Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri membri hanno inviato un totale di 93008 messaggi in 2973 argomenti

Abbiamo 6038 membri registrati

L'ultimo utente registrato è utinam


    Cantiere Corazzata PELAYO

    Condividere
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da JP il Mar 01 Nov 2011, 21:06

    Buonasera a tutti gli amici del Forum...

    Sto precorrendo i tempi (ma non di molto) annunciando l'apertura (al momento sulla carta) di un nuovo cantiere che verrà avviato non appena terminati gli ultimi particolari della Regina Maria Pia.

    Come è mio solito, anche questa volta la scelta è caduta su una nave "brutta" e "goffa" come quelle che piacciono a me.
    Non è stata una decisione semplice... c'erano diverse candidate, ma quello che mi ha fatto decidere sulla PELAYO (è il nome della corazzata spagnola) è la documentazione che sono riuscito a reperire, sia direttamente che tramite alcuni forum spagnoli specializzati nella storia navale e militare di quella nazione.

    E' da un pò che stavo raccogliendo la documentazione, ed ora che ritengo di averne a sufficienza, avvierò appena possibile il cantiere in scala 1:100.

    le domensioni di questo modello saranno abbastanza più impegnative rispetto a tutti gli altri che ho già fatto... il modello, in scala 1/100 sarà lungo c.a. 105 centimetri a largo 20 e richiederà uno sforzo elevato per i dettagli e le sovrastrutture che non sono per nulla semplici.

    Per darvi una idea di quella che è stata la Pelayo, Vi posto una foto tratta da Internet :



    e di seguito Vi mando qualche informazione sulla nave :

    CENNI TECNOLOGICI
    Commissionata nel Novembre del 1884 per conto della Marina Spagnola, la corazzata Pelayo venne costruita nei cantieri di La Seyne, in Francia. La chiglia venne impostata nell’Aprile del 1885 e fu varata in 5 Febbraio del 1887, per essere completata nell’estate del 1888. Originariamente doveva essere la caposerie di una nuova classe di navi da battaglia, ma la crisi con la l’Impero Germanico nelle Isole Caroline del 1890 portò alla cancellazione di tali piani e lo spostamento dei fondi verso la costruzione dell’incrociatore corazzata Infanta Maria Teresa. La Pelayo venne considerata troppo lenta, con un carico di carbone insufficiente per affrontare il servizio coloniale e, pertanto, rimase l’unica nave della sua classe ad essere costruita.

    Il progetta della Pelayo fu basato su quello della nave da battaglia francese Marceau, ma fu modificato per permetterle un pescaggio inferiore di 3 piedi (0,9 metri) rispetto alla francese, in modo da poter permettere il transito della corazzata attraverso il Canale di Suez anche a pieno carico.

    Originariamente progettata per essere equipaggiata impianto velico vele, questo venne rimosso immediatamente dopo il suo completamento. La Pelayo era equipaggiata con due fumaioli.

    Venne armata con un cannone da 160 mm(6.3 pollici) in caccia, mentre la sua cintura corazzata era di 6 piedi ed 11 pollici (2,1 metri) e si estendeva per 60 cm. Sopra la linea di galleggiamento e per 1,5 metri sotto, correndo da poppa a prua. Internamente venne creata una struttura cellulare con 13 paratie stagne e una doppio fondo di chiglia.

    Fu una nave con artiglieria “a barbetta” predecessore delle seguenti navi da battaglia, con le batterie principali montate su piattaforme girevoli installate in barbette aperte, in netto contrasto con le prime torrette di quel periodo molto più pesanti, che saranno poi riprese dalle navi da battaglia dei periodi successivi.

    I suoi cannoni principali potevano essere ricaricati in qualsiasi posizione e consistevano in due cannoni di costruzione Hontoria da 320 mm. (12.6 pollici) montati in due barbette a poppa e prua lungo la linea centrale dello scafo e da due cannoni Hontoria da 280 mm (11 pollici), anche questi in barbette, e posizionati lateralmente allo scafo, uno a destra ed uno a sinistra della linea di mezzzeria.

    La Pelayo, inizialmente, ebbe in dotazione come batteria secondaria (oltre al pezzo da 160 mm a prua) anche 12 cannoni (Hontoria anche questi) da 120 mm (4.72 pollici) , questi ultimi montati in batteria.

    Durante una serie di lavori effettuati sempre nel cantiere de La Seyne tra il 1897 ed il 1898, venne aggiunta la corazzatura per le batterie laterali ed i cannoni da 160 e 120 mm avrebbero dovuto essere sostituiti con pezzi da 140 mm (5.51 pollici), uno montato in caccia ed il resto (12) montati sempre in batteria a rimpiazzare i pezzi precedenti. In ogni caso, l’installazione dei nuovi cannoni venne interrotta e ritardata quando la Pelayo venne affrettatamente richiamata in servizio per lo scoppio della guerra Ispano-Americana. Successivamente, in un ulteriore ciclo di lavori nel 1910, tutti i suoi tubi lanciasiluri vennero rimossi.

    CENNI STORICI

    La Pelayo trascorse i suoi primi anni in acqua Spagnole, “mostrando la bandiera” in diverse riviste ed esposizioni navali, tra le quali quella in Grecia del 1891, a Genova in Italia nel 1892, ed a Kiel, in Germania nel 1895.

    Iniziò la ricostruzione a La Seyne nel 1897, e venne sorpresa in quel cantiere dallo scoppio della guerra Ispano-Americana nell’Aprile del 1898.

    Venne rapidamente richiamata in servizio senza i vecchi cannoni (da 120 e 160 mm) e senza i nuovi cannoni da 140 mm ancora da montare. Fu assegnata alla Squadra di Riserva il 14 Maggio del 1898.

    Rimase per un mese circa in acqua spagnole, in servizio di sorveglianza contro eventuali raid della Marina degli Stati Uniti contro le coste spagnole. Venne successivamente assegnata al Secondo Squadrone, comandato dal Contrammiraglio Manuel De Camara, che stava facendo rotta verso le Filippine per cercare di sconfiggere la Squadra Asiatica della Marina Americana, la quale stava controllando le acque filippine fin dalla sconfitta dello squadrone Spagnolo del Contrammiraglio Patricio Montojo y Pasaron, avvenuta durante la battaglia della Baia di Manila.

    La Squadra di Camara (costituita dalla Pelayo, dall’incrociatore corazzato Imperatore Carlo V; dagli incrociatori ausiliari Patriota e Rapido; dai cacciatorpedinieri Audaz, Osado e Prposepina e dai trasporti Buenos Aires e Panay) salpò da Cadice il 19 Giugno del 1888, transitando da Gibilterra il 17 Giugno 1888. Arrivò a Porto Said, in Egitto, il 26 Giugno del 1888, chiedendo il permesso di caricare carbone. Il governo Egiziano alla fine negò il permesso il 30 Giugno 1898.

    Al momento dell’arrivo della Squadra di Camara a Suez, il 5 Luglio 1888, la Squadra del Vice Ammiraglio Pascual Cervera y Topete venne completamente distrutta nella Battaglia di Santiago de Cuba, liberando le forze della Marina Americana dalle attività del blocco di Santiago.

    Impaurito dalla situazione che poteva compromettere la sicurezza delle coste spagnole, il Ministero della Marina Spagnolo richiamò il 7 Luglio 1888 la Squadra di Camara e la Pelayo ritornò in Spagna cove la Seconda Squadra venne smantellata il 25 Luglio 1888.

    La Pelayo trascorse gli ultimi mesi del conflitto in acque spagnole e non partecipò, per tale ragione, a nessun combattimento.

    Dopo la guerra, ritornò al suo compito di nave di rappresentanza, partecipando a diverse riviste navali a Tolone nel 1901, a Lisbona ed a Vigo Bay in Spagna nel 1904. Ma la Marina Spagnola trovò sempre più difficile assegnare un ruolo alla Pelayo che non aveva altre navi con cui operare adeguatamente.
    Venne ipotizzato di farla operare con le nuove dreadnoughts spagnole quando queste vennero progettate durante la Prima guerra Mondiale, ma la Pelayo si dimostrò troppo vecchia e lenta per potersi accompagnare alle nuove unità.
    A causa di tale situazione le venne dato il soprannome di “El Rey Solitario” (Il Re Solitario).

    La Pelayo utilizzò le sue artiglierie solo una volta, facendo fuoco per bombardare gli insorti Marocchini nel 1909, durante la Seconda Guerra del Rif.

    Successivamente, nel 1920 e nel 1921 subì ulteriori lavori di ammodernamento, ma venne gravemente danneggiata nella Baia di Fonduko a causa di un errore di navigazione. Venne quindi riparata ma fu assegnata a diversi compiti di nave-scuola, tra cui nave-scuola cannonieri nel 1920-1921 nella Divisione di Addestramento.
    Alla fine venne disarmata nel 1923 e demolita nel 1925.

    DATI ESSENZIALI
    • Lunghezza tra le perpendicolari : 102 metri
    • Lunghezza al galleggiamento : 104,05 metri
    • Larghezza massima : 20,20 metri
    • Larghezza alla coperta : 15 metri
    • Pescaggio : 7,15 metri a prua; 7,55 metri a poppa, 7,35 metri medio
    • Dislocamento : 9.002 tonnellate – 9.918 tonnellate a pieno carico
    • Autonomia (teorica) : 5.000 miglia a 12 nodi; 7.500 miglia a 10 nodi
    • Autonomia (effettiva) : 3.000 miglia a velocità di economia
    • Motore : quattro macchine verticali a doppia espansione – 12 caldaie cilindriche - 6.860 cv – potenza massima 9.600 cv – due eliche di bonzo a 4 pale di 5.01 metri di diametro.
    • Protezione : Blindatura in acciaio Schneider per un totale di 2.719 tonnellate; corazzatura centrale alta 2.1 metri al galleggiamento di 450 mm di spessore e di 300 mm a prua e poppa; protezione sulla coperta da 70 mm ridotta a 50 mm a poppa; 400 mm di corazza per le torri dell’artiglieria principale; 200 mm di corazza per i tubi di comunicazione e passaggio munizioni; 150 mm per il ponte di combattimento ed il ridotto del posto di comando.
    • Armamento : 2 cannoni Hontoria da 320 mm , 37 calibri a poppa e prua; 2 cannoni Hontoria da 280 mm posizionati lateralmente allo scafo; 1 cannone Hontoria da 160 mm in caccia a prua; 12 cannoni Hontoria da 120 mm in batteria; 3 cannoni Hotckiss da 57 mm; 2 cannoni Nordenfeldt da 42 mm; 13 cannoni-revolver Hotchkiss da 37 mm; 7 tubi lanciasiluri ; 1 pezzo da sbarco Hontoria da 90 mm; 2 cannoni da sbarco Hontoria da 70 mm.

    Ciao ed a riscriverci presto

    Jp


    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"
    avatar
    Ammiraglio
    ADMIN Fondatore
    ADMIN Fondatore

    Maschile Sagittario Scimmia
    Numero di messaggi : 3612
    Data d'iscrizione : 26.06.09
    Età : 48
    Località : Roma
    Umore : se mi partono i 5 minuti......!!

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da Ammiraglio il Mar 01 Nov 2011, 21:09

    Ecco un altro Bestione alla JP!!

    Vai così Giampaolo!

    Ciao Rocco


    _________________
    "Non discutere mai con un idìota. La gente potrebbe non notare la differenza."(Arthur Bloch)

    LEGGI IL REGOLAMENTO

    avatar
    giampieroricci
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Dragone
    Numero di messaggi : 2182
    Data d'iscrizione : 04.12.09
    Età : 52
    Località : Martina Franca
    Umore : sereno!

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da giampieroricci il Mar 01 Nov 2011, 21:29

    dalla foto si direbbe un modello terribilmente difficile, ma tu ci riuscirai alla grande!.....
    In bocca al lupo Gianpaolo!


    _________________

    avatar
    henry morgan
    Contrammiraglio
    Contrammiraglio

    Maschile Toro Dragone
    Numero di messaggi : 1644
    Data d'iscrizione : 10.05.11
    Età : 41
    Località : augusta <sr> sicilia
    Umore : ottimo

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da henry morgan il Mar 01 Nov 2011, 21:38

    ciao jp gran bella scelta le due torrette sono molto simili a quelli sul dandolo la nave che sussegui i caio duilio del 1863. a proposito non hai mai pensato di farlo il duilio? ti seguirò con interesse è so che anche questa sarà un successo, come sempre con i tuoi modelli.
    avatar
    luigi 57
    Capitano di vascello
    Capitano di vascello

    Maschile Ariete Gallo
    Numero di messaggi : 554
    Data d'iscrizione : 03.08.11
    Età : 60
    Località : Anzio
    Umore : vado con le condizioni meteorologiche

    -cantiere-corazzata-pelayo

    Messaggio Da luigi 57 il Mar 01 Nov 2011, 22:28

    Allora JP ti auguro Buon cantiere e a bissare il precedente(Regina Maria Pia)
    Ciao Luigi.
    P.s.Quandi inizierai tienici informati con tante
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da JP il Mer 02 Nov 2011, 16:53

    henry morgan ha scritto:ciao jp gran bella scelta le due torrette sono molto simili a quelli sul dandolo la nave che sussegui i caio duilio del 1863. a proposito non hai mai pensato di farlo il duilio? ti seguirò con interesse è so che anche questa sarà un successo, come sempre con i tuoi modelli.

    Ciao, Henry
    Grazie innanzitutto delle parole e colgo l'occasione anche
    di ringraziare gli altri amici...

    In effetti le torri laterali della Pelayo coi i pezzi da 280 mm rassomigliano vagamente a quelle delle duilio/dandolo anche se in questo caso le torri corazzate sono in barbetta (sembrano chiuse ma sopra c'è solo una leggera copertura e non corazzata) e, sopratutto, sporgono lateralmente dalle fiancate, mentre sulle corazzate italiane della classe duilio/dandolo erano in linea e si dovette arrivare alla classe italia/lepanto per avere delle artiglierie laterali sfalsate sul ponte.

    Onestamente non ho mai pensato di costruire la Duilio o la "quasi" sorella Dandolo in quanto il modello è già stato realizzato (e visto) in Italia in diverse scale (oltre a quelli presenti nei musei).

    La scelta della Pelayo è scaturita anche sulla base di queste considerazioni... ne esistono alcuni modelli realizzati all'estero (spagna, inghilterra e stati uniti) ma nessuno è mai stato costruito e mostrato in Italia.

    Ciao ed a riscriverci presto

    Jp


    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"
    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 44
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da OLONESE il Mer 02 Nov 2011, 19:07

    Ciao Jp,
    sarà brutta e goffa come dici, ma la particolarietà dei tuoi modelli, è che sai dare a questo tipo di navi spesso sottovalutate la giusta importanza agli occhi di tutti attraverso una perfetta e abilissima realizzazione, che anche in questo caso sarà impeccabile.
    avatar
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschile Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2815
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 53
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da Albatros il Mer 02 Nov 2011, 20:09

    Altra modello originale e fuori dal comune, ci sarà da divertirsi nel seguirti in questa nuova impresa.

    Mauro
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da JP il Ven 11 Nov 2011, 21:49

    Buonasera a tutti gli amici del Forum

    Ho reperito in Internet alcuni disegni di massima della Pelayo, da fonti consultabili, pubbliche e downloadabili (es, Wikipedia versione spagnola.

    Pertanto pensavo farvi cosa gradita mettendoli qui per farvi avere una "vista" della corazzata non solo laterale ma anche dall'alto.

    Ciao ed a riscriverci presto

    Jp









    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"
    avatar
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschile Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2815
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 53
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da Albatros il Sab 12 Nov 2011, 07:58

    Bel giogattolino, anche se come sovrastrutture mi sembra più complicato degli altri modelli da te realizzati.
    Ci sarà da divertirsi nel seguirti durante la realizzazione.

    Mauro
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da JP il Sab 12 Nov 2011, 10:46

    Albatros ha scritto:Bel giogattolino, anche se come sovrastrutture mi sembra più complicato degli altri modelli da te realizzati.
    Ci sarà da divertirsi nel seguirti durante la realizzazione.

    Mauro

    Hai ragione, Mauro

    Non sarà semplice.. sarà molto più complicata di altre... forse anche più complicata della Sachsen che non fu uno scherzo..

    Per farti rendere conto , metto una immagine CAD (non mia, ma presa liberamente in Internet - nell'immagine ci sino i riferimenti) di quella che è una vista delle sovrastrutture a centro nave

    Ci sarà da divertirsi !!!

    Ciao ed a riscriverci presto

    Jp




    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"
    avatar
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschile Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2815
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 53
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da Albatros il Sab 12 Nov 2011, 19:57

    Ci sarà da divertirsi, ma hai la fortuna di avere queste immagini che non sono male, con il Viminale non ho questa fortuna.

    Mauro
    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 44
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da OLONESE il Dom 13 Nov 2011, 08:56

    Sovrastrutture o no...sono sicuro che ne uscirà un capolavoro in perfetto stile Jp
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da JP il Sab 19 Nov 2011, 22:42

    Buonasera a tutti gli amici del forum

    nei giorni scorsi, in cui sono stato all'estero, per "passare le nottate" in albergo, piuttosto che guardarmi i notiziari in spagnolo e poi in francese (viste le trasferte fatte) ho lavorato molto sull'integrazione dei vari disegni, piani costruttivi e fotografie della Pelayo.

    Basandomi sui dati che avevo in mio possesso pcirca le dimensioni dello scafo, ho cercato di armonizzare i vari disegni che ho reperito (alcuni abbastanza dissimili da gli altri) e, basandomi sul riscontro fotografico, ho ridisegnato le linee dello scafo, basandomi sulle immagini scalate adeguatamente per arrivare alle dimensioni esatte (in scala 1:100)

    é stato un lavoro abbastanza di fino, in quanto ho dovuto cercare di far riscontrare ben 4 set di disegni differenti .

    E questo per le dimensioni dello scafo in vista laterale... non vi racconto poi quante verifiche sono state fatte per i riscontri delle varie ordinate.

    Ok, alla fine ce l'ho fatta.... ho realizzato una serie di sezioni che reputo esatte per dimensioni, insieme alla vista laterale. Il fatto che lo scafo fosse lungo 102 metri tra le perpendicolari e 104 fuori tutto mi ha aiutato non poco.

    inoltre, grazie alla possibilità di sovrapporre le varie immagini, ho verificato che almeno 3 set di sidegni su 4 avevano le medesime linee di scafo (a parte piccolissime variazioni, ma nulla di eclatante)

    Poi mi sono stampato le ordinate e le viste laterali, in mdo da poter comporre il disegno su una serie di fogli A4 che ho alla fine unito insieme per avere tutta l'immagine dello scafo.

    Ragazzi.. già su carta le dimensioni sono notevoli... e già mi immagino la volumetria che avrà la struttura e poi lo scafo fasciato !!

    Quello che hanno evidenziato i vari disegni (ed è più grave) che ci sono invece delle notevoli discrepanze sul posizionamento di tutte le sovrastrutture... tra un paio di disegni si arriva ad una differenza di posizione di quasi 6 centimetri !! (6 centimetri su 102 è un 5% che è praticamente una follia !!!)

    Quindi, tenendo conto che lo scafo sarà "esatto", poi ci sarà un lavoro certosino da fare per il posizionamento di ogni singola componente delle sovrastrutture....

    Beh... tornando ai disegni trasferiti su carta, li ho poi riportati su cartoncino rigido, verificate di nuovo le misure, aggiustato qualche punto che non era proprio preciso, e riportato infine tutto su legno....

    La struttura della falsa chiglia la farò in compensato avio multistrato da 3 mm (in quanto la chiglia a poppa e la pruna a sperone erano molto sottili)

    le ordinate, a seconda della poszione e della "solidità" che devono avere le farò nello stesso compensato per quelle che devono essere "aperte" per il posizionamento del ponte di batteria; di compensato di pioppo da 4 mm per le ordinate più a prua ed a poppa (visto che poi saranno "riempite" con legno per modellare gli andamenti più rotondi specialmente a poppa; con compensato di pioppo da 6 mm per le ordinate a monte ed a valle di quelle da 3 mm, in quanto dovranno servire come appoggio al compensatino che utilizzerò per ricoprire le ordinate, sopratutto nella parte superiore che è molto concava dalla linea di galleggiamento verso il ponte superiore...

    Nei prossimi giorni cercherò di fare delle foto alle componenti e, se riesco, a fare una prima prova di assemblaggio dello scheletro dello scafo per studiarne i rinforzi e dove far passare i listelli di irrigidimento da poppa a prua.

    Ciao ed a riscriverci presto

    Jp



    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"
    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 44
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da OLONESE il Dom 20 Nov 2011, 08:27

    Ciao Jp,
    quindi ancor prima di mettere mano al legno, vedo che il modello ti ha già impegnato non poco, ed effettivamente non è un modello da sottovalutare, nella sua complessità.
    Leggo anche dalle tue parole che il modello ti ha "preso" e non poco, e questo è l'inizio per un'ottimo risultato...come sempre daltronde.
    Aspettiamo le prime immagini di questa tua nuova avventura
    avatar
    ricigliano salvatore
    Moderatore
    Moderatore

    Maschile Toro Dragone
    Numero di messaggi : 2999
    Data d'iscrizione : 05.09.10
    Età : 41
    Località : napoli
    Umore : di bolina stretta!

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da ricigliano salvatore il Dom 20 Nov 2011, 11:25

    Ciao Giampaolo, aspettavo da tempo l'apertura di un tuo nuovo cantiere, c'e sempre tanto da scoprire nei tuoi modelli.
    Anche stavolta ci sei andato pesante nella scelta del modello, del resto come nel tuo stile che tutti noi conosciamo.
    Che dirti... finalmente ho il piacere di seguire un tuo cantiere dal inizio e non già da nave iniziata!
    Ti sarò incollato come un francobollo!
    Ciao e buon lavoro!
    Sal.


    _________________


    L'intero castello di prua veniva sommerso quando la nave si
    precipitava verso il fondo dell avvallamento. Eppure la Surprise  
    si risollevava, rovesciando acqua dagli ombrinali. P.O'Brian

               
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da JP il Dom 20 Nov 2011, 12:45

    ciao, Armando
    ciao Salvatore
    ed un saluto a tutti gli amici del Forum.

    Diciamo che il modello mi ha "preso" esattamente come gli altri... inel senso che prima di mettere mano ad un pezzo di legno qualsiasi, per me è necessario avere chiaramente l'idea di quello che vorrei realizzare e, sopratutto, capire bene quanto quello che ho collezionato è aderente alla realtà fisica e storica della nave di cui sto facendo il modello.

    Questo approccio è stato naturale con tutti gli altri miei modelli passati : per la SPHINX ho dovuto mettere insieme i disegni di tre fonti differenti, ognuna con le sue caratteristiche peculiari; per la KOTETSU addirittura le fonti furono quattro; per la TERRIBILE la fonte fu una sola, ma sbagliata nell'armamento; per la ROANOKE le fonti erano anche qui tre, ma con lo svantaggio che esisteva una sola foto della nave originale e nemmeno troppo chiara; la MARIA PIA, poi, ha visto l'utilizzo dei disegni originali, ma ho dovuto lavorare con due set di disegni aggiuntivi + molte foto per posizionarla temporalmente nel periodo storico in cui avevo scelto di rappresentarla....

    Insomma... secondo me, prima di mettere mano alla lavorazione è necessario assolutamente raccogliere e comparare (e quindi studiare a tavolino) il maggior numero di documenti possibile e, spesso, tali documenti si trovano solo fuori dal nostro paese....

    Ciao ed a riscriverci presto

    Jp


    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"
    avatar
    BravoTango
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Gemelli Serpente
    Numero di messaggi : 389
    Data d'iscrizione : 04.08.10
    Età : 64
    Località : Roma
    Umore : Buono

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da BravoTango il Lun 21 Nov 2011, 22:28

    JP ha scritto:Buonasera a tutti gli amici del forum

    nei giorni scorsi, in cui sono stato all'estero, per "passare le nottate" in albergo, piuttosto che guardarmi i notiziari in spagnolo e poi in francese (viste le trasferte fatte) ho lavorato molto sull'integrazione dei vari disegni, piani costruttivi e fotografie della Pelayo.

    Basandomi sui dati che avevo in mio possesso pcirca le dimensioni dello scafo, ho cercato di armonizzare i vari disegni che ho reperito (alcuni abbastanza dissimili da gli altri) e, basandomi sul riscontro fotografico, ho ridisegnato le linee dello scafo, basandomi sulle immagini scalate adeguatamente per arrivare alle dimensioni esatte (in scala 1:100)

    é stato un lavoro abbastanza di fino, in quanto ho dovuto cercare di far riscontrare ben 4 set di disegni differenti .

    E questo per le dimensioni dello scafo in vista laterale... non vi racconto poi quante verifiche sono state fatte per i riscontri delle varie ordinate.

    Ok, alla fine ce l'ho fatta.... ho realizzato una serie di sezioni che reputo esatte per dimensioni, insieme alla vista laterale. Il fatto che lo scafo fosse lungo 102 metri tra le perpendicolari e 104 fuori tutto mi ha aiutato non poco.

    inoltre, grazie alla possibilità di sovrapporre le varie immagini, ho verificato che almeno 3 set di sidegni su 4 avevano le medesime linee di scafo (a parte piccolissime variazioni, ma nulla di eclatante)

    Poi mi sono stampato le ordinate e le viste laterali, in mdo da poter comporre il disegno su una serie di fogli A4 che ho alla fine unito insieme per avere tutta l'immagine dello scafo.

    Ragazzi.. già su carta le dimensioni sono notevoli... e già mi immagino la volumetria che avrà la struttura e poi lo scafo fasciato !!

    Quello che hanno evidenziato i vari disegni (ed è più grave) che ci sono invece delle notevoli discrepanze sul posizionamento di tutte le sovrastrutture... tra un paio di disegni si arriva ad una differenza di posizione di quasi 6 centimetri !! (6 centimetri su 102 è un 5% che è praticamente una follia !!!)

    Quindi, tenendo conto che lo scafo sarà "esatto", poi ci sarà un lavoro certosino da fare per il posizionamento di ogni singola componente delle sovrastrutture....

    Beh... tornando ai disegni trasferiti su carta, li ho poi riportati su cartoncino rigido, verificate di nuovo le misure, aggiustato qualche punto che non era proprio preciso, e riportato infine tutto su legno....

    La struttura della falsa chiglia la farò in compensato avio multistrato da 3 mm (in quanto la chiglia a poppa e la pruna a sperone erano molto sottili)

    le ordinate, a seconda della poszione e della "solidità" che devono avere le farò nello stesso compensato per quelle che devono essere "aperte" per il posizionamento del ponte di batteria; di compensato di pioppo da 4 mm per le ordinate più a prua ed a poppa (visto che poi saranno "riempite" con legno per modellare gli andamenti più rotondi specialmente a poppa; con compensato di pioppo da 6 mm per le ordinate a monte ed a valle di quelle da 3 mm, in quanto dovranno servire come appoggio al compensatino che utilizzerò per ricoprire le ordinate, sopratutto nella parte superiore che è molto concava dalla linea di galleggiamento verso il ponte superiore...

    Nei prossimi giorni cercherò di fare delle foto alle componenti e, se riesco, a fare una prima prova di assemblaggio dello scheletro dello scafo per studiarne i rinforzi e dove far passare i listelli di irrigidimento da poppa a prua.

    Ciao ed a riscriverci presto

    Jp


    Ciao Jp,

    non ti smentisci mai. Una nuova impresa, da seguire con molto interesse.
    Questa volta dove hai reperito i disegni?

    Un salutone, Pietro
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da JP il Mar 22 Nov 2011, 07:53

    Buongiorno, Pietro

    anche questa volta i disegni vengono da varie fonti :

    * Un set di vecchi disegna in scala 1:200 che furono venduti molti anni fa dal Museo Navale di Madrid;

    * Un set di disegni post-cantiere di produzione francese in scala 1:100 con la sistemazione dei vari ponti della nave;

    * Un set di disegni di produzione russa in scala 1:500 pubblicati in un magazine di diversi anni fa;

    * I disegni, in scala 1:200 del cartamodello della Pelayo attualmente in vendita

    ciao
    Jp


    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"
    avatar
    henry morgan
    Contrammiraglio
    Contrammiraglio

    Maschile Toro Dragone
    Numero di messaggi : 1644
    Data d'iscrizione : 10.05.11
    Età : 41
    Località : augusta <sr> sicilia
    Umore : ottimo

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da henry morgan il Mar 22 Nov 2011, 18:52

    :affraid:alla faccia jp se sei documentato, non vedop l'ora di vederla in cantiere lavori
    avatar
    BravoTango
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Gemelli Serpente
    Numero di messaggi : 389
    Data d'iscrizione : 04.08.10
    Età : 64
    Località : Roma
    Umore : Buono

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da BravoTango il Mar 22 Nov 2011, 20:37

    JP ha scritto:Buongiorno, Pietro

    anche questa volta i disegni vengono da varie fonti :

    * Un set di vecchi disegna in scala 1:200 che furono venduti molti anni fa dal Museo Navale di Madrid;

    * Un set di disegni post-cantiere di produzione francese in scala 1:100 con la sistemazione dei vari ponti della nave;

    * Un set di disegni di produzione russa in scala 1:500 pubblicati in un magazine di diversi anni fa;

    * I disegni, in scala 1:200 del cartamodello della Pelayo attualmente in vendita

    ciao
    Jp

    Mi immagino già il modello successivo.
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da JP il Gio 24 Nov 2011, 22:44

    Buonasera a tutti gli amici del Forum

    ecco a voi le primissime 2 foto dell'inizio dello scheletro della Pelayo.

    Il materiale usato è compensato multistrato (tipo avio) da 3 mm, molto resistente e duro....

    Per il mantenimento della falsa chiglia ho avvitato dei pezzi di legno da 4x3x2 cm a destra e sinistra di una linea di mezzeria tracciata su una tavola di 110x30 cm, e lasciando tra di loro una "gola" di 3 mm in cui è stata incastrata la flsa chiglia.

    Le ordinte centrali devono essere ancora svuotate parzialmente per lasciare spazio al ponte di batteria, nella zona dove saranno posizionati i cannoni da 120 mm.

    Spero, durante questo fine settimana, di completare il taglio delle altre ordinate ed inizire l'incollaggio.

    Ciao ed riscriverci presto

    Jp







    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"
    avatar
    BravoTango
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Maschile Gemelli Serpente
    Numero di messaggi : 389
    Data d'iscrizione : 04.08.10
    Età : 64
    Località : Roma
    Umore : Buono

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da BravoTango il Gio 24 Nov 2011, 23:14

    Ciao Jp,

    ostia che sventola!!!!
    avatar
    OLONESE
    Utente storico
    Utente storico

    Maschile Ariete Bufalo
    Numero di messaggi : 2912
    Data d'iscrizione : 30.06.09
    Età : 44
    Località : Roma
    Umore : Haaaaarrrrrrrrggggggg

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da OLONESE il Ven 25 Nov 2011, 02:09

    Inizia un'altra avventura alla Jp...
    Vedo che le dimensioni sono notevoli, o almeno così mi sembra di capire dalle immagini...allora buon proseguimento in attesa di nuove immagini
    avatar
    henry morgan
    Contrammiraglio
    Contrammiraglio

    Maschile Toro Dragone
    Numero di messaggi : 1644
    Data d'iscrizione : 10.05.11
    Età : 41
    Località : augusta <sr> sicilia
    Umore : ottimo

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da henry morgan il Sab 26 Nov 2011, 18:27

    finalmente le prime foto,l'ansia dell'attesa mi stava uccidendo

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Cantiere Corazzata PELAYO

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun 25 Set 2017, 22:27