Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri membri hanno inviato un totale di 92167 messaggi in 2931 argomenti

Abbiamo 5972 membri registrati

L'ultimo utente registrato è Giorgio Allegri


    HMS Unicorn COREL

    Condividere
    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Mer 25 Feb 2015, 20:10

    Questo modello l'ho iniziato una decina di anni fa dopo aver terminato lo Scotland ed è il secondo e ultimo, quindi sono un principiante, con l'aggravante di una scarsissima cultura marinaresca.
    Poi dovetti rinunciare alla mia "stanza giochi" e il modello finì su una mensola con i suoi pennoni ma senza manovre.
    Da un mesetto ho deciso di ripartire, ho ultimato le manovre dei pennoni, aggiunto le ancore, le amache, dipinto serpi e qualche sovrastruttura e in pratica ho finito il modello come da istruzioni COREL.
    In mezzo c'è finito anche un bel pasticcio, convinto di aver preso dal ripostiglio il barattolo della vernice trasparente ho invece dato una bella mano di vernice sì trasparente, come fatto sulla Scotland, ma lucida che più lucida non si può.
    Quando me ne sono reso conto il danno era fatto, e temo irrisolvibile.
    Pertanto ho deciso di usarla come nave scuola in previsione di cimentarmi con un'altro modello, e dato che sul prossimo, la Diana, intendo montare le vele ho deciso di fare pratica su questo.
    E qui sono cominciati i guai; ho comprato il libro rigging period ship models e  ....... non quadrava quasi nulla!
    Cavigliere insufficienti, manovre impostate in maniera completamente diversa e in alcuni casi manovre mancanti del tutto.
    Immagino che in parte sia dovuto al fatto che la Unicorn è un pò più vecchia come modello rispetto a quanto preso in considerazione dal libro, ma resta il fatto che nei piani della scatola a modello ultimato senza vele e relative manovre non resta una cavigliera libera, il che mi pare improbabile ....
    Al momento ho ultimato le prime due vele e relative manovre, ancora da fissare.
    L'intenzione è di fare le altre vele spiegate, anche perchè i pennoni li avevo comunque già fissati completamente issati, ed ora che so che con le vele chiuse vanno ammainati ..... non posso far finta di nulla, so che mi ci cadrebbe sempre l'occhio ....












    Veniamo alla prima domanda: nella mia scatola non c'erano le vele, quindi per le dimensioni delle vele devo improvvisare.
    Per quelle quadre non ho grosse difficoltà nell'immaginare le misure e la forma, il problema sono le vele del bompresso; guardando foto e modelli sembra non se ne trovi una uguale.
    Alcuni le fanno con la base orizzontale, altri le fanno con la base che segue l'angolo del bompresso, alcune sono relativamente poco alte, altre no, insomma la domanda è: esiste qualche regola empirica per definire la forma e dimensioni delle vele triangolari del bompresso?
    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2679
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Walkyrja il Mer 25 Feb 2015, 20:39

    Bella e sono certa che la completerai al meglio, solo una curiosità, ma è così panciuta l'Unicorn? Sembra incinta. Laughing

    Non capisco se è così per davvero o sei hai esagerato con il quartabuono a prora e apoppa lasciando le ordinate centrali più larghe, perché non avevo mai visto prima una linea così panciuta.


    _________________
         
    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Mer 25 Feb 2015, 20:48

    Sapessi cos'è un quartabuono potrei forse risponderti .... Embarassed
    Comunque nella mia assoluta ignoranza di cose marinaresche, e all'epoca ero anche meno informato di adesso, ho preso le ordinate così com'erano, controllando solo che fossero simmetriche, non mi pare di aver modificato VOLUTAMENTE qualcosa, ma la forma della chiglia non mi ha mai convinto, forse andai pesante in fase di carteggiatura, ma dopo tanti anni, chi si ricorda?
    Comunque non è incinta, o è la gestazione più lunga della storia! Very Happy
    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Mer 25 Feb 2015, 20:53

    Aggiungo foto, vecchie, dello scafo, da qui sembra meno cicciona, magari si riesce a capire dove ho sbagliato.





    avatar
    whitehall
    Capitano di corvetta
    Capitano di corvetta

    Maschile Pesci Dragone
    Numero di messaggi : 211
    Data d'iscrizione : 02.04.12
    Età : 77
    Località : La Spezia nato Pola (Istria)
    Umore : su e giù , mai nero

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da whitehall il Mer 25 Feb 2015, 21:36

    ciao Camillo perché vuoi tartassare quel primo modello e non lo lasci senza vele , guarda questo che ti posto e guarda chi lo ha costruito , è senza vele , ha partecipato ad una signora mostra ed ha riscosso successo






    Per fare un po' di tirocinio per vele e manovre consiglio uno studio serio sul libro inglese che hai acquistato e la pratica su una nave con poche vele tipo la HMS Resolution . Ciao Giovanni ( così costruisci anche un altro modello )
    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Mer 25 Feb 2015, 22:48

    Splendido modello!
    Diciamo che al momento mi tocca lavorare in sala, e finchè lavoro di taglio e cucito va bene, ma se dovessi iniziare ad armeggiare con seghetti, stucchi e cartavetro sarebbero guai assicurati con la "dolce" metà.
    Dato che non riavrò una "stanza giochi" ancora per qualche mese, per passare il tempo non mi resta che tartassare la cara vecchia Unicorn ....
    Sono ancora deciso se abbassare i pennoni e fare le rimanenti vele serrate ..
    avatar
    whitehall
    Capitano di corvetta
    Capitano di corvetta

    Maschile Pesci Dragone
    Numero di messaggi : 211
    Data d'iscrizione : 02.04.12
    Età : 77
    Località : La Spezia nato Pola (Istria)
    Umore : su e giù , mai nero

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da whitehall il Gio 26 Feb 2015, 10:02

    eccoti una foto fatta dal sottoscritto , purtroppo non è ben fatta , non sono un fotografo , ma ti fa vedere una nave con vele serrate bene ciao Giovanni


    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 384
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 78

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da cervotto il Gio 26 Feb 2015, 10:03

    Aracno ha scritto:Questo modello l'ho iniziato una decina di anni fa dopo aver terminato lo Scotland ed è il secondo e ultimo, quindi sono un principiante, con l'aggravante di una scarsissima cultura marinaresca.
    Poi dovetti rinunciare alla mia "stanza giochi" e il modello finì su una mensola con i suoi pennoni ma senza manovre.
    Da un mesetto ho deciso di ripartire, ho ultimato le manovre dei pennoni, aggiunto le ancore, le amache, dipinto serpi e qualche sovrastruttura e in pratica ho finito il modello come da istruzioni COREL.
    In mezzo c'è finito anche un bel pasticcio, convinto di aver preso dal ripostiglio il barattolo della vernice trasparente ho invece dato una bella mano di vernice sì trasparente, come fatto sulla Scotland, ma lucida che più lucida non si può.
    Quando me ne sono reso conto il danno era fatto, e temo irrisolvibile.
    Pertanto ho deciso di usarla come nave scuola in previsione di cimentarmi con un'altro modello, e dato che sul prossimo, la Diana, intendo montare le vele ho deciso di fare pratica su questo.
    E qui sono cominciati i guai; ho comprato il libro rigging period ship models e  ....... non quadrava quasi nulla!
    Cavigliere insufficienti, manovre impostate in maniera completamente diversa e in alcuni casi manovre mancanti del tutto.
    Immagino che in parte sia dovuto al fatto che la Unicorn è un pò più vecchia come modello rispetto a quanto preso in considerazione dal libro, ma resta il fatto che nei piani della scatola a modello ultimato senza vele e relative manovre non resta una cavigliera libera, il che mi pare improbabile ....
    Al momento ho ultimato le prime due vele e relative manovre, ancora da fissare.
    L'intenzione è di fare le altre vele spiegate, anche perchè i pennoni li avevo comunque già fissati completamente issati, ed ora che so che con le vele chiuse vanno ammainati ..... non posso far finta di nulla, so che mi ci cadrebbe sempre l'occhio ....












    Veniamo alla prima domanda: nella mia scatola non c'erano le vele, quindi per le dimensioni delle vele devo improvvisare.
    Per quelle quadre non ho grosse difficoltà nell'immaginare le misure e la forma, il problema sono le vele del bompresso; guardando foto e modelli sembra non se ne trovi una uguale.
    Alcuni le fanno con la base orizzontale, altri le fanno con la base che segue l'angolo del bompresso, alcune sono relativamente poco alte, altre no, insomma la domanda è: esiste qualche regola empirica per definire la forma e dimensioni delle vele triangolari del bompresso?
    Se è troppo lucida puoi dare una mano di semiopaco mentre per le vele di bompresso fai dei triangoli di carta, base il bompresso, ipotenusa lo strallo, tenendo conto che trinchettina, fiocco e contro-fiocco erano di dimensioni diverse. Ma se il modello non prevede vele non avrai nemmeno cavigliere, caviglie e tacchetti per le manovre, quindi perché metterle?
    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Gio 26 Feb 2015, 10:33

    cervotto ha scritto:
      Se è troppo lucida puoi dare una mano di semiopaco mentre per le vele di bompresso fai dei triangoli di carta, base il bompresso, ipotenusa lo strallo, tenendo conto che trinchettina, fiocco e contro-fiocco erano di dimensioni diverse. Ma se il modello non prevede vele non avrai nemmeno cavigliere, caviglie e tacchetti per le manovre, quindi perché metterle?

    @cervotto: Mi hai letto nel pensiero, dici che una mano di trasparente semiopaco potrebbe risolvere il problema?
    Era una cosa che volevo chiedere ma che mi ero dimenticato.
    Cavigliere, caviglie, etc etc le ho in parte già aggiunte, in ogni caso mi piaceva l'idea di cimentarmi con le vele, ma a giudicare da 2 commenti su 3 iniziano a venirmi dei dubbi.


    @Whitehall: Molto, molto bella. Trovo anche molto bello il mix serrate & imbrogliate, mi intrigano particolarmente, le trovo molto scenografiche.

    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2679
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Walkyrja il Gio 26 Feb 2015, 11:23

    Ecco, il problema della pancia, sebbene nelle foto successive si noti meno e quindi va benissimo, è proprio l'angolo di quartabuono come ti dicevo ieri, in questa tua foto ti faccio vedere dove hai tolto troppa carne dalle ordinate.



    L'angolo di quartabuono è in pratica "lo smussamento" che dai alle ordinate a prora e a poppa per far andare dritti i listelli, che non devono subire rientri o bozzi.
    Nella foto si notano, siano a babordo che a tribordo due "fossette" rientranti che non dovrebbero esserci, ma ripeto, nelle altre immagini non si notano neppure, quindi va comunque benissimo ed è un bel modello ben curato.

    Prendilo come consiglio per i prossimi modelli.


    _________________
         
    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Lun 02 Mar 2015, 15:47

    Walkyrja ha scritto:Ecco, il problema della pancia, sebbene nelle foto successive si noti meno e quindi va benissimo, è proprio l'angolo di quartabuono come ti dicevo ieri, in questa tua foto ti faccio vedere dove hai tolto troppa carne dalle ordinate.
    L'angolo di quartabuono è in pratica "lo smussamento" che dai alle ordinate a prora e a poppa per far andare dritti i listelli, che non devono subire rientri o bozzi.
    Nella foto si notano, siano a babordo che a tribordo due "fossette" rientranti che non dovrebbero esserci, ma ripeto, nelle altre immagini non si notano neppure, quindi va comunque benissimo ed è un bel modello ben curato.

    Prendilo come consiglio per i prossimi modelli.

    Grazie mille, in effetti quella chiglia non mi ha mai convinto, mi servirà da lezione per il prossimo.
    @ Cervotto, ho provato a dare una mano di trasparente semiopaco, satinato, ed il risultato è semplicemente perfetto, grazi mille!

    Ho iniziato a lavorare ai fiocchi, finito il granfiocco, spero sia giusto il nome, e mi appresto a lavorare alla trinchettina.
    Scusate per la pessima qualità delle foto ma i telefono con quella luce più di così non riesce a fare (giuro che il rosso non è così forte come in foto ..)



    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Lun 02 Mar 2015, 15:51

    Foto tornate ----- risolto -----

    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 384
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 78

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da cervotto il Lun 02 Mar 2015, 17:41

    Aracno ha scritto:
    Walkyrja ha scritto:Ecco, il problema della pancia, sebbene nelle foto successive si noti meno e quindi va benissimo, è proprio l'angolo di quartabuono come ti dicevo ieri, in questa tua foto ti faccio vedere dove hai tolto troppa carne dalle ordinate.
    L'angolo di quartabuono è in pratica "lo smussamento" che dai alle ordinate a prora e a poppa per far andare dritti i listelli, che non devono subire rientri o bozzi.
    Nella foto si notano, siano a babordo che a tribordo due "fossette" rientranti che non dovrebbero esserci, ma ripeto, nelle altre immagini non si notano neppure, quindi va comunque benissimo ed è un bel modello ben curato.

    Prendilo come consiglio per i prossimi modelli.

    Grazie mille, in effetti quella chiglia non mi ha mai convinto, mi servirà da lezione per il prossimo.
    @ Cervotto, ho provato a dare una mano di trasparente semiopaco, satinato, ed il risultato è semplicemente perfetto, grazi mille!

    Ho iniziato a lavorare ai fiocchi, finito il granfiocco, spero sia giusto il nome, e mi appresto a lavorare alla trinchettina.
    Scusate per la pessima qualità delle foto ma i telefono con quella luce più di così non riesce a fare (giuro che il rosso non è così forte come in foto ..)



    OTTIMO,OTTIMO,OTTIMO, se ti vengono tutte così le vele dei fiocchi va benissimo, ma vedi se trovi tela più fine come la battista o pelo d' uovo per le altre altrimenti appesantiscono troppo la visuale.
    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Gio 05 Mar 2015, 12:02

    Trinchettina finita.






    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 384
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 78

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da cervotto il Gio 05 Mar 2015, 16:49

    Aracno ha scritto:Trinchettina finita.





    Molto bene!!
    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2679
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Walkyrja il Ven 06 Mar 2015, 08:47

    Molto d'effetto le vele, mi piacciono moltissimo, stai facendo veramente un gran bel modello. Complimenti.


    _________________
         
    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Ven 06 Mar 2015, 11:27

    Grazie per i complimenti, sono molto soddisfatto di come procede, almeno finchè non apro il forum e non vedo i veri e propri capolavori degli altri forumisti ..... affraid
    Comunque l'argomento vele mi sta appassionando e dato che la unicorn del kit dovrebbe essere quella del 1748 mi sono scaricato il libro "the rigging of ships in the days of spritsail topmast 1600 - 1720", giusto per verificare quante sciocchezze devo rimettere a posto .... e devo ammettere che per un principiante come me è dannatamente difficile trovare il bandolo della matassa fra manovre alla britannica, alla francese, olandese, spagnola e tutte le variazioni nel corso degli anni, in pratica in alcuni casi è solo aumentata la mia confusione!
    comunque sono a chiedere consiglio: come vedete dalle foto i pennoni sono da tempo fissati in una posizione fetente, nè completamente issati (anche se manca poco) ne ammainati e dato che all'epoca le cime le fissavo alle caviglie con la colla (ora sono solo annodate) spostarli comporta il rischio di rottura.
    Al limite potrei spostare velaccio e velaccino ma comunque rischiando.
    Ora non so come procedere:
    A) Serrare le rimanenti vele lasciando comunque i pennoni issati.
    B) Imbrogliare anche gabbia, parrocchetto, contromezzana e serrare velaccio e velaccino.
    C) Simulare un'andatura al gran lasco (spero si dica così, intendo con vento esattamente in poppa) ma con gabbia, parrocchetto, contromezzana, civada e controcivada issate, senza vele di strallo e con le rimanenti vele in parte imbrogliate e in parte serrate. (non ho idea se sia realistico)
    D) rischiare di rompere le cavigliere e spostare i pennoni (mi viene mal di pancia all'idea .... )

    PS non me ne vogliate se ho usato termini sbagliati .......

    PS 2 @ Cervotto: ho trovato la pelle d'uovo ma si vede troppo la differenza con quelle già realizzate. Considera comunque che sono due vecchissime federe da cuscino molto lise e molto sottili.

    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 384
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 78

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da cervotto il Sab 07 Mar 2015, 21:30

    Aracno ha scritto:Grazie per i complimenti, sono molto soddisfatto di come procede, almeno finchè non apro il forum e non vedo i veri e propri capolavori degli altri forumisti ..... affraid
    Comunque l'argomento vele mi sta appassionando e dato che la unicorn del kit dovrebbe essere quella del 1748 mi sono scaricato il libro "the rigging of ships in the days of spritsail topmast 1600 - 1720", giusto per verificare quante sciocchezze devo rimettere a posto .... e devo ammettere che per un principiante come me è dannatamente difficile trovare il bandolo della matassa fra manovre alla britannica, alla francese, olandese, spagnola e tutte le variazioni nel corso degli anni, in pratica in alcuni casi è solo aumentata la mia confusione!
    comunque sono a chiedere consiglio: come vedete dalle foto i pennoni sono da tempo fissati in una posizione fetente, nè completamente issati (anche se manca poco) ne ammainati e dato che all'epoca le cime le fissavo alle caviglie con la colla (ora sono solo annodate) spostarli comporta il rischio di rottura.
    Al limite potrei spostare velaccio e velaccino ma comunque rischiando.
    Ora non so come procedere:
    A) Serrare le rimanenti vele lasciando comunque i pennoni issati.
    B) Imbrogliare anche gabbia, parrocchetto, contromezzana e serrare velaccio e velaccino.
    C) Simulare un'andatura al gran lasco (spero si dica così, intendo con vento esattamente in poppa) ma con gabbia, parrocchetto, contromezzana, civada e controcivada issate, senza vele di strallo e con le rimanenti vele in parte imbrogliate e in parte serrate. (non ho idea se sia realistico)
    D) rischiare di rompere le cavigliere e spostare i pennoni (mi viene mal di pancia all'idea .... )

    PS non me ne vogliate se ho usato termini sbagliati ....... Pazienza, lascia così, certo l' effetto sarebbe stato migliore perché avrebbe mostrato i fiocchi minori più piccoli e leggeri, comunque nel modellismo si fa come si può con quello che è a disposizione e il tuo modello è fatto benissimo, di grande effetto, "VIVISSIMI COMPLIMENTI"!!

    PS 2 @ Cervotto: ho trovato la pelle d'uovo ma si vede troppo la differenza con quelle già realizzate. Considera comunque che sono due vecchissime federe da cuscino molto lise e molto sottili.

    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 384
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 78

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da cervotto il Sab 07 Mar 2015, 21:33

    cervotto ha scritto:
    Aracno ha scritto:Grazie per i complimenti, sono molto soddisfatto di come procede, almeno finchè non apro il forum e non vedo i veri e propri capolavori degli altri forumisti ..... affraid
    Comunque l'argomento vele mi sta appassionando e dato che la unicorn del kit dovrebbe essere quella del 1748 mi sono scaricato il libro "the rigging of ships in the days of spritsail topmast 1600 - 1720", giusto per verificare quante sciocchezze devo rimettere a posto .... e devo ammettere che per un principiante come me è dannatamente difficile trovare il bandolo della matassa fra manovre alla britannica, alla francese, olandese, spagnola e tutte le variazioni nel corso degli anni, in pratica in alcuni casi è solo aumentata la mia confusione!
    comunque sono a chiedere consiglio: come vedete dalle foto i pennoni sono da tempo fissati in una posizione fetente, nè completamente issati (anche se manca poco) ne ammainati e dato che all'epoca le cime le fissavo alle caviglie con la colla (ora sono solo annodate) spostarli comporta il rischio di rottura.
    Al limite potrei spostare velaccio e velaccino ma comunque rischiando.
    Ora non so come procedere:
    A) Serrare le rimanenti vele lasciando comunque i pennoni issati.
    B) Imbrogliare anche gabbia, parrocchetto, contromezzana e serrare velaccio e velaccino.
    C) Simulare un'andatura al gran lasco (spero si dica così, intendo con vento esattamente in poppa) ma con gabbia, parrocchetto, contromezzana, civada e controcivada issate, senza vele di strallo e con le rimanenti vele in parte imbrogliate e in parte serrate. (non ho idea se sia realistico)
    D) rischiare di rompere le cavigliere e spostare i pennoni (mi viene mal di pancia all'idea .... )

    PS non me ne vogliate se ho usato termini sbagliati .......  Pazienza, lascia così, certo l' effetto sarebbe stato migliore perché avrebbe mostrato i fiocchi minori più piccoli e leggeri, comunque nel modellismo si fa come si può con quello che è a disposizione e il tuo modello è fatto benissimo, di grande effetto, "VIVISSIMI COMPLIMENTI"!!

    PS 2 @ Cervotto: ho trovato la pelle d'uovo ma si vede troppo la differenza con quelle già realizzate. Considera comunque che sono due vecchissime federe da cuscino molto lise e molto sottili.
    Lascia stare tutto, meglio non toccare, anche se qualcosa è sbagliato NESSUNO E' PERFETTO, quindi non rischiare di rovinare un ottimo modello per fare qualcosa "di meglio"!!
    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Lun 09 Mar 2015, 11:03

    Controcivada finita e serrata, ridipinto ruota timone e cambiato cavigliere albero di trinchetto.









    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Lun 09 Mar 2015, 11:21

    Ho bisogno di un consiglio; per le manovre mi sto basando sul libro "rigging period ship models" che però tratta di una fregata più moderna, con la coperta arrotondata a prua.
    Ora devo fissare delle manovre che secondo il libro vanno fissate lungo il pezzo di prua arrotondato che a me manca ....
    Al momento ho aggiunto delle cavigliere, come da foto, ma non sono convinto della soluzione: sarebbe più corretto usare delle gallocce fissate alla murata fra una bitta e l'altra o posso lasciare così (sono fissate con una goccia di colla, levarle è un attimo)?


    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 384
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 78

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da cervotto il Lun 09 Mar 2015, 13:06

    Aracno ha scritto:Ho bisogno di un consiglio; per le manovre mi sto basando sul libro "rigging period ship models" che però tratta di una fregata più moderna, con la coperta arrotondata a prua.
    Ora devo fissare delle manovre che secondo il libro vanno fissate lungo il pezzo di prua arrotondato che a me manca ....
    Al momento ho aggiunto delle cavigliere, come da foto, ma non sono convinto della soluzione: sarebbe più corretto usare delle gallocce fissate alla murata fra una bitta e l'altra o posso lasciare così (sono fissate con una goccia di colla, levarle è un attimo)?

    Hai ancora un "POCO" di spazio sulla ringhiera tra la gru e la prima bigotta, prima tendi i fili delle manovre e vedi se puoi fare fori per altre caviglie.
    avatar
    Aracno
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Pesci Scimmia
    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 25.02.15
    Età : 49
    Località : Genova

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Aracno il Lun 09 Mar 2015, 14:17

    Mi sono spiegato malissimo, le cavigliere le ho già aggiunte, sono quelle più a prua, sotto le bitte:



    Non so se da un punto di vista navale/marinaresco siano più corrette delle gallocce al posto delle cavigliere evidenziate in foto.
    O se semplicemente entrambe le soluzioni sono delle bestemmie, nel caso si accettano suggerimenti.
    Nello spazio da te evidenziato ci andranno le gallocce a cui assicurare le scotte dei fiocchi.
    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2679
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Walkyrja il Lun 09 Mar 2015, 18:44

    Io, vista l'immagine, fossi in te, aggiungerei una cavigliera fra le due che ci sono e l'albero di trinchetto, non so dirti se storicamente corretto, però molti vascelli ce l'hanno li davanti una cavigliera, poi sta a te vedere se la cosa ti aggrada o meno.


    _________________
         

    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 384
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 78

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da cervotto il Mar 10 Mar 2015, 10:40

    Walkyrja ha scritto:Io, vista l'immagine, fossi in te, aggiungerei una cavigliera fra le due che ci sono e l'albero di trinchetto, non so dirti se storicamente corretto, però molti vascelli ce l'hanno li davanti una cavigliera, poi sta a te vedere se la cosa ti aggrada o meno.
    Come suggerisce Walkyrja (Giulia) non hai altra soluzione, cavigliera davanti al trinchetto o sulla ringhiera tra la gru e la prima bigotta, guarda i fili dove cadono meglio e agisci secondo il tuo gradimento.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: HMS Unicorn COREL

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mar 27 Giu 2017, 03:46