Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri membri hanno inviato un totale di 95492 messaggi in 3082 argomenti

Abbiamo 6215 membri registrati

L'ultimo utente registrato è guido amadini


    IL LEUDO (LIGURE)

    Condividi
    avatar
    Tuvok
    Moderatore
    Moderatore

    Maschio Pesci Ratto
    Numero di messaggi : 1241
    Data d'iscrizione : 27.06.09
    Età : 46
    Località : Bergamo

    IL LEUDO (LIGURE)

    Messaggio Da Tuvok il Dom 22 Nov 2009, 10:46




    Il leudo si presenta come una piccola nave di circa quindici metri di lunghezza con una capacità di carica di una trentina di tonnellate. La forma affusolata dello scafo gli permetteva, ad una epoca con porti ancora scarsi, di esser calato sulla spiaggia e di affrontare il mare aperto. Nell'Ottocento i principali carichi di merci erano: il trasporto del vino ligure, il formaggio pecorino di Sardegna, l'ardesia del territorio di Cogorno, le ceramiche di Albissola, sale, sabbia, ...
    Oggi, sola una flotta di 7 leudi testimonia il patrimonio marinaro, un tempo ricchissimo, della Liguria.
    Gli ultimi leudi sopravvissuti sono:

    Il San Agostino: Costruito a Lavagna nel 1891, e dopo quarant'anni senza traccia, è stato ritrovato nel 1999, irriconoscibile e pieno d'acqua nel porto di Piombino. Acquistato nel 2001 da un appassionato di vecchie barche, lo ha messo in secco a Chiavari.

    Il Dominica Nina: Fu costruito nel 1922 nei cantieri di Lavagna dal maestro d'ascia Lorenzo Figallo, è il più grande leudo mai costruito, 17,5 m di lunghezza al ponte, ed una larghezza di 5,7 m, con una capacità di 430 quintali. Oggi il leudo si trova a Lavagna ed è stato dichiarato « Imbarcazione di particolare interesse storico e artistico » da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

    Il Nuovo Aiuto di Dio (foto): Costruito, nel 1924, a Sestri Levante da Muzio. Durante la guerra è stato affondato nel fiume Arno, poi recuperato per diversi traporti tra la Sardegna e Sestri. Acquistato nel 1972 dal Moisè Bordero chi l'ha fatto restaurare dai Cantieri Navali Ligure di Riva Trigoso. Dal 1998, è in secco e perfette condizioni, sulla spiaggia di Sestri Levante.

    Il Nuovo Sestri: Prime notizie a partire del 1913. Riceve il suo primo motore nel 1937. All'ormeggio a Portoferraio, nel 1998, è stato danneggiato da una violenta mareggiata. Oggi appartiene all'Autorità Portuale di Savona.

    Il Felice Manin: Fu costruito a San Michele di Pagana (Rapallo) nel 1891 par Emanuel Ghio. Nel 1974, è stato ritrovato abbandonato sulla spiaggia di Riva Trigoso (Sestri Levante), poi restaurato, nel 1981 per Luigi Cappellini e l'Università di Genova. Nell'ottobre 1984, con l'obiettivo di partecipare alle celebrazioni del centenario della Statua della Libertà a New York, decideva di attraversare l'Oceano Atlantico secondo la rotta seguita da Cristoforo Colombo.

    Il Nuovo Aquilone: Costruito a Sestri Levante nel 1912. Il leudo è stato ricostruito tra il 1992 ed il 1995 nel cantiere « Caprera di la Maddalena ». Partecipa ogni anno alla "Regata della Vela Latina" di Stintino.

    Il Ferdinando Bregante: Costruito a Lavagna nel 1921 nel cantiere Figallo. Nel 1998 è stato acquistato dal comune di Lavagna per adibirlo a diverse manifestazioni di tipo turistico e culturale.

      La data/ora di oggi è Lun 18 Giu 2018, 03:56