodini, per me principiante assolutamente inedita e pertanto tutta da scoprire.
    Conto pertanto sulla tua esperienza, e naturalmente su quella di tutti gli amici, per avere suggerimenti e consigli in merito.
    Ho già cominciato a impostare i primi corsi e tra breve posterò qualche foto.
    Spero proprio di risentirti presto !
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 439
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 72
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giorgio 45 il Ven 29 Lug 2016, 08:01

    Ciao Giancarlo,

    la “nuova” tecnica che intendi provare … è la più vecchia in uso nel modellismo, molto si è scritto e detto, e molti miglioramenti sono stati fatti nel tempo nel campo di queste colle.

    Da parte mia ti invio il link sulla mia recente esperienza postata su questo sito:

    http://modellistinavali.forumattivo.com/t3298-compromessi-con-colle-e-scafo

    a presto
    Giorgio45
    avatar
    geppo
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Cancro Dragone
    Numero di messaggi : 696
    Data d'iscrizione : 10.07.12
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : variabile

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da geppo il Ven 29 Lug 2016, 14:43

    il problema di chiodi secondo me si presenta quando sono di acciaio che quindi quando vai a scartavetrare rimancono intatti e si rischia di avere degli avvallamenti.
    ti saluto Geppo
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 439
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 72
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giorgio 45 il Ven 29 Lug 2016, 15:18

    Ciao Geppo,
    dalla tua giustissima osservazione deduco che non sono riuscito ad essere chiaro per cui riprendo l’argomento …

    osservando attentamente le foto tratte dalla DeA mi sembra di notare dei chiodini con tanto di capocchia su un primo fasciame che poi sarà ricoperto da un secondo fasciame … lavoro che mi sembra inutile e non facilitante la lisciatura.

    Se poi si considera la successiva apposizione di chiodini (senza capocchia) sul secondo fasciame è probabile che questi vadano ad interferire con quelli messi prima considerando che, di norma, vanno tutti piantati sulla costola della stessa ordinata.

    Giorgio45
    avatar
    geppo
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Cancro Dragone
    Numero di messaggi : 696
    Data d'iscrizione : 10.07.12
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : variabile

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da geppo il Ven 29 Lug 2016, 17:26

    sono d'accordo con te niente chiodini
    avatar
    cantierimodellinavali
    Admin
    Admin

    Maschile Leone Cane
    Numero di messaggi : 2657
    Data d'iscrizione : 17.10.11
    Età : 59
    Località : Roma
    Umore : Tranquillo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da cantierimodellinavali il Sab 30 Lug 2016, 16:43

    Si presume che i chiodini servano soltanto per tenere in posizione il listello durante l'incollaggio e che poi vadano tolti.
    In questo caso sono molto più comodi da manovrare gli spilli poiché sono più lunghi e quindi hanno una migliore presa
    usando le sole dita


    _________________
    marco  

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Mar 02 Ago 2016, 00:32

    Ciao Marco, Giorgio e Geppo,
    concordo con tutti voi circa l' uso delle colle di cui confermo la bontà di quella usata da Giorgio e che anch' io uso insieme a una alternativa, sempre vinilica  della Pattex (non so se si può dire ) di consistenza più gommosa e presa un po' più rapida e tenace e che a volte fa comodo.
    Circa la questione chiodi, come detto nei precedenti post, si tratta volutamente di una tecnica che voglio adottare proprio per farne esperienza e a tale proposito ho altresì volutamente scelto di mantenere la chiodatura in modo permanente. Spero che tanto sacrificio vada a garanzia di una maggiore solidità e durata nel tempo. Ho già in mente qualcosa, che non è solo la pazienza,  per risolvere le problematiche delle teste che poi sono quelle che fanno tenuta anche se so già che la cosami costerà non poca fatica. Grazie per il focus sugli angoli di quartabuono che ho provveduto a verificare con particolare attenzione. Ora un po' di work in progress che spero possa dare  qualche motivo di spunto per continuare la conversazione.


    avatar
    cantierimodellinavali
    Admin
    Admin

    Maschile Leone Cane
    Numero di messaggi : 2657
    Data d'iscrizione : 17.10.11
    Età : 59
    Località : Roma
    Umore : Tranquillo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da cantierimodellinavali il Mar 02 Ago 2016, 19:26

    Giancarlo,

    ...  Ho già in mente qualcosa, che non è solo la pazienza,  per risolvere le problematiche delle teste ...

    ciò che hai in mente mi incuriosisce, non mi dire però che carteggerai fino a consumarle!


    _________________
    marco  
    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2717
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Walkyrja il Mar 02 Ago 2016, 21:11

    cantierimodellinavali ha scritto:
    non mi dire però che carteggerai fino a consumarle!



    Anche perché non riesci a carteggiarle con grana grossa, dovresti usare la più fine.



    _________________
         

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Mar 02 Ago 2016, 23:38

    Ciao Walkyrja, contento di risentirti.
    Contrariamente a quanto proposto da DeA ho sviluppato il primo fasciame con la suddivisione delle ordinate e la rastrematura dei listelli (vedi foto precedenti). Purtroppo dovrò differenziare le due zone superiore e inferiore al corso maestro assolutamente inamovibile però di grande riferimento .
    Che ne dite del risultato? e per quanto riguarda la questione chiodi ho proprio intenzione di procedere con la normale carteggiatura a grana grossa ma con una successiva pareggiatura delle teste che saranno rimaste in rilievo. Utilizzerò semplicemente una lima piatta per ferro da passare sulle linee di chiodatura. Occorre solo un po' più di pazienza, ma neanche più di tanta e un po' di sensibilità per capire quando il chiodo è arrivato al livello del legno evitando di insistere troppo per non rischiare di mangiare eccessivamente il materiale.
    Sono certo che la cosa sia fattibile e tra non molto conto di poter mandare qualche foto, ma ho ancora un po' di lavoro da fare. Sì perché vorrei arrivare a completare tutta la posa fino alle impavesate. Nel frattempo aspetto con piacere le vostre opinioni, ma anche le perplessità e le osservazioni critiche che sono sempre per me motivo di grande curiosità e stimolo.
    avatar
    geppo
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Cancro Dragone
    Numero di messaggi : 696
    Data d'iscrizione : 10.07.12
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : variabile

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da geppo il Mar 02 Ago 2016, 23:59

    io se fossi in te proverei a ribbatterli con un pumteruolo tanto che basta a farli rientrare.Magari prova con uno.
    avatar
    cantierimodellinavali
    Admin
    Admin

    Maschile Leone Cane
    Numero di messaggi : 2657
    Data d'iscrizione : 17.10.11
    Età : 59
    Località : Roma
    Umore : Tranquillo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da cantierimodellinavali il Mer 03 Ago 2016, 09:32

    Giancarlo,

    ... per quanto riguarda la questione chiodi ho proprio intenzione di procedere con la normale carteggiatura ... Nel frattempo aspetto con piacere le vostre opinioni, ma anche le perplessità e le osservazioni ...

    hai detto ciò che temevo.
    Devi tenere conto che vai a carteggiare in contemporanea un componente moto duro (il metallo del chiodo) con uno molto morbido (il listello di fasciame), carteggiando assieme due elementi così tanto differenti in durezza ti accorgerai che dopo aver rosicchiato un paio di decimi della testa del chiodo ti sarai consumato mezzo spessore di listello.
    Inevitabilmente creerai delle fosse in corrispondenza delle superfici comprese tra le file di chiodi e dei dossi dove sono i chiodi.
    Certo non è un'impresa impossibile ma è molto facile sbagliare, quindi occhio e presta molta attenzione.
    Buon prosieguo.


    _________________
    marco  

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Mer 03 Ago 2016, 22:32

    Grazie Marco,
    è una correttissima considerazione che intendo affrontare procedendo per prima cosa alla fase di carteggiatura generale che lascerà, come tu ben rilevi, le zone chiodate in leggero rilievo, dopo di che procederò a livellare le linee chiodate con la lima da ferro. Un piccolo provino mi ha dato risultati abbastanza soddisfacenti. Certo, che come dicevo, occorre  un minimo di  "sensibilità". Questa è  condizione essenziale per un risultato decoroso.
    Credo che la soddisfazione di un modellista stia anche nell' esplorare nuove tecniche alternative. Sfide, confronti e conoscenza sono la chiave per andare sempre avanti ed arricchirci tutti.
    "La nave che non esce mai dal porto è al sicuro....ma non arriverà mai da nessuna parte !!"

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Dom 07 Ago 2016, 11:30

    Scafo completato, ora primo fasciame superiore e poi carta vetra e lima.
    Non so se è un caso, ma adottando la chiodatura questa volta ho ottenuto un risultato molto, molto più preciso tanto che non ho praticamente bisogno di ritocchi di stucco.
    Buona domenica.



    Bompresso
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Cane
    Numero di messaggi : 150
    Data d'iscrizione : 23.02.10
    Età : 71
    Località : Bussolengo (ogni tanto Gargano)
    Umore : Lunatico

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Bompresso il Dom 07 Ago 2016, 16:20


    Mettere i chiodini,ottone o ferro che siano prima o poi faranno la ruggine,forse era meglio metterli in. legno.
    Io la penso così.
    avatar
    IGianni Giordano
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Toro Ratto
    Numero di messaggi : 2101
    Data d'iscrizione : 11.02.12
    Età : 81
    Località : Genova
    Umore : allegro

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da IGianni Giordano il Dom 07 Ago 2016, 18:33

    Da quando i chiodino non so no più in ottone, ho preso per abitudine non piantarli fino in fondo.
    A colla asciutta, procedo a toglerli tutti usando un tronchesino per elettronica (come cambiare l'uso degli attrezzi) e poi do una passata di stucco su tutto lo scafo.

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Sab 20 Ago 2016, 22:52

    Come sempre un grande saluto a tutta la ciurma,
    ecco qui il risultato reso in un paio di foto della levigatura e limatura  del primo fasciame eseguito in completa chiodatura dei listelli.
    Devo dire che la limatura delle teste dei chiodi non è stata così impegnativa come si potrebbe giustamente supporre.
    Il lavoro che si può ottenere è, vi assicuro, e da come si può vedere, una superficie perfettamente liscia pronta per il secondo fasciame di cui ho già cominciato la posa e che a presto vi posterò.
    Concludo comunque questa discussione concordando con tutti voi circa l' uso delle colle a cui ritornerò nel prossimo lavoro.
    Si voglia che  questa debba rimanere una semplice esperienza.

    avatar
    geppo
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Cancro Dragone
    Numero di messaggi : 696
    Data d'iscrizione : 10.07.12
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : variabile

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da geppo il Lun 22 Ago 2016, 10:24

    Bel lavoro se non fosse per le murate potresti evitare il secondo fasciame.

    Giansalis
    Tenente di vascello
    Tenente di vascello

    Maschile Leone Capra
    Numero di messaggi : 182
    Data d'iscrizione : 30.08.14
    Età : 62
    Località : Fosdinovo (MS)

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giansalis il Dom 28 Ago 2016, 00:46

    Ciao Geppo, sempre felice di sentirti.
    Mentre il secondo fasciame prende una sua consistenza, volevo fare una considerazione:
    non so se è una mia impressione o dipende solo dalla mia poca esperienza ma ho notato che il primo fasciame una volta messo in opera manifesta sensibili flessioni  tra una ordinata e l' altra. Suppongo che questo sia normale visto che lo spazio tra le ordinate è abbastanza considerevole.
    Questo comporta a volte leggere ma comunque non gradite ondulazioni che credo potrebbero essere sicuramente eliminate o di gran lunga attenuate infittendo gli spazi con qualche ordinata in più,. cosa che non dovrebbe spostare di molto il costo dei kit rendendo ancor più interessante e solida la costruzione. Ci risentiamo a secondo fasciame finito e buon lavoro.




    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2717
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Walkyrja il Dom 28 Ago 2016, 09:43

    Per ovviare al motivo che hai scritto, molti rivestono l'interno con strati di carta e colla vinilica. Comunque dalle immagini sembra che stia riuscendo veramente molto bene.
    Continuo a seguirti.


    _________________
         
    avatar
    Giorgio 45
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Bilancia Gallo
    Numero di messaggi : 439
    Data d'iscrizione : 13.06.14
    Età : 72
    Località : Lecce
    Umore : sereno

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Giorgio 45 il Dom 28 Ago 2016, 20:41

    Giustissimo il rinforzo interno descritto da Giulia anche se altri usano garze o bende a trama larga … il cotone è ancora più resistente della carta e asseconda molto bene le curvature.

    Per la flessibilità dei listelli tra le ordinate … se i listelli poggiano per tutto lo spessore dell’ ordinata, normalmente di 4 - 5 millimetri, e non solo su un suo angolo, la flessione e deformabilità è limitatissima, quasi nulla …
    ossia massimo rispetto per il concetto di “angolo di quartabuono” esteso anche lungo i lati.

    Continua così … mi sembra che stai andando proprio bene.

    Giorgio45
    avatar
    Laerte
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Vergine Scimmia
    Numero di messaggi : 1688
    Data d'iscrizione : 29.09.11
    Età : 61
    Località : TREVISO
    Umore : Ferreo

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Laerte il Lun 29 Ago 2016, 19:25

    Ehi, qui c'è un altro osservatore (sono arrivato un po' in ritardo ma adesso ci sono!).
    Continua così, mi pare proprio un ottimo lavoro... Ma sarò più preciso con il prosieguo dell'opera.
    Quando avrai terminato il secondo fasciame la robustezza verrà naturale.
    Buon lavoro e naturalmente
    Buon Vento,
    Laerte


    _________________
    NAVIS BONA DICITVR NON QVAE PRAETIOSIS COLORIBVS PICTA EST NEC CVI ARGENTEVM AVT AUREVM ROSTRVM EST, NEC CVIVS TVTELA EBORE CAELATA EST,NEC QVAE FISCIS ATQVE OPIBVS REGIS PRESSA EST,SED STABILIS ET FIRMA,ET IVNCTVRIS AQVAM EXCLVDENTIBVS SPISSA,AD FERENDVM INCVRSVM
    MARIS SOLIDA,GVBERNACVLO PARENS,VELOX ET NON SENTIENS VENTVM
    (Seneca - Epistola LXXVI)

    Una buona nave,dicono,non è quella dipinta con colori preziosi,con un rostro d'argento o d'oro,con l'immagine protettrice scolpita in avorio,oppure carica di tesori e di altre regali ricchezze,ma è la nave ben equilibrata e solida,con giunture saldamente connesse che non lasciano penetrare l'acqua,forte ai violenti colpi del mare,docile al timone,veloce e stabile al vento.


    Contenuto sponsorizzato

    Re: Maestoso San Felipe

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Ven 20 Ott 2017, 05:09