Modellisti Navali

Non hai effettuato il Login.
Se non hai un Account,puoi Registrarti cliccando su "Registrare"........sarai il Benvenuto su Modellisti Navali.com

Buon Modellismo!

Forum di Modellismo Navale

La Community del Modellismo Navale a 360°

Ultimi argomenti

» Costruiamo la Nave Romana Quinquereme ?
Oggi alle 15:30 Da Umberto Campo

» la belle 1684 hachette di henry morgan
Ieri alle 23:39 Da pier antonio ceci

» Mi presento
Ieri alle 16:11 Da domeminico

» rastrematura
Ieri alle 09:47 Da Laerte

» Nave Romana Hachette - Diario di Costruzione Capitan Mattevale
Ieri alle 09:39 Da Laerte

» Nave amund
Mer 19 Lug 2017, 19:11 Da gargia68

» Petroliera Olterra
Mar 18 Lug 2017, 15:07 Da magnani claudio

» U-Boat 1/48 Trumpeter
Mar 18 Lug 2017, 13:23 Da bianco64squalo

» Nave Traghetto FFSS Gennargentu
Mar 18 Lug 2017, 12:09 Da Laerte

Navigazione

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

Statistiche

I nostri membri hanno inviato un totale di 92334 messaggi in 2942 argomenti

Abbiamo 5991 membri registrati

L'ultimo utente registrato è Artic1912


    La Couronne -Corel/Lusci

    Condividere
    avatar
    Albatros
    Ammiraglio
    Ammiraglio

    Maschile Gemelli Dragone
    Numero di messaggi : 2815
    Data d'iscrizione : 29.06.09
    Età : 53
    Località : Sant'Angelo Romano
    Umore : ma..... dipende

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da Albatros il Mar 26 Lug 2011, 09:40

    Complimenti per il modello, bello in ogni dettaglio.
    mi piace molto anche la forma che hai dato alle vele.

    Mauro

    Bruno22
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Vergine Ratto
    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 08.02.11
    Età : 68
    Località : Pordenone

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da Bruno22 il Mar 26 Lug 2011, 10:24

    (per un ... refuso... non sono partite le ultime foto!)
    .... e ... queste per finire. Ciao a tutti!
    (Grazie dei complimenti, danno la carica!)

    Mandi mandi
    Bruno22







    avatar
    giampieroricci
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Dragone
    Numero di messaggi : 2182
    Data d'iscrizione : 04.12.09
    Età : 52
    Località : Martina Franca
    Umore : sereno!

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da giampieroricci il Mar 26 Lug 2011, 17:27

    Semplicemente splendida!
    E poi il tuo "metodo friulano" per le vele da quel tocco di fascino in più!
    Complimenti davvero!


    _________________


    harlook
    Sotto tenente di vascello
    Sotto tenente di vascello

    Maschile Pesci Gallo
    Numero di messaggi : 91
    Data d'iscrizione : 25.04.11
    Età : 48
    Località : castellammare del golfo
    Umore : tranquillo

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da harlook il Mar 26 Lug 2011, 21:29

    semplicemente spettacololare bravo bruno continua così immaggino il prossimo modello...buone ferie
    avatar
    JP
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Acquario Gatto
    Numero di messaggi : 638
    Data d'iscrizione : 15.10.09
    Età : 53
    Località : Roma
    Umore : Dipende dall'aereo che prendo...

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da JP il Mer 27 Lug 2011, 08:52

    Uno spettacolo !!!
    Complimenti
    Jp

    P.S.
    Adesso pensa ad una teca.... :-)


    _________________
    "Damn the torpedoes, full speed ahead!"
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Mar 27 Mag 2014, 14:12

    ciao.
    bell'esecuzione.

    volevo solo precisare (vale per il prossimo modello...ormai non è più possibile modificare questo) che i terzaruoli muniti di matafioni come li trovi sulla giuida lusci qui sono un anacronismo dato che non compariranno prima del 1660.
    lusci prende delle cantonate allucinanti.
    in particolare ai trevi di trinchetto e maestra (e alla latina della mezzana) in quest'epoca ci sono le "bonnette" inferite col sistema tradizionale che vedi in quest'immagine....e che permarranno per un pò di tempo anche quando alle gabbie e ai velacci verranno applicati i terzaruoli.
    in pratica la vela è frazionata in 2 parti di cui quella inferiore poteva essere levata per ridurre la superficie esposta al vento.








    Ultima modifica di der admiral il Mar 27 Mag 2014, 21:24, modificato 3 volte


    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Mar 27 Mag 2014, 14:19

    ecco immagini originali del primo 600:
    notate le bonnette al trevo di trinchetto...e l'assenza del terzaruoli alle gabbie.







    Ultima modifica di der admiral il Mar 27 Mag 2014, 21:18, modificato 1 volta


    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Mar 27 Mag 2014, 14:26

    altre immagini....






    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]

    Bruno22
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Vergine Ratto
    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 08.02.11
    Età : 68
    Località : Pordenone

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da Bruno22 il Mar 27 Mag 2014, 23:31

    Tutto corretto der admiral, grazie dell'attenzione e della dettagliata documentazione, anche fotografica.
    Magari fosse l'unico errore! Ecco a che cosa serve il forum: fare tesoro delle osservazioni per evitare degli svarioni nelle prossime realizzazioni.
    La sola documentazione che avevo a disposizione, che ho ampliato solo marginalmente, era il manuale di Vincenzo Lusci (a cui ho dato credito) e i piani della Corel (una schifezza, almeno quelli originali del 1972, anno della scatola di montaggio e di inizio della costruzione del modello).
    Comunque, alla fine, il risultato che ricercavo era quello di “interpretare” un modello di nave che mi risultasse piacevole, senza alcuna pretesa di rappresentare una realtà storica (però, sapendolo, avrei sicuramente evitato di commettere anche questo errore)!
    Mandi mandi
    Bruno22
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Mar 27 Mag 2014, 23:40

    se lusci avesse osservato meglio il moderno disegno di paris (a sua volta tratto dall'arcinota stampa d'epoca) che ha scopiazzato avrebbe notato che le bonnette ci sono eccome, anche se poi lo stesso presenta i terzaruoli sulle gabbie...



    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Mar 27 Mag 2014, 23:45

    comunque il modello meglio riuscito (o il meno peggio) de la couronne è questo (moderno) conservato al musee de la marine a parigi, tratto da quel disegno di paris, pur pieno di imprecisioni quali i terzaruoli alle gabbie)


    Ultima modifica di der admiral il Gio 29 Mag 2014, 13:37, modificato 1 volta


    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Mar 27 Mag 2014, 23:49

    pietro bollani ha scritto:Accidenti che quesito !!!
    Premetto che non sono un esperto di marineria francese, ma normalmente una bolina segue il percorso allo straglio anteriore la vela in questione e quelle a tre vie dovrebbero essere così :



    Quelle che hai postato tu dovrebbero essere "caricaboline" e dovrebbero però trovarsi sul davanti della vela, andare a 2 bozzelli sul pennone ( uno a due vie perchè dovrebbe raccogliere anche il caricamezzi ) da lì alla crocetta della coffa e poi al ponte.

    in realtà i caricaboline (serrapennoni) non erano solo sul davanti ma anche specularmente sul retro della vela(vedi in particolare l'ultima immagine sotto)....e si ricongiungevano (tramite dei bozzelli a violino dalla forma abbastanza insolita,detti a scarpa,con le due pulegge ortogonali fra loro) in un unica manovra che scendeva sul ponte.
    peraltro la loro sola presenza avrebbe notevolmente interferito con la manovra dei matafioni.....
    la prima descrizione accurata di queste strane quanto oscure manovre la fornisce anderson ("the rigging of ships" pag.169 vedi sotto...malamente tradotto recentemente in italiano in un pessimo libercolo edito dalla mantua), poi ripreso da lees e da marquardt, desumendola da dipinti e stampe d'epoca.
    come si vede nelle stampe sottostanti,quando la vela era serrata venivano lasciate semplicemente penzolare sotto il pennone.
    durante il primo '600 si assiste ad una progressiva semplificazione di questa manovra fino poi a ridurla ad un unica cima

    P.S.: notate ancora una volta le bonnette ai trevi...in particolare quello di trinchetto e la latina...alla maestra le avevano solo i vascelli più grossi









    Ultima modifica di der admiral il Mer 28 Mag 2014, 08:25, modificato 1 volta


    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]

    Bruno22
    Guardia Marina
    Guardia Marina

    Maschile Vergine Ratto
    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 08.02.11
    Età : 68
    Località : Pordenone

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da Bruno22 il Mer 28 Mag 2014, 00:23

    Notevole der admiral . E' un piacere leggerti: una fonte d'informazione davvero accurata! Sicuramente questi elementi saranno utili per i futuri costruttori della Couronne.
    Bruno22
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Mer 28 Mag 2014, 08:22

    se vi interessa possiamo approfondire.
    intanto i bozzelli che raccolgono le due branche di bolina nel sistema continentale (quello che ho mostrato nel post iniziale e al quale chiaramente fa capo un vascello francese del periodo de la couronne) sono quelli "a scarpa" o "shoe blocks"che vedete in figura alla lettera "l"che consentivano di realizzare un paranco i cui correnti lavoravano su due piani perpendicolari e quindi ben si adattavano all'andamento delle branche di bolina da un lato e del tirante del paranco di rinvio dall'altro.
    distinguiamo il sistema inglese, trattato da lees, che presenta uno schema con due distinti bozzelli che fanno capo ad un paranco che dalla testa di moro rimanda la manovra al ponte.
    per quanto assurdo possa sembrare questi schemi così elaborati iniziarono ad avere persino uno scopo ornamentale...come accadeva per esempio con le ragne di strallo, il cui intrico divenne qualcosa di veramente inimmaginabile.
    nell'ultima immagine si vede l'evoluzione,nel corso dei decenni successivi,del macchinoso metodo che viene via via semplificato fino a stabilizzarsi nel percorso settecentesco, più conosciuto dalla maggior parte di voi.

    comunque ancora una volta consiglio di attrezzarsi (e rassegnarsi) a leggere trattatistica straniera perchè noi italiani, non avendo mai avuto una marina unitaria in quei secoli, non abbiamo una tradizione e una cultura che ci abbiano tramandato studi seri sull'argomento nè attualmente, eccetto il buon ostan,autori in grado di fornire un manualetto decente sull'argomento.



     


    Ultima modifica di der admiral il Mer 28 Mag 2014, 09:25, modificato 1 volta


    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]
    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2686
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da Walkyrja il Mer 28 Mag 2014, 09:23

    Bentornato fra noi Nino, è un piacere rileggerti.


    _________________
         
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Mer 28 Mag 2014, 09:25

    piacere mio....di tanto in tanto appaio per poi eclissarmi


    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Ven 30 Mag 2014, 13:22

    in effetti la tecnica di ridurre o aumentare la superficie velica esposta al vento delle vele basse è molto antica, addirittura bassomedioevale.
    come vedete in questa serie di stampe e dipinti su tavola è documentata molto chiaramente non solo sui galeoni ma anche su caracche e caravelle.
    e si nota come nei trevi di maestra (che inizialmente erano veramente enormi, ben più delle gabbie) di bonnette ce ne siano anche più di due sovrapposte




    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Ven 30 Mag 2014, 13:34

    ai primi del XVII sec. l'uso permaneva anche se la dimensione dei trevi iniziava a ridursi mentre quella delle gabbie ad aumentare:
    in questi oli su tela e stampe dai primi fino alla metà del secolo aguzzando la vista si notano bonnette ai trevi di trinchetto e mezzana e talora a quelli di maestra.







    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]

    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 393
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 79

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da cervotto il Dom 01 Mar 2015, 16:51

    Bruno22 ha scritto:Ciao a tutti
    Appena registrato, prima/e (si fa per dire) difficoltà.
    Come citavo nella presentazione, ho ripreso la costruzione della Couronne (dopo 40 anni!)lasciata incompiuta in secca con tutte le manovre dormienti realizzate. Ho ultimato le indispensabili attività di recupero (pulizia, rifacimento di alcune parti dell’alberatura e relative manovre dormienti e verniciatura totale del modello).
    Per attrezzare la Couronne delle vele, che ho deciso di farle spiegate e in vento, sto seguendo la traccia della guida Lusci dedicata a questo modello.
    Ho già installato, anche se non in forma definitiva (ancora per poco), la vela di parrocchetto di bompresso, di civada e di trinchetto.
    Proseguendo, ora vorrei completare e mettere in opera la vela di parrocchetto. Primo dubbio: come realizzare la branca di bolina a tre braccia prevista per questa vela?
    Le varie branche per la vela di trinchetto sono a quattro braccia con lo scorrevole costituito o da un bozzello o da una radancia (allego foto, per esempio, della branca con radancia).
    Come, ripetendomi, realizzare quella a tre braccia che presumo (guida Lusci pag. 110 – fig. 198 – particolare n° 166- da cui parte il167) deve arrivare ad uno scorrevole (radancia)? Spero di essere stato chiaro nel descrivere la mia difficoltà (non si entra, purtroppo, velocemente in “temperatura” dopo 40 anni dedicati ad altre amenità!). Scusatemi se non ho usato i termini corretti per le varie parti che ho citato, ma spero almeno di essermi fatto capire! Ringrazio anticipatamente tutti coloro che mi possono dare una dritta!

    Mandi mandi
    Bruno22
    Questi sono caricaboline "INGLESI", non francesi. Esiste il libro "Le manovre del secolo XVII" di R.C. Anderson che spiega bene le differenze tra manovre inglesi e continentali, edito dalla Mantua.

    cervotto
    Capitano di fregata
    Capitano di fregata

    Cancro Tigre
    Numero di messaggi : 393
    Data d'iscrizione : 29.12.14
    Età : 79

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da cervotto il Dom 01 Mar 2015, 17:02

    Jolly Roger ha scritto:Bravo , bellissimo l'effetto delle vele , a tempo debito se deciderò di aprire le vele guarderò il tuo metodo "Friulano" , quello di cui non mi capacito e coscente che stò per dire una stupidata , mi chiedevo a cosa servisse la vela quadra sotto il bompresso , da come sono posizionate le vele è chiaro che il vento arriva da poppa e la vela sopracitata rimane sottovento , avrebbe un senso in un'andatura al lasco o qualsiasi altra ma così è completamente coperta dalle altre e dallo scafo ... tra l'altro è bucata ... mi daresti spiegazioni perfavore ???
    I "buchi" nella civada servivano per scolare l' acqua che spesso la riempiva durante il beccheggio della nave, però erano più piccoli.
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Dom 01 Mar 2015, 19:43

    ciao.
    chiedi quale sia la reale utilità della civada.

    la risposta è articolata...

    anzitutto chiariamo che la vela di civada sarebbe stata sottoventata dal resto del velame solo quando il vascello navigava col vento "in fil di ruota"....andatura molto poco frequente per diverse ragioni...una fra esse era appunto quella che le uniche vele che prendevano direttamente il vento erano quelle di mezzana e quelle di maestra.
    fatto che oltre a rallentare parecchio la velocità rendeva anche poco stabile il vascello stesso che rolla e becca ampiamente (il centro di pressione è in alto e quindi la poppa si solleva mentre la prora si inabissa,nuocendo ulteriormente alla velocità) e sopporta l'infrangersi di frequenti ondate in coperta; senza considerare che molto raramente ti trovi a seguire una rotta perfettamente parallela al vento che soffia in quel momento.
    per tal motivo i trevi di maestra e trinchetto e la vela latina di mezzana si mantenevano imbrogliati e si permetteva alle vele del bompresso (civada e pappafico di bompresso) di prendere il vento onde prevenire le straorzate e aiutare l'azione del timone.

    peraltro anche con i due trevi al vento...la civada prendeva facilmente il vento che passava sotto la ralinga del trevo di trinchetto mentre invece quest'ultimo, col vento in poppa, era sottoventato da quello di maestra...

    in quest'epoca non esistevano ancora i fiocchi veri e propri ma solo un paio di vele di strallo fra trinchetto e bompresso, inferite a draglie assicurate agli stralli di trinchetto e parrocchetto.

    infine le vele di prora servono in tutte le manovre per far virare o poggiare il vascello...tanto che si sentì progressivamente il bisogno di aumentare ulteriormente la loro superficie velica introducendo tre fiocchi oltre a conservare le vele basse sul bompresso , sostituendo il pappafico (di faticosa e instabile manovrabilità) con la controcivada.
    anche l'alberetto di pappafico di bompresso tendeva a spezzarsi facilmente a causa del fatto che non poteva essere rafforzato anteriormente da stralli o lateralmente da paterazzi ma solo posteriormente con un unico paterazzo ancorato allo strallo di trinchetto e talvolta a quello di parrocchetto con ragne talvolta molto articolate e complesse (nel palese tentativo di distribuire lo sforzo su un tratto più ampio dello strallo stesso).
    sarà sostituito dalle aste di fiocco e controfiocco all'inizio del XVIII sec. con le quali si trovò per breve tempo a convivere


    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]
    avatar
    Walkyrja
    Admin
    Admin

    Femminile Acquario Gallo
    Numero di messaggi : 2686
    Data d'iscrizione : 27.10.12
    Età : 59
    Località : Trieste
    Umore : Terribilimente indaffarata

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da Walkyrja il Dom 01 Mar 2015, 21:07

    Bentornato Nino, piacere rileggerti, ho visto ieri i tuoi capolavori su FaceBook, non posso mettere mi piace e commentare perché non ho l'amicizia, ma posso farlo adesso qui.

    Complimenti davvero, vero capolavoro.


    _________________
         
    avatar
    der admiral
    Gruppo Modellisti Navali
    Gruppo Modellisti Navali

    Maschile Scorpione Capra
    Numero di messaggi : 438
    Data d'iscrizione : 15.10.10
    Età : 49
    Località : napoli

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da der admiral il Dom 01 Mar 2015, 22:13

    grazie infinite.
    puoi anche aggiungermi su facebook però...eh??


    _________________


    altrove mi conoscono come ZAKIMOR[i][u]

    Contenuto sponsorizzato

    Re: La Couronne -Corel/Lusci

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab 22 Lug 2017, 16:43