Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

» Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?
Ieri alle 19:31 Da JACK SPARROW 53

» Primo lavoro navale Golden Star
Ieri alle 13:06 Da Giorgio 45

» san felipe
Mar 17 Ott 2017, 15:19 Da spada claudio

» Nuestra Señora del Pilar di Pier Antonio della Occre
Lun 16 Ott 2017, 19:17 Da pier antonio ceci

» Nuovo inizio
Lun 16 Ott 2017, 18:00 Da Walkyrja

» Costruzione fregata Unicorn
Lun 16 Ott 2017, 17:28 Da Giulio Meo Colombo

» U-Boat 1/48 Trumpeter
Lun 16 Ott 2017, 15:43 Da bianco64squalo

» Scritte per i nostri modelli
Lun 16 Ott 2017, 14:21 Da IGianni Giordano

» Topic unico di presentazione nuovi iscritti (1)
Lun 16 Ott 2017, 10:39 Da Laerte

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri membri hanno inviato un totale di 93426 messaggi in 2990 argomenti

Abbiamo 6057 membri registrati

L'ultimo utente registrato è Trilly70


    fregata corazzata Palestro

    Condividere

    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Lun 11 Nov 2013, 10:48

    Buongiorno a tutti, parto con un nuovo cantiere, si tratta della corazzata Palestro in scala 1:100, lavoro decisamente impegnativo, soprattutto per la scarsa documentazione, in pratica tutto quello che ho è contenuto nel volume edito dall'Ufficio Storico della Marina dedicato alle navi di linea Italiane.

    La Palestro costituiva una classe di due unità, l'altra era la Prìncipe Amedeo. Ultime fregate corazzate costruite in legno e con velatura completa, entrate in servizio nella Marina Italiana, queste le principali caratteristiche:

    DIMENSIONI:

    lunghezza tra le perpendicolari     79,32 m.
    larghezza massima                     17,31 m.
    immersione media c.n.                7,48 m.
    immersione a p.c.                      8,08 m.

    DISLOCAMENTO
    carico normale                          5.847 t.
    pieno carico                             6.419 t.
                   

    SCAFO
    in legno con elementi in ferro,murate al di sopra del ponte di corridoio in ferro.

    PROTEZIONE
    verticale     corazza in ferro a cintura completa fino al ponte di batteria da 220 mm di spessore massimo
    ridotti         corazza 152 mm, traverse 140 mm
    torretta di comando    60 mm

    APPARATO MOTORE
    generatori      6 caldaie parallelepipede
    macchina       1 motrice alternativa a bielle rovesciate
    elica              1 a 4 pale
    potenza nominale    900 hp
    potenza indicata     3.130 hp
    velocità massima     13 nodi
    combustibile           580 t. di carbone
    autonomia              1.780 miglia a 10 nodi

    ATTREZZATURA VELICA
                        brigantino a palo

    ARMAMENTO
                        1 cannone da 28 cm acciaio cerchiato rigato ad avancarica
                        6 cannoni da 25 cm  acciaio cerchiato rigato ad avancarica n° 1
                        6 cannoni da sbarco da 8 cm bronzo rigati
                        4 mitragliatrici

    EQUIPAGGIO
                        25 ufficiali, 523 sottufficiali e marinai.  






    Le due navi furono costruite in cantieri nazionali cosi come le macchine, questo per acquisire sempre maggior esperienza,

    la Palestro fu impostata l' 8-1865 nel Regio Arsenale, San Bartolomeo,Spezia, varata il 2-10-1871 e in servizio dal 11-7-1875 al 15-4-1900.

    la Principe Amedeo fu impostata nel Regio Arsenale di Stabia (NA) l' 8-1.865, varata il 15-1-1.872, in servizio dal 15-12-1.874 al 28 -3-1.895.

    La scelta di costruirle in legno fu dovuta, probabilmente,all'incapacità dei nostri cantieri di costruire grosse navi con metodi più avanzati, questo ne fece due unità già antiquate dall'inizio.
    avatar
    Acheron
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Toro Gallo
    Numero di messaggi : 251
    Data d'iscrizione : 08.01.13
    Età : 36
    Località : Pieve di Soligo (TV)
    Umore : Sereno

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da Acheron il Lun 11 Nov 2013, 11:25

    Buongiorno Claudio, un grosso "In C--o alla Balena" per il tuo nuovo cantiere!!!

    Ciao


    _________________
    -°-°-°-°-°-°-°-°
    Vento in poppa
      Alessandro

    avatar
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschile Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2815
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 53
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da Albatros il Lun 11 Nov 2013, 19:58

    Questo si presenta come un modello molto interessante, tienici aggiornati sugli avanzamenti.

    Mauro
    avatar
    geppo
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Cancro Dragone
    Numero di messaggi : 696
    Data d'iscrizione : 10.07.12
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : variabile

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da geppo il Lun 11 Nov 2013, 21:04

    non vedo l'ora di vedere gli sviluppi del lavoro.Complimenti per la scelta di questo modello non convenzionale .Scusa una precisazione ,hai la scatola di montaggio o lo autocostruischi con dei piani ?.
    Saluti da Geppo
    avatar
    birba 60
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Vergine Ratto
    Numero di messaggi : 1325
    Data d'iscrizione : 10.10.12
    Età : 57
    Località : Ravenna
    Umore : calmo e sereno

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da birba 60 il Lun 11 Nov 2013, 22:00

    Ciao Claudio che dire , oltre a un in bocca al lupo per il tuo nuovo cantiere aperto non mi rimane altro che aspettare i tuoi sviluppi dei lavori , complimenti per il modello gli scafi a realizzazione mista li trovo molto interressanti .
    Ciao Giancarlo


    _________________
    Non smettere mai di sognare
    solo chi sogna può volare .
    Peter Pan                                                                                                                                        

    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Mar 12 Nov 2013, 11:50

    Ciao Geppo, sarà un'autocostruzione con quel poco che ho trovato.
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da JP il Mer 13 Nov 2013, 06:38

    magnani claudio ha scritto:Ciao Geppo,  sarà un'autocostruzione con quel poco che ho trovato.
     
     
    ciao, Claudio
     
    Modello interessante, inusuale e sicuramente pochissimo (se non per nulla) "modellato".
    proprio quelli che piacciono a me !!
     
    Giusto qualche curiosita ...
     
    * in che scala la realizzerai ? Scusa ho fatto caso ora che l'avevi citata all'inizio del thread.. 1:100
    * da dove provengono le fonti documentative che userai ? (a parte quelle che hai mostrato che vengono dalle pubblicazioni dell'Archivio storico della MM).
     
    Oltre ad altre poche foto che sono contenute in una delle vecchie pubblicazioni della Bizzarri e riportate poi nuovament enel libro "le prime navi di linea italiane", so che ci sono in giro alcuni(pochi)  disegni, credo, fatti del Paris (o comunque di produzione francese) con una sezione longitudinale della nave (l'ho vista riportata su un libro del Santi-Mazzini), ma non sapevo che ci fossero disegni con le linee d'acqua dello scafo.
     
    la curiosità pertanto mi porta a chiederti dove hai reperito le linee dello scafo :-)
     
    ciao ed a riscriverci presto
     
    Jp


    Ultima modifica di JP il Mer 13 Nov 2013, 06:40, modificato 1 volta (Motivazione : svista sulla scala)


    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"

    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Mer 13 Nov 2013, 10:10

    Ciao IP, confermo 1:100, anche se ero tentato di farlo in scala 1:150 per ridurre il notevole ingombro, non ho trovato da nessuna parte le linee d'acqua, mi devo accontentare della sezione longitudinale , di 8 sezioni trasversali e dei ponti intermedi, dal volume edito dall'Ufficio storico della Marina, che riguarda le corazzate fino ,appunto, alla Palestro, in internet ho trovato un disegno della Francese Solferino, ma io volevo fare una nave Italiana, effettivamente le foto di orizzonti mare sono le stesse contenute nel volume della Marina, questo fa pensare che non ne esistano altre, ho cercato anche eventuali modelli, sia della Palestro che della Principe Amedeo, senza successo, del resto se si vogliono fare navi di quel periodo (specialmente le Italiane) si deve fare di necessità virtù (come ben tu sai!) se non ricordo male era presente un tuo modello alla mostra di Spezia, è raro vedere navi di quel periodo alle mostre.
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da JP il Mer 13 Nov 2013, 18:54

    magnani claudio ha scritto:Ciao IP, confermo 1:100, anche se ero tentato di farlo in scala 1:150 per ridurre il notevole ingombro, non ho trovato da nessuna parte le linee d'acqua, mi devo accontentare della sezione longitudinale , di 8 sezioni trasversali e dei ponti intermedi, dal volume edito dall'Ufficio storico della Marina, che riguarda le corazzate fino ,appunto, alla Palestro, in internet ho trovato un disegno della Francese  Solferino, ma io volevo fare una nave Italiana, effettivamente le foto di orizzonti mare sono le stesse  contenute nel volume della Marina, questo fa pensare che non ne esistano altre, ho cercato anche eventuali modelli, sia della Palestro che della Principe Amedeo, senza successo, del resto se si vogliono fare navi di quel periodo (specialmente le Italiane) si deve fare di necessità virtù (come ben tu sai!) se non ricordo male era presente un tuo modello alla mostra di Spezia, è raro vedere navi di quel periodo alle mostre.
    Ciao, Claudio

    confermo, purtroppo, quello che dici come sacrosanta verità : nel caso della marineria italiana dal 1860 al 1880 c.a. pur esistendo foto e dipinti di
    naviglio militare (che all'epoca in alcuni casi fu addirittura precursore di sviluppi futuri) moltoi interessante, dal punto di vista della documentazione cartacea (disegni di cantiere, linee di scafo, etc..) esiste poco o nulla (a parte pochi eccezionali)

    Il reperimento delle fonti documentative può essere davvero difficile e molto lungo.

    Ne so personalmente qualcosa quando ho realizzato il modello della RN Regina Maria Pia in scala 1:100.

    Ho lavorato sugli unici disegni originali rimasti al mondo (del cantiere francese di costruzione della nave e dell'arsenale di La Spezia durante una serie di grandi lavori alla fine del 1879) che sono esclusiva proprietà di un collezionista russo che prima di farmeli usare (debitamente scannerizzati a grandezza natirale, ovviamente... visto il tessutino dei disegni originali) mi ha fatto firmare un pacco alto così di vincoli di non riproducibilità degli stessi !!! E tieni conto che tali disegni non sono minimamente conosciuti in italia e non c'è un solo progetto della stessa nave negli armadi dell'Archivio Storico della MM.

    e se vuoi, possiamo parlare anche di altre navi, tutte di quel periodo.
    per assurdo trovi più disegni dai "relatori" del periodo francesi ed inglesi che inserivano i nostri disegni 8non sempre precisissimi) nei loro testi di tecnologia navale militare.

    Beh...sarà un piacere veder crescere questo tuo cantiere... faccio il tifo per te, e chissà che un giono non si ritrovino fianco a fianco la palestro e la Maria Pia in qualche evento modellistico, a far fare bella figura ai nostri orgogli navali di una volta !

    Ciao ed a riscriverci presto

    Jp

    P.S.
    a la Spezia hai visto il modello in scala 1:75 dell'ariete corazzato giapponese Kotetsu, del 1868 (ex confederata CSS Stonewall).
    Come ti dicevo, il periodo dal 1860 al 1890 è quello che più mi appassiona, tecnicamente e modellisticamente parlando.

    Ciao


    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"

    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Gio 21 Nov 2013, 12:20

    Buongiorno a tutti, sono partito, qualche spiegazione sul mio metodo di costruzione: sono almeno 25 anni che realizzo i modelli unendo due semiscafi costruiti a fasciame, questo perché non mi trovo a usare il metodo pane e burro, in questo caso la scelta è quasi obbligata visto che mancano le linee d'acqua, inoltre dovrò aggiornare lo scheletro in corso d'opera per lo stesso motivo. La costruzione appare piuttosto rustica, ma io lavoro cosi, non faccio niente che non sia indispensabile! altro assunto: quello che non si vede non si fa! naturalmente non pretendo di essere nel giusto ma cosi è se vi pare.



    avatar
    Bishop
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Cancro Gallo
    Numero di messaggi : 954
    Data d'iscrizione : 14.09.12
    Età : 36
    Località : Ostra (AN)
    Umore : 2014... Avanti Tutta!!!!!

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da Bishop il Gio 21 Nov 2013, 21:43

    Ciao Claudio... metodo un pò inusuale (per me) per la costruzione del modello. Non vedo l'ora di vedere gli sviluppi... Buona serata...


    _________________
    ...Federico...
    Patientia Sit Virtus
    avatar
    birba 60
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Vergine Ratto
    Numero di messaggi : 1325
    Data d'iscrizione : 10.10.12
    Età : 57
    Località : Ravenna
    Umore : calmo e sereno

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da birba 60 il Ven 22 Nov 2013, 06:35

    Ciao Claudio . possso permettimi una domanda ? Che spessore di multistrato hai usato per la chiglia , sempre se non ho visto male perchè una volta uniti i due semigusci non viene a raddoppiarsi lo spessore ? Oppure rimane tutto a filo con il fasciame per poi andare a formare la chiglia con un listello aggiunto ? Mi auguro di essermi spiegato nel porre la domanda . Grazie e buon lavoro Giancarlo


    _________________
    Non smettere mai di sognare
    solo chi sogna può volare .
    Peter Pan                                                                                                                                        

    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Ven 22 Nov 2013, 11:32

    Ciao Giancarlo, il compensato ha uno spessore di 2,5 mm, pari alla metà dello spessore della chiglia e rimarrà come parte integrante, aggiungerò poi la chiglia vera e propria in un secondo tempo, dopo aver tolto tutta la parte eccedente del compensato stesso.
    avatar
    birba 60
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Vergine Ratto
    Numero di messaggi : 1325
    Data d'iscrizione : 10.10.12
    Età : 57
    Località : Ravenna
    Umore : calmo e sereno

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da birba 60 il Ven 22 Nov 2013, 12:20

    Grazie mille della spiegazione . Ciao e buon lavoro Giancarlo


    _________________
    Non smettere mai di sognare
    solo chi sogna può volare .
    Peter Pan                                                                                                                                        
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da JP il Ven 22 Nov 2013, 15:38

    magnani claudio ha scritto: altro assunto: quello che non si vede non si fa! naturalmente non pretendo di essere nel giusto ma cosi è se vi pare.
     
     
    Beh... posso capire il fatto che non vuoi allestire il ponte di batteria e le postazioni in caccia (a me piace invece allestire quanto più possibile, anche se poi viene chiuso come nel caso della Regina Margherita nelle foto seguenti) ma spero che almeno allestirai la parte dello scafo con i cannoni in caccia e ritrata..... almeno queste due parti che sono peculiari della nave.....  :-)
     
    Dai.... almeno queste !!! heheheh
     
    Ciao e ti seguo con ESTREMA attenzione ed interesse.
     
    A riscriverci presto
     
    Jp
     
    Ponte di batteria della RN Regina Maria Pia

     
    Postazione in caccia della RN regina Maria Pia


    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"

    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Ven 22 Nov 2013, 18:24

    Ciao JP, metterò solo il cannone da 28 cm a prua, dato che ,se non ho interpretato male i disegni, da poppa si dovrebbe intravvedere (non mi sembra ci siano paratie) sono anche tentato di omettere parte del tavolato del ponte sovrastante, ma non sono del tutto convinto, ho cominciato il fasciame e, come prevedevo, arrivano le prime difficoltà a poppa(la mancanza del piano di costruzione si fa sentire) pazienza se fosse tutto troppo facile poi ci si annoierebbe.
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da JP il Sab 23 Nov 2013, 11:34

    Ciao, Claudio

    una parola sul tuo metodo di costruzione in due mezzi scafi.... è una tecnica di cui avevo sentito parlare ma che non avevo ancora vista applicata in esempio....

    Volevo chiederti..il fasciame lo posi alternativamentesu ognuno dei due mezzi scafi?
    Oppure ne termini uno completamente fasciato e poi chiudi l'altro?

    Grazie x la risposta

    Jp


    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"

    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Sab 23 Nov 2013, 16:40

    Ciao JP, effettivamente da noi è poco usato, come puoi vedere la fasciatura è alternata, ma senza l'assillo di essere rigorosi, tanto lo scafo non s'incurva.



    purtroppo  la parte poppiera è piuttosto incasinata, dovrò lavorarci parecchio. PS i miei modelli non si dovrebbero mostrare mai nella fase di fasciatura, sono proprio  brutti a vedersi.


    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Mer 27 Nov 2013, 17:39

    Ciao a tutti, il lavoro va avanti, ho staccato i due semiscafi, e  ho iniziato la parte poppiera.





    per non avere problemi nel tempo, ho versato nei due semiscafi della resina epossidica che travasando da uno all'altro, ne impedisce un eventuale distacco.


    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2717
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da Walkyrja il Gio 28 Nov 2013, 07:08

    Davvero insolito il tuo sistema Claudio, ti seguo con interesse.


    _________________
         
    avatar
    geppo
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Cancro Dragone
    Numero di messaggi : 696
    Data d'iscrizione : 10.07.12
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : variabile

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da geppo il Gio 28 Nov 2013, 08:32

    Il vantaggio di questo metodo è che sei facilitato quando devi piantare i chiodi inoltre mi sembra una struttura molto robusta.Ciao Claudio grazie per aver condiviso questa tuo metodo.
    saluti da geppo

    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Sab 30 Nov 2013, 18:44

    Ciao a tutti, il lavoro va avanti, prua e poppa cominciano a prendere forma, ho cominciato ad aprire i portelli (in questo caso si tratta di finestre) ispirandomi al sistema usato nelle scatole di montaggio, lo trovo molto comodo e robusto.











    naturalmente lo scafo è ancora tutto da levigare.

    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Mer 04 Dic 2013, 12:15

    Ciao a tutti, chiedo aiuto per due questioni , 1°)nel disegno il sabordo non presenta il battente per il portello, sarà solo una svista del disegnatore? ritengo sia cosi, ma accetto comunque suggerimenti, 2°) lo spessore del portello è pari allo spessore della corazza? anche in questo caso ritengo sia cosi, però non ho trovato riscontri certi, anche per questo accetto suggerimenti, grazie.


    [url=http://www.servimg.com/image_preview.php?i=468&u=18126065][/ur

    inoltre anche se c'è il battente, e il portello è spesso come la corazza, su cosa fa forza il portello stesso, forse non si curavano di avere il portello corazzato, visto che in caso di scontro sarebbe stato comunque aperto, altro quesito sul quale accetto suggerimenti.
    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2717
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da Walkyrja il Mer 04 Dic 2013, 15:08

    Azzardo una mia ipotesi:

    Forse non c'erano proprio gli sportelli sui sabordi, trattandosi di una corazzata... ...forse era sempre pronta al fuoco.



    _________________
         

    magnani claudio
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Leone Bufalo
    Numero di messaggi : 280
    Data d'iscrizione : 17.01.13
    Età : 68
    Località : la Spezia

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da magnani claudio il Mer 04 Dic 2013, 17:43

    Ciao Walkirja, grazie, i portelli c'erano, si vede chiaramente dalle foto, purtroppo sono prese a distanza, quindi non si può apprezzare lo spessore dei portelli.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: fregata corazzata Palestro

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Gio 19 Ott 2017, 02:10